statistiche accessi

Chester: medicinali e norme eccezionali contro il dilagare dell\'influenza

4' di lettura Senigallia 10/08/2009 -

CHESTER (REGNO UNITO) — Di fronte all\'aumento di casi di influenza suina, la contea di Chester risponde con una massiccia dose di medicinali e alcune norme singolari.



Il Regno Unito è la nazione europea più colpita dall\'influenza suina e la contea di Chester ha visto aumentare drasticamente i casi di contagio, soprattutto nelle zone rurali. Anche se non si sono registrati casi di morte, l\'azienda sanitaria del Chestershire è corsa ai ripari, e a partire dalla prossima settimana in tutte le farmacie locali sarà possibile acquistare i medicinali specifici per l\'influenza.

Questa nuova misura va a sostituire il sistema presente in tutto il Regno Unito che vedeva solo alcuni centri abilitati alla vendita dei medicinali. Le persone affette dal virus influenzale, dopo aver chiamato un numero verde, potevano ritirare i farmaci in alcuni centri di raccolta. Il limite maggiore di questo sistema riguardava la collocazione di questi centri, sistemati tutti in zone cittadine, lontani cioè dalle zone rurali dove il virus si sta diffondendo maggiormente.

Grazie alle nuove misure si spera di poter dare un servizio più esteso ed efficace, capace di affrontare anche una possibile evoluzione della crisi in una vera e propria pandemia.

Oltre all\'incremento dei medicinali anti-influenzali, il governo di Chester ha varato altre norme. Tra le più singolari c\'è quella proposta dal vescovo di Chester: proibire ai fedeli di bere il vino dal calice durante la comunione. È infatti una prassi normale nelle chiese inglesi, che i fedeli bevano il vino dalla stessa coppa, un\'azione che però potrebbe favorire il contagio. Per coloro, che volessero tuttavia continuare a consumare il vino durante la funzione, il vescovo di Chester suggerisce di immergere l\'ostia nel vino ma di non bere direttamente dal calice. \"Qualcuno sicuramente penserà che queste regole sono sproporzionate rispetto all\'attuale stato della diffusione dell\'influenza. È vero che al momento i dati non sono ancora preoccupanti, ma ci sono tutte le potenzialità per un aggravarsi della situazione e siamo quindi in dovere di prendere tutte le misure di precauzione possibili\", ha commentato il vescovo di Chester. La stessa linea è stata seguita anche dagli arcivescovi di Canterburry e York.

Ma l\'influenza suina ha avuto anche degli aspetti, per così dire, positivi. Infatti, con il dilagare dei sintomi influenzali, le assunzioni a tempo determinato si sono quasi raddoppiate nel Regno Unito. Nella contea di Chester i dati parlano chiaro: fino ad oggi sono stati segnalati 195 casi di influenza suina, e quindi un impiegato su otto è stato costretto a chiedere un periodo di malattia. In una situazione di crisi economica come quella in cui stiamo vivendo, una tale situazione potrebbe avere un impatto molto negativo sulla produzione e sulle finanze delle imprese. Per questo, per le aziende è conveniente assumere nuovo personale a tempo determinato.

Il portavoce della CEO Business Connection, Kirtsty Craig, ha detto: \"Stiamo assistendo ad un aumento di posti di lavoro a tempo determinato, e con l\'aumento dei casi di influenza suina il numero attuale aumenterà in breve tempo. Molte organizzazioni, soprattutto le medie e le piccole imprese, faranno molto affidamento alle assunzioni a tempo determinato per salvare denaro. Per questo i centri per l\'impiego e le agenzie specializzate giocheranno un ruolo sempre più importante\".

Tutti i dati, le citazioni e le informazioni sono state prese dagli articoli: \"Chester based recruitment agency warns of swine flu pressures on workplace\", di Barry Ellams, Chester Chronicle, 06/08/2009; \"Communion wine \'ban\' in Cheshire churches to stop swine flu spread\" di David Holmes, Chester Chronicle, 06/08/2009; \"Pharmacies to hand out swine flu drugs in West Cheshire\" di David Holmes, Chester Chronicle, 07/08/2009.






Questo è un articolo pubblicato il 10-08-2009 alle 13:42 sul giornale del 10 agosto 2009 - 1123 letture

In questo articolo si parla di attualità, isabella agostinelli, influenza suina, chster





logoEV
logoEV
logoEV