Lavatori: IdV l\'unico gruppo con al suo interno giovani

Laura Lavatori 3' di lettura Senigallia 05/08/2009 - Ho letto con interesse l’attenta analisi politica che il signor Gambelli fa dell’IdV locale.

Come di ogni critica ne faccio tesoro, convinta come sono che sia sempre utile guardare anche con gli occhi degli altri, anche quando si pensa che gli occhi altrui vedano non proprio esattamente; e siccome credo nella reciprocità, ne approfitto per far vedere il mondo all’UDC da quello che è il mio personale punto di vista. Noi dell’IdV purtroppo è vero, paghiamo lo scotto di non essere politologi esperti quanto certamente è il segretario dell’UDC senigalliese. A quanto mi risulta, infatti, finora siamo l’unico gruppo con al suo interno giovani (io ne sono un esempio) a cui realmente si dà la possibilità di impegnarsi in prima fila e non fare da vetrina ai soliti noti e abbiamo una struttura anch’essa giovane anche se non così organizzata come quella di altri partiti di cui l’UDC è un ottimo esempio.



Ma se ciò da un lato può essere un nostro limite iniziale, d’altro canto possiamo presumere (presumere non indica certezza, ma probabilità) che abbiamo un buon margine di miglioramento, dato dal nostro costante impegno e dall’esperienza che via via stiamo acquisendo. Può dirsi la stessa cosa dell’UDC? Considerando gli anni da cui esiste l’UDC, e la sezione senigalliese in particolare, mi sembra il momento di tracciare un bilancio sulle cose concrete e gli influssi positivi che questo partito ha dato alla politica della nostra città. Sono solo io a vedere una storia fatta di molti proclami sulla carta stampata e nulla più o c’è dell’altro? Star fuori dai giochi è comodo: qualcosa da criticare, qualcosa che non va ci sarà sempre, è endemico delle cose umane; ma ripeto qual è l’impegno concreto, tangibile e visibile che l’UDC offre ai suoi elettori? Che cosa è riuscito a fare e costruire nel corso degli anni? Il segretario scrive con molta faciloneria che usiamo il parco della Cesanella per mera campagna elettorale, ma avendo dato tempi molto stretti i cittadini dovranno semplicemente aspettare pochi mesi (pochi mesi che non sono nulla se paragonati ai 30 anni di ritardo di cui non siamo assolutamente responsabili) e poi tirare le somme.



Riguardo al progetto del parco che legittimamente viene richiesto, ritengo che il segretario sappia meglio di me che non spetta a noi renderlo noto ma a chi in giunta ne ha l’incarico e la legittimazione. Detto questo, anziché fare stime senza alcun metro di giudizio reale sul nostro contributo in maggioranza, ritengo che ciascuno debba investire più fruttuosamente le proprie energie verso il proprio gruppo e soprattutto verso l’impegno che si è preso di fronte ai cittadini. Facendo parte della politica da poco più di un anno ho ancora la chiarezza di giudizio che mi permette di capire che la politica non dovrebbe risolversi in un teatrino basato sul gioco delle parti. Quindi responsabilizziamoci tutti e impegniamoci onestamente (sebbene ciascuno dalla rispettiva parte) per migliorare la nostra città.



Laura Lavatori

Coordinatrice Italia dei Valori Senigallia






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-08-2009 alle 16:20 sul giornale del 05 agosto 2009 - 3998 letture

In questo articolo si parla di politica, senigallia, italia dei valori, idv, idv senigallia, laura lavatori





logoEV