Serra de\' Conti: da trent\'anni nessun alloggio Erap

giorgio bendelari 1' di lettura 06/08/2009 - Quasi a rompere la monotonia dell\'estate leggo di notizie riguardanti le condizioni di completo abbandono o quasi di alloggi Erap che a volte si presentano come dei vecchi ruderi se non fosse per i panni stesi o le auto in sosta che confermano che gli stessi sono abitati.

A Serra de\' Conti gli ultimi alloggi popolari sono stati assegnati nel lontano dicembre 1980 e l\'impegno dell\'Erap per la costruzione e l\'assegnazione di nuovi (6 o forse 9,di cui 2 mini) è per il prossimo anno: il 2010.


Saranno quindi 30 anni esatti durante i quali da nessuno (Politico,sindacalista ed amministratore)ho sentito una parola a sostegno dell\'esigenza di costruire alloggi popolari mentre la speculazione immobiliare anche nel nostro territorio l\'ha fatta da padrone per cui chiedo:LA CASA E\' UN DIRITTO CHE VA SALVAGUARDATO (garantendo alloggi in locazione a chi non ne ha ed in virtù del proprio reddito non potrà mai averne)O UN PRIVILEGIO CHE ANCHE CON SACRIFICIO ACQUISTIAMO IPOTECANDO LE NOSTRE VITE? Gli Erap e le Amministrazioni Comunali fanno a rimpallino rinfacciandosi le rispettive competenze ma ,i politici ed i sindacalisti,prima che la situazione degeneri,non hanno nulla da dire?


E la Regione Marche che continua a finanziare gli Erap perchè non vincola i propri interventi (con i soldi di tutti ) a progetti di ristrutturazione,migliorie e costruzione di nuovi alloggi o debbo pensare che gli Erap oltre quello che si legge sono degli enormi carrozzoni mangiasoldi e portavoti sui quali è meglio non intervenire più di tanto. Gradirei dagli amministratori una risposta.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-08-2009 alle 19:39 sul giornale del 06 agosto 2009 - 2290 letture

In questo articolo si parla di politica, serra de' conti, Partito Comunista dei Lavoratori, Giorgio Bendelari





logoEV
logoEV