Senigallia: il Mezza Canaja occupa uno stabile in via Mamiani

1' di lettura Senigallia 14/08/2009 -

Terza occupazione per La Plage Sauvage. Occupato giovedì pomeriggio uno stabile abbandonato da anni in via Mamiani, all\'angolo con via Raffaello Sanzio. Sarà la nuova sede del Coordinamento Migranti Terza Italia e dell\'Ambasciata dei Diritti.
\"Siamo pronti a pagare un affitto e a risistemare lo stabile\" - dicono i ragazzi del centro sociale.



La protesta è iniziata alle 19 in via Carducci, via simbolo per gli immigrati a Senigallia, dove i ragazzi del Mezza Canaja, i migrandi del Coordinamento e gli ospiti de La Plage Savage si sono dati appuntamento per dirigersi, tra cori e striscioni, in via Mamiani con la scorta di Polizia e Carabinieri.

Dai megafoni i ragazzi del Mezza Canaja hanno spiegato i motivi del gesto: \"Da mesi il Coordinamento Migranti, la più rappresentativa associazione di migranti a Senigallia, chiede al Comune una sede. Ci sono state fatte tante promesse, ma nessun fatto concreto\".

Lo stabile, dicono, verrà utilizzato per dare una sede al Coordinamento Migrandi Terza Italia ed all\'Ambascitata dei diritti. Ospiterà corsi di italiano ed arabo. Offrirà consulenze legali gratuite ai migranti ed in progetto c\'è anche l\'organizzazione di un asilo per bambini, indifferentemente migranti o italiani.








Questo è un articolo pubblicato il 14-08-2009 alle 20:19 sul giornale del 14 agosto 2009 - 3395 letture

In questo articolo si parla di cronaca, michele pinto, mezza canaja, ambasciata dei diritti, via mamiani, occupazione





logoEV
logoEV