Amministrazione su occupazione in via delle Caserme: basta con i confronti esasperati

1' di lettura Senigallia 09/08/2009 - \"In riferimento alla occupazione abusiva da parte del Centro Sociale “Mezza Canaja” di alcuni locali di un immobile situato in via delle Caserme e di proprietà dell’Istituto per il Sostentamento per il Clero, l’Amministrazione Comunale esprime un giudizio di ferma condanna: si tratta infatti di un modello di comportamento che non può essere accettato in un sistema sociale e civile che si fonda sul principio della legalità\".

Far emergere la questione abitativa come tematica da affrontare con urgenza ed efficacia rappresenta sicuramente una priorità per l’Amministrazione Comunale, come peraltro lo è per tutto il nostro Paese, ma è evidente che gli strumenti utilizzati debbono rientrare in una progettualità ben precisa e garantire sempre il rispetto delle regole con cui tutti sono chiamati a confrontarsi.



Se dunque l’obiettivo dei giovani del “Mezza Canaja” era quello di sollecitare una riflessione sui problemi abitativi, ancora una volta sono state le forme utilizzate ad essere profondamente sbagliate.



È sempre più urgente abbandonare il tempo delle contrapposizioni e dei confronti esasperati per vivere ogni problematica con un maggior senso di responsabilità, privilegiando la discussione politica e il confronto nelle sedi opportune rispetto ad azioni di forza che non potranno portare nel lungo termine ai risultati da tutti auspicati.



Le istituzioni d’altra parte vivono di regole e sono pertanto tenute per prime a farle rispettare. Di qui deriva, come è giusto, il principio della responsabilità penale, che è personale e porterà inevitabili conseguenze per gli autori di questo gesto, i quali otterranno il solo risultato di essere perseguiti a norma di legge dagli organi competenti.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-08-2009 alle 17:50 sul giornale del 10 agosto 2009 - 5488 letture

In questo articolo si parla di comune di senigallia, senigallia





logoEV
logoEV