statistiche accessi

Cavallari: Logos è una mossa anti-Sprint

3' di lettura Senigallia 11/08/2009 - E\' uscito il giornale Logos, una mossa anti Gruppo Sprint, anti Cavallari, anti Circolo della Libertà, anti lista civica Senigallia Libera e anti... tutti?

In verità non è la prima mossa, prima c\'era stato UNO IN PIU\' che poi ha fatto la fine di quanto da noi anticipato alla presentazione, poi c\'è stato il LOGOS finanziato da Francesco Casoli per le elezioni, uscito praticamente dopo le elezioni, e ora una mossa più modesta, stampata in macchina piana, quindi con tiratura molto limitata, per arginare varie correnti politiche inedite, che prendono corpo a Senigallia, con grande impegno e partecipazione di alto livello culturale e politico.

Purtroppo (perché Roberto è un amico, come del resto Marcantoni, ed è il mio avvocato nelle vicende giudiziarie con la sindaco Angeloni) la politica è quella che è, divide; rileva immediatamente una predisposizione alle lotte fratricide, che, usando una parola di moda, è per caste (la buonanima di Marchetti avrebbe detto \"per bande\"), come è successo alla Convention dei Circoli della Libertà a San Rocco per il PDL, in cui molte persone furono sconsigliate di aderire alla nostra manifestazione: tanto per consolidare le amicizie!

Ora nei giudizi finali avrà inciso anche che io sono rimasto fedele all¹idea innovativa e politica dei Circoli della libertà, (una carica che mi pesa come quella di decano dei giornalisti, per sopravvenuta morte di Poldo Alessandri!) e ne sono diventato responsabile nella Regione, mentre Paradisi è stato messo alla porta per mancanza di rispetto alla nostra Presidente.

Io ho le prove che confermano la sostanza del titolo:

I° - E\' stato fatto da parte di Paradisi un comunicato stampa per notificare l\'evento dell\'uscita della nuova edizione di Logos e stranamente la redazione del Gruppo Sprint (6 portali nei primi 50 posti dell\'informazione nazionale del TOP 100 di JOOMLA in cui figurano 2.000 portali aderenti) è stata ignorata, mentre siamo subissati di e-mail della squadra di volley del ns avvocato! La precedenza assoluta è stata data a Vivere Senigallia, con documento intestato in pdf; notoriamente sito di riferimento della Amministrazione comunale, e facente parte di una catena nazionale vicina al PD, ora diretto da quella Giulia Mancinelli, del cui giornale, Roberto Paradisi non è proprio entusiasta.

2° - Roberto Paradisi è perfettamente al corrente che tutto l\'ambaradam informatico e movimentista che ho la pazienza di mandare avanti, considerata la mia età e le mie possibilità economiche, è assolutamente contrario alla candidatura di Marcantoni: per l¹ispiratore, Furio Durpetti; per il fruitore, Luana Angeloni, che farebbe un¹uscita morbida dalla amministrazione di Senigallia per gli interessi della sua holding; per la candidatura anticipata oltre ogni ragionevolezza, per mettere un \'tappo\' a
tutti i velleitari che vorrebbero mettere una persona di buon senso sulla poltrona di Sindaco.

Lo stesso Ciccioli fin dalla sera del Cristallo si era dichiarato contrario a questa candidatura, lamentando di essere stato messo davanti al fatto compiuto da Giacomo Bugaro; comunque ha dichiarato anche pochi giorni fa, che questa candidatura andrà ridiscussa entro il prossimo autunno!

Che poi Paradisi si faccia tirare lo sprint da Marcantoni sono affari suoi; una soluzione del genere gli aprirebbe un grave contenzioso con gli elettori!

da Claudio Cavallari
direttore del Gruppo Sprint
Vice coordinatore regionale dei Circoli della libertà
Coordinatore del movimento Senigallia libera




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-08-2009 alle 01:37 sul giornale del 10 agosto 2009 - 6631 letture

In questo articolo si parla di claudio cavallari, politica, sprint, sprintonline





logoEV
logoEV