statistiche accessi

Ceresoni: il miglioramento del trasporto pubblico è sotto gli occhi di tutti

Simone ceresoni 3' di lettura Senigallia 04/08/2009 - Le dichiarazioni del consigliere Floriano Schiavoni (Pdl) sul trasporto pubblico sono fuochi d’artificio a scoppio ritardato.
Da anni l’amministrazione comunale della nostra città sta lavorando per il miglioramento del servizio e i risultati di questa azione sono sotto gli occhi di tutti.


Prendiamo ad esempio i numeri, certificati dal sistema di bigliettazione e non frutto di un “piccolo scoop” empirico, che il consigliere di minoranza ha reso pubblico nell’ultima seduta del consiglio comunale.

Prima dell’avvio della riforma, che ha portato ad una razionalizzazione con relativa estensione dei chilometri messi a disposizione degli utenti, i biglietti venduti nel corso di un anno solare sono stati 53.871 (anno 2006), dopo, e cioè nell’anno 2008, sono stati 73.107 (più 35%). Il dato è ancora più eclatante per gli abbonamenti, saliti da 1.743 del 2006 a 4.058 del 2008 (più 132%).

D’altronde i miglioramenti apportati sono stati tanti e tali che il dato numerico è solo l’effetto di una costante azione amministrativa volta al miglioramento e al potenziamento del servizio del trasporto collettivo.

Negli ultimi tempi sono state introdotte, novità assoluta per la nostra città e da tempo attesa dagli utenti, le corse nei giorni festivi. Sono stati aggiunti servizi di collegamento con frazioni e quartieri, che prima ne erano sprovvisti (per citare gli ultimi casi faccio riferimento al collegamento con il nuovo quartiere di Cesano o con la zona di via dei Castelli). Sono partiti i potenziamenti per la stagione estiva di collegamento tra i lungomari e il centro storico, servizi molto sfruttati dai turisti, che in questo modo vanno in centro, lasciando l’auto in garage. Inoltre è già attivo da alcune settimane il Notturno Bus, che permette ai giovani dell’entroterra di raggiungere la nostra città e i luoghi del divertimento in assoluta sicurezza e organizzando al meglio la mobilità di ingresso alla nostra città nella serata del sabato sera.

Ma quello che forse è sfuggito al consigliere Schiavoni è che questa amministrazione comunale ha saputo farsi riconoscere dalla Regione Marche i giusti finanziamenti per il trasporto collettivo per una città del peso specifico di Senigallia, che ad oggi per numero di abitanti è la seconda della Provincia di Ancona. Prima della giunta Angeloni a Senigallia la Regione Marche finanziava un chilometraggio che era paria quello riconosciuto a comuni di appena 7.000 abitanti.

Non solo ma già dalla prossima settimana, grazie ad ulteriori finanziamenti regionali che abbiamo saputo intercettare, molte altre saranno le novità di potenziamento del servizio di collegamento della città con i luoghi dell’entroterra, mentre per l’autunno si sta progettando con la Provincia di Ancona il cosiddetto “Cadenzato Adriatico”, un servizio che metterà i cittadini di Senigallia nelle condizioni di raggiungere il capoluogo Dorico con un servizio che partirà e arriverà ogni mezzora.
Va anche aggiunto che i progetti e i miglioramenti avviati sono stati tutti oggetto di tavoli di confronto con le associazioni di consumatori cittadine e con le associazioni di categoria.
Tutto il piano dei trasporti è quindi notevolmente migliorato e ovviamente si può fare di più e meglio: si può continuare a monitorare e a verificare i diversi servizi per avere ulteriori miglioramenti, per questo invito il consigliere comunale Schiavoni ad abbandonare l’atteggiamento propagandistico di chi cerca lo “scoop usa e getta” di cultura televisiva di ultima generazione e a fare invece proposte concrete e costruttive nell’interesse della città.

da Simone Ceresoni
Vicesindaco di Senigallia




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-08-2009 alle 00:02 sul giornale del 03 agosto 2009 - 2467 letture

In questo articolo si parla di simone ceresoni, floriano schiavoni, politica, senigallia, trasporto pubblico





logoEV
logoEV