La Senigallia dei Figli e Figliastri

7' di lettura Senigallia 25/07/2009 - Come sottotitolo potrebbe andar bene anche \"…Il Bronx…?  A due passi da Manhattan\". Come dire il degrado di tanti (e certi) posto alle spalle della decenza di pochi. Degrado, forse il termine che ho usato è troppo grosso, come del resto lo è la definizione \"Senigallia città proiettata verso il futuro\".


Tutto e tutti siamo proiettati verso un futuro, non si sa quale però e se esso sarà positivo o meno e solo i posteri saranno in grado di poterlo giudicare. Forse allora, quello più adatto, sarebbe incuria.

Ma vado per ordine elencando, a mò di lista della lavandaia, il percorso che mi ha portato a \"circumnavigare\", quell\'isola a ridosso dei parcheggi di via Campo Boario, con un punto di paragone ad un\'altra isola che sarà quella dell\'area ex-Sacelit. Parto da Via Cellini, provenendo da nord, giro a sinistra per via Monteverdi, supero l\'incrocio con via Campo Boario, proseguo fino alla rotatoria del Parco della Pace con il suo simbolo, l\'ulivo, piazzato al centro, supero l\'emblema americano di casa nostra: le due torri in pediluvio, (in procinto di essere inaugurate, ancora impacchettate con nastri bianchi e rossi di divieto) giro a destra passando davanti al passo carraio del campo sportivo, ed ancora a destra, verso il lugubre Palazzetto ed ecco che infine esco a riveder le stelle, su quello che è il recente parcheggio ASL. Riveder le stelle… un corno…!

Forse se Dante avesse abitato qui avrebbe scritto a riveder le Stalle. Inizierò con il parlare brevemente dell\'incuria di Via Cellini, perché mi sentirei in difetto, in quanto si può pensare che ne parli solo perché parte interessata, abitandoci. Dirò allora solamente che Via Cellini è \"carente\" sulla cura dell\'alberatura (potatura) che sporge sul sottostante marciapiedi (lato monte) procurando \"difficoltà\" per coloro che transitano sul marciapiedi con la bici, ma anche per chi va a piedi. Non mi si venga a dire che gli alberi non sono proprietà del Comune, perché al cittadino questo poco gliene cale, e per far ordine ci sono oltre al bisticcio di parole, anche le ordinanze comunali. Le multe per chi non le rispetta devono colpire anche coloro che compiono reati che non siano solo il divieto di sosta.

Per non dire inoltre che le loro chiome causano \"zone buie\", la notte, essendosi, queste, \"mangiati\" i lampioni. Inutili i lampioni alti 10 mt., tanto equivale allora farli di mt.2,5. Il manto stradale sta collassando in più punti, visto il traffico non più di una semplice via cittadina, ma di un\' arteria vitale per la città. L\'incrocio con via Monteverdi è divenuto pericoloso, tanti sono gli incidenti avvenuti, anche se ancora fortunatamente senza gravi conseguenze, se non per chi ha pagato i danni materiali causati. Suggerirei un semaforo, anche se credo che prima o poi, con l\'arte del Ponzio Pilato, si preferirà mettere un senso unico alla via. Devo però anche dire che la via, seppur stretta e resa anche più stretta dai parcheggi posti sulla destra, è ben tenuta ed il nuovo complesso edilizio, con gli studi medici, i suoi scivoli antibarriera architettonica, i suoi legni tecnologici di rivestimento, fa il suo bell\' effetto…buono per alcuni, scarso per altri…del resto il bello è una cosa molto soggettiva.

Anche la fermata sullo stop prima della rotatoria, offre a chi si ferma, un veduta piacevole, le torri gemelle da un lato, imponenti perché ancora nuove, ed a sinistra il parco. Girare sulla destra, appena oltrepassata la porta carraia del campo sportivo, ti devi però fermare. Devi prendere fiato prima di avventurarti in quella che da passeggiata si tramuta in un attraversamento. La passeggiata la fai con le mani dietro il sedere, l\'attraversamento lo fai con passo accelerato, guardingo, timoroso di fare cattivi incontri. Ecco che l\'occhio ti cade in quel rudere che per tante generazioni di giovani è stato, ed è ancora il Palazzetto di Campo Boario (quasi la ciminiera Sacelit de noaltri), dove alla mens sana dovrebbe corrispondere il corpore sano. Ma leggendo le scritte che campeggiano sui muri, fa pensare che uno dei due elementi sia venuto a mancare, e che purtroppo a nessuno è venuto a mente che la pulizia cittadina ed il decoro, non cominciando solo con gli slogan come quelli del \"cassonetto\". Che dire allora di una pulizia della facciata ed un controllo dell\'area, soprattutto la notte?? Attualmente c\'è solo la Sicurezza, di non essere scoperto, per chi vive di espedienti illegali. Circondato da alberi, anch\'essi lasciati crescere senza alcun controllo, che l\'abbracciano, togliendo aria e soprattutto luce ed inondando le abitazioni vicine, della \"neve di primavera\".

Al posto delle aiuole, che il progettista comunale avrà a suo tempo ben disegnato con fiori e prato all\'inglese, per strappare quel oooohhh estasiato di qualche assessore, ci sono arbusti che i nostri nonni campagnoli chiamavano \"fratte\". Per carità, utili anch\' esse, per fermare cartacce e residui di buste di plastica, che altrimenti volerebbero via, ma che per la solita incuria, vengono lasciate sul posto in attesa che il tempo svolga il suo lavoro, le degradi, sbriciolandole in minuti frammenti. Il problema, si dirà, è che i mezzi meccanici non possono svolgere il lavoro perché il terreno non lo permette, come se il prendere, oggi, una ramazza in mano sia divenuta un\'arte dequalificante e di cui vergognarsi. I parcheggi, considerando anche il luogo in vicinanza di una ASL, sono stati studiati appositamente per procurare distorsioni alle caviglie, soprattutto alle signore, se portatrici di scarpe con i tacchi. Chissà che cosa avrà sognato il progettista, dentro quei riquadri di cemento e terra…fiori e verde pascolo. Invece dove transitano le auto un oleoso nulla, ai lati solo ceppi incolti di erba da campo.

Ma il massimo risentimento lo si prova quando provenendo dal palazzetto salgo attraverso un miniscivolo, su una specie di corridoio, strettissimo, la carreggiata sufficiente si e no ad una carrozzina per handicap, che va restringendosi ancor più visto che i musi delle macchine parcheggiate, con il loro sporgersi, ne occupano già un terzo; non solo, ma rasentando il muro di cinta della ASL, ci porta a fermare di fronte ad una barriera di contenitori della raccolta differenziata. A quel punto il Non Autosufficiente ha due possibilità: o di ritornare indietro facendo una difficile retromarcia, o di farsi sollevare con la carrozzina e porre a terra sul piazzale. Ho più di una volta letto ed ascoltato che la definizione di colui che occupa gli spazi riservati a queste persone è quella di Incivile, Incoscienet. Ora il porre dei contenitori di rifiuti su questo unico, stretto corridoio riservato ai disabili, lo ritengo altrettanto incivile, altrettanto incosciente, con l\'aggravante inoltre, del fatto che chi l\'ha compiuto è un organo amministrativo, che dovrebbe assumersene le colpe provvedendo immediatamente con una rapida soluzione.

Quello che mi chiedo ancora una volta, come si faccia a parlare di nuovo, di grande, di maestoso, di una Senigallia proiettata nel futuro, quando non ci si accorge che non si riesce a gestire quel poco di certo che già si ha, nel caso, usando solo una scopa, un po\' di buona volontà ed assidui controlli. Tutti stanno spendendo articoli sugli alberghi a cinque stelle, le piazze sul mare, siano essi governanti o così dette forze di opposizione, in vista delle elezioni. Tutti hanno fatto, stanno facendo e faranno, ma nessuno che sottolinea quello che non è stato fatto. Salvo che, non sia tutto frutto di un progetto calcolato per un forzato consumismo : prima si degrada e prima si ricostruisce. Ma non lo voglio neppure pensare, è stata solo un\'idea balenata dall\'amarezza di un certo lassismo, però si faccia modo di fugarmi questa mia balzana idea, approntando quanto prima un\'operazione di bonifica nella piazzetta-parcheggio-giardini, che ho indicato.

Chissà chi arriverà prima in questa corsa di bonifica il Comune?? Cittadinanza Fattiva…?? non vorrei che cadesse, comunque, tutto nel più desolante silenzio della calura agostana.

La Piaga, se ci sei batti un colpo…!

(ulteriori foto sul blog http://www.lospigolatore.blogspot.com/ )








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-07-2009 alle 21:13 sul giornale del 27 luglio 2009 - 8556 letture

In questo articolo si parla di attualità, via campo boario, franco giannini


Carissimo Franco, ormai Senigallia assomiglia alle case di quelle famiglie di una volta che vivevano ammucchiate in una stanza pur di tenere rigosoramente chiusa \"la sala buona\". Si blatera di cinque stelle, inutili nuovi musei (i luoghi dove attrezzarli già ci sono), piazze sul mare e non ci si cura di quanto succede \"poco più in là\". E\' la classica mentalità del provincialismo più becero. Dell\'immondizia sotto i tappeti. Lo stesso provincialismo che nega ai giovani luoghi in cui praticare lo sport (attrezzature sportive alla Sacelit, per esempio), in compenso autorizzandoli al divertimento fatto di sbronze collettive (notti bianche). <br />
<br />
Se hai tempo, prova a fare una passeggiata dall\'uscita dell\'autostrada fin lungo la via Capanna. A parte lo scempio già perpetrato di fronte al casello (scempio a cinque stelle?), troverai un po\' di tutto. Fino ad arrivare a una fabbrica in disuso e a un piazzale ingombro di pietre e gru. Però, mi si dice (non so se è vero: mi piacerebbe saperlo con certezza) che il lembo di terra che va dalla vecchia fabbrica di Messersì fino al casello dell\'autostrada, lembo che costeggia la costruenda complanare, sia stato già acquistato per future costruzioni: dunque, nulla da temere, è solo questione di tempo. Chissà, magari saranno costruite copie proletarie delle torri velasche di Portoghesi. <br />
<br />
Caro Franco, \"cittadinanza fattiva\"? Direi di sì. Ma molto, molto più numerosa di quella che ha rimesso a nuovo il famoso sottopasso.


Cittadinanza Fattiva è in ferie, riaprirà i battenti in quel felice periodo che separa l\'estate dall\'autunno, la fine di settembre o i primi di ottobre<br />
<br />
per quanto riguarda la tua segnalazione, è un\'ulteriore dimostrazione di quanto siano distanti i progetti degli architetti dall\'uso quotidiano dei luoghi<br />
<br />
quella piazzetta doveva diventare un piccolo gioiello cittadino, un luogo vivo e vitale, pieno di attività e interessi, nel quadro di un intervento urbanistico di edilizia all\'avanguardia e pienamente condivisibile<br />
<br />
questo nella presentazione dei progettisti del CAMAC<br />
<br />
nella stessa presentazione via Monteverdi doveva essere un luogo marginale e privo di attrattive, una strada di servizio, stretta e trafficata, poco più di un tinello da non far vedere agli ospiti<br />
<br />
nella realtà dell\'uso quotidiano via Monteverdi è rimasta stretta e trafficata, ma è diventata il vero centro vitale dell\'intervento, con centinaia di persone che ogni giorno si affannano sullo stretto marciapiede alla ricerca dei dieci risicati parcheggi disponibili per andare negli studi medici e professionali che ovviamente hanno tutti l\'accesso su quella strada<br />
<br />
mentre la piazzetta su Campo Boario è diventato un anonimo parcheggio, dimenticato e pieno di erbacce, un luogo degradato<br />
<br />
dovremmo tener conto di questi effetti e di questi risultati quando ci propinano le presentazioni di progetti \"destinati a cambiare il futuro della Città\"<br />
<br />
http://www.viapiave.it/avvio2.htm<br />

Commento modificato il 26 luglio 2009

Quando tornerete dalle ferie troverete ancora una macchina rossa parcheggiata da 3 anni senza che nessuno la rimuova nel parcheggio grande di fronte alla rotatoria dell\'autostrada.<br />
Anche lì è pieno di erbacce ed è evidente come la manutenzione sia totalmente assente.<br />
Peraltro ho visto con piacere che nella zona delle Saline sia stata data una riasfaltata. E\' ora di farlo anche in altre zone della città che sono piene di buche.

Commento modificato il 26 luglio 2009

Peraltro denuncio con forza e con una virtuale bestemmia (che non scrivo ma è come se l\'avessi fatto) come Giannini ed il suo sottoposto maddechè, per descrivere il degrado della zona del Campo Boario, abbiano omesso, sicuramente in maniera dolosa, di fotografare le innumerevoli scritte inneggianti al comunismo che compaiono sui muri del parcheggio, su quelli del palasport e sulla cabina elettrica che sta nel parcheggio.<br />
<br />
Con lo spray sono anche stati disegnati simboli inquietanti, come quello con falce e martello, che riportano alla mente i lutti e la desolazione che l\'ideologia comunista ha distribuito nell\'ultimo secolo e distribuisce ancora a molte latitudini.<br />
<br />
Senigallia è una città democratica, come giustamente ho letto in un comunicato del Mezza Canaja, firmato col sangue anche dal candidato Mancini, ispirato dall\'assessore Mariani, condiviso dall\'assessore Volpini e poi corretto per renderlo più \"vero\" dall\'ex assessore Belligoni.<br />
La nostra città nulla vuole avere a che fare con certe ideologie.<br />
A Senigallia c\'è un pericolo comunista sottovalutato dagli organi d\'informazione, dai blogger neo messaggeri degli Dei e dalle forze dell\'ordine.<br />
Indico (con l\'accento sulla seconda i) una manifestazione in piazza del Duca e spero che il sindaco Angeloni partecipi con me e con tutti coloro che amano la città e che non vogliono che la stessa sia frequentata da simili ceffi (i writers sui muri, non i signori che ho nominato prima). <br />
<br />
Lo so, vi sembro ridicolo.<br />
E lo sono davvero.<br />
<br />
Ma perchè, mi chiedo io, invece \"loro\" sono seri?

Commento modificato il 26 luglio 2009

Caro melgaco, malgrado tutto quello che scrivi, ti giunga sempre la mia simpatia.<br />
Che tu ci creda o no sono brevemente ad informarti che<br />
Maddechè è un capoposto e non un mio sottoposto<br />
Ti sei fatto, passami la parola, delle seghe mentali politiche, che non stanno nè in cielo nè in terra, almeno in merito a quanto da me scritto.<br />
E\' nato tutto da una mia passeggiata in quei luoghi, e il degrado è evidente, come anche conosciuti sono i colpevoli.<br />
Se ritieni di non aver timore di andare in un blog che non la pensa come la pensi tu, pur non essendo comunista (io sono di sinistra se per sinistra si intende simpatizzante di chi lavora che di chi specula, ambientalista, ecologista ,ma non Verde, perchè il verde è già uno schieramento politico chi guarda con simpatia e si opera perchè il Sociale veda delle luci in fondo al tunnel dell\'omertà di noi tutti), troverai anche una foto delle foto che davi per mancanti.<br />
Ecco se questo per te però significa essere comunista, vorrà dire allora che dovro modificare il mio \"schieramento politico mentale\"<br />
Comunque sempre, per quello che te può fregare, tutta la mia stima.<br />
Franco Giannini


melgaco sei sempre in campagna elettorale, si parla di degrado ed abbandono, la politica non c\'entra nulla, la pulizia e il decoro stanno bene dappertutto<br />
<br />
sei un povero diavolo, sempre fuori argomento

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Allora diciamo che io ti ho frainteso...colpa quindi mia!!! Però battuta per battuta, permettimi e scusami di farne una anche a me, proprio me la tiri fuori dalla bocca... e ci sei anche riuscito stupendamente!!<br />
Franco Giannini

Spesso per iscritto non si riesce a far passare l\'ironia.<br />
Ma è meglio così, perchè la tua reazione e quella di maddechè hanno messo in luce quanto fosse ridicolo e fuori luogo il mio intervento.<br />
<br />
Esattamente come sono ridicoli e fuori luogo gli interventidi chi parla \"di pericolo fascista\" appena vede una celtica disegnata su un muro.

Maddechè dice \"Sei un povero diavolo sempre fuori argomento\".....<br />
Sbagliato....\"Sei un povero diavolo sempre fuori......\"<br />
Scusa Maddechè ma anche se sono un tuo sottoposto di devo redarguire.....

mari

Commento sconsigliato, leggilo comunque

lberto Diambra

Sono veramente sorpreso che nessuno ha notato,eppure s\'innalza con arroganza,il ponte Zavatti ,costruito senza un minimo di rispetto e di tutela per chi nelle vicinanza abita e per chi,per sua sfortuna è disabile , mai neppure pensato di adoddarvi qualche misura di mitigazione per l\'inquinamente ,sonoro ed ambientale.Sempre nei pressi nessuno ha notato una grande macchia verde,forse perchè riposa la vista,quello che dovrebbe essere il letto del fiume Misa,invaso da vegetazione incontrollata da anni dimenticata nel programma di manutenzione ,non parlando degli argini frontalieri della zona peep Misa ,che,da quanta vegetazione è cresciuta ci si domanda se esistono ancora,però esistono le zanzare e quataltro che rende la qualità della vita di quanti risiedono nelle vicinanze insoportabile.Scusatemi se ho voluto aggiungere anche questi piccoli inconvenienti nel proiettare Senigallia nel futuro!

Scusate l\'intrusione ma quanto ha scritto Melgaco credo sia in parte condivisibile, quello che invece non è da condividere è questa guerra all\'ultimo sangue che Quilly, Andrea e Gaspa innescano ogni volta che leggono il nome Melgaco o Roberto Paradisi!<br />
Queste persone parlano tanto di democrazia ma forse non ne conoscono il significato. Melgaco non si limita a scrivere parolacce, come fanno loro, ma perde del tempo con la tastiera per far capire agli altri il suo punto di vista, poi si può condividere oppure no ma queste offese gratuite non le sopporto e ancora meno sopporto quest\'aria snob di qualcuno!

Off-topic

Anna astieniti.<br />
Non voglio avvocati.<br />

Commento modificato il 27 luglio 2009

@ Anna<br />
visto che sono il redattore di questo post e sono anche uno di coloro che con Melgaco hanno avuto uno scambio di opinioni, mi sento un pò parte in causa. Mi dispiace che il discorso vada a cadere con l\'immondezzaio politico, ma non si spenda mezza parola per la pista riservata ai non autosufficienti bloccata da chi non riesce a vedere oltre il suo naso. Questo era un post di denuncia del degrado, non certo uno spot politico-sportivo Svastiche v/s Falci&Martello che me ne può fregar di meno. Quello che poi non ho compreso bene è quel finale \"ancora meno sopporto quest\'aria snob di qualcuno!\", che visto il mio parlare sempre chiaro, o almeno mi adopero per esserlo il più possibile, non vorrei fosse a me indirizzato. Non mi sembra mai di aver offeso alcuno e tanto meno lo ho fatto qui con il Melgaco.<br />
Scusami anche tu, Anna, per la franchezza...del resto il nome...<br />
Franco Giannini

Caro Franco,<br />
<br />
ovviamente non era diretto a te quel finale, direi che gli interessati erano Andrea, Quilly e Gaspa. Personalmente ho apprezzato il tuo articolo di denuncia il mio era solo uno sfogo contro chi fa la guerra senza entrare nel merito degli argomenti.<br />
<br />
Con rinnovata stima.<br />
<br />
Anna

Off-topic

Non ci tengo ad essere il tuo avvocato non sarei all\'altezza! Sai che sono un\'impulsiva e non sopporto le persone che fanno gli snob. Tutto qui.

Taccio di episodi precedenti altrimenti qualcuno emigra.......

ocram

Commento sconsigliato, leggilo comunque

I discorsi sulle scritte comuniste o fasciste, le battute più o meno volute e capite mi hanno interessato poco.<br />
Quando ci sarà da prendere spazzolone, rasaerba, pennello e vernice, chiamatemi.<br />
Ci sarò.

Off-topic

Avete provato a fare un calcolo di quanto tempo spendono al giorno i commentatori più assidui di VS a scrivere e rispondere ai vari post?<br />
Sarebbe secondo me molto interessante, e sarebbe ancor più interessante fare un confronto tra chi svolge un lavoro pubblico e chi ne svolge uno privato.<br />
Credo che il 90% dei messaggi venga infatti inviato durante l\'orario \"lavorativo\".

Io non sono offeso e difficilmente mi offendo.<br />
<br />
Figuriamoci stavolta che non ce n\'è ragione.<br />
<br />
Il mio primo intervento integrava l\'articolo di Giannini e denunciava come lo stesso degrado che c\'è al Campo Boario e rilevabile nel parcheggione all\'uscita dell\'autostrada.<br />
<br />
Il secondo era un divertissement, una pagina di grandissima letteratura che se l\'avesse scritta Sabina Guzzanti avreste detto \"madonna quant\'è brava\". Ma siccome l\'ho scritto io non s\'è capito. <br />
Volevo semplicemente fare mutatis mutandi la stessa figura della minchia fatta da Angeloni e soci quando sono scesi in piazza per denunciare il \"pericolo fascista\". Loro hanno strumentalizzato due teste rasate al bar. Io strumentalizzavo quelle quattro scritte che compaiono in zona Campo Boario. Ho preso per il...naso i vari Mancini, Mariani, Volpini e Belligoni e il mezza canaja facendo un po\' di satira e buona notte e le parole usate per Giannini e maddechè erano volutamente pesanti perchè si capisse il paradosso dell\'intervento. (volevo un po\'imitare lo stile di Paradisi)<br />
<br />
Poi che qui dentro intervenga gente che non ha niente da dire ma che pare debba pagare una tassa a Pinto di due righe al giorno sensa senso è un altro discorso.<br />
Sono i nichilisti.<br />
<br />
Ringrazio Anna della difesa d\'ufficio, ma sappia che io non mi offendo per nulla, odio fare la vittima, cerco condivisione ma non certo sostegno.<br />

@ LorenzoMan<br />
Il primo commento utile impegnativo e disponibile malgrado i tuoi impegni. <br />
Grazie, <br />
Franco

Avevo già postato un commento due ore fa ma non ne vedo traccia. Melgaco io non volevo affatto difendere te, so bene che non hai bisogno di avvocati (eventualmente ricorreresti a Paradisi non certo a me)ma la mia impulsività mi ha spinto a scrivere quel commento, al posto tuo poteva esserci chiunque altro lo avrei fatto lo stesso. Non mi piacciono gli snob punto e basta.

Off-topic

...Melgaco, sei proprio un vero emilio fede, riesci sempre a farti odiare da tutti, tranne che da quelli che la pensano com il tuo padrone...<br />

Off-topic

Io non lo credo.<br />
Conosco tanti dei commentatori più assidui e molti lavorano in proprio o non hanno un orario fisso. (O qualcuno, come Melgaco, non lavora affatto, se escludiamo le scommesse dei cavalli).<br />
<br />
Certo qualcuno commenterà anche nell\'orario di lavoro, ma non è un fenomeno dilagante, non come il tempo perso al lavoro di FB o messenger.<br />
<br />
Ci tenevo a difendere i commentatori, tutti, del sito. :-)

Off-topic

Ma come parli?<br />
Sei un reperto archeologico.<br />
<br />
Ps Magari fosse il mio padrone

Off-topic

Cara Anna,<br />
stavolta non c\'entravo nulla, ma visto che m\'hai chiamato in causa, a scanso di equivoci rinnovo il mio totale disprezzo per Melcago.

Off-topic

Maddeché dice: \"Sei un povero diavolo sempre fuori argomento\".<br />
Quilly dice: \"Sei un povero diavolo sempre fuori\".<br />
Sbagliato.<br />
Sei un povero. Anzi, un poveraccio.

@ montenovo_nostro<br />
Ringrazio Michele che già ha risposto come dovuto, credo a nome di tutti i commentatori.<br />
Io, quale redattore del post, voglio solo sottolineare, che sono felice di sentirmi ancora autorizzato a poter usare il mio tempo libero, senza controlli, senza il dover essere soggetto a censure di alcun tipo.<br />
Per lei però, faccio un’eccezione, vista la sua tendenza al pensar male. Io ad esempio sono un pensionato, con la disponibilità di 24 ore giornaliere, che non passo però tutte, come lei può pensare, davanti al PC.<br />
C’è il volontariato non solo nelle associazioni, ma anche attraverso un sociale che viene sollecitato ed aiutato anche passeggiando. Non tutti i pensionati passano le loro ore al bar o a giocare a bocce, ma io non mi permetterei mai di sindacare sul modo come passano il loro tempo. Questione di sensibilità, educazione, capacità di apprezzare quella cosa che si chiama libertà. Chi male pensa, si dice, male agisce…non vorrei che sotto il paravento del nik-name si nascondesse, qualcuno che punto dal post, smuovesse nebbia per offuscare la vera motivazione del suo contenuto. Le consiglierei comunque di vedere gli orari ed i giorni (prefestivi e festivi) di massima affluenza e potrà notare che molti di essi cadono nelle ore notturne o in quelle del primo mattino. Poi può anche sempre esserci il “fannullone ”, come dice lei, ma questo lo si può avere sia nell’amministrazione pubblica che in quella privata. Tenga poi sempre presente che ci sono lavori che hanno elasticità di orari e che permettono conseguentemente elasticità di comportamenti.<br />
Franco Giannini

@Anna<br />
In vita mia mi hanno dato tutti i titoli del mondo:<br />
pelato, interista, comunista, verde, leghista, imbecille, somaro, cretino, fetente, rincoglionito, incantato, scansafatiche, pacifista, guerrafondaio, radicale, villano, maleducato, screanzato, fuso, esaurito, depresso, ansioso, maniaco depressivo, culattone, gay, esibizionista, pederasta, finocchio.....e tanti tanti altri epiteti.....però ti giuro...snob non me l ha mai detto nessuno.....mai!

IL CITTADINO

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Off-topic

Ma co\' stai a di? Ma chi ti conosce? Ma quando ho fatto guerre con Melgaco? Ma perché non dovrei rispondere a Paradisi od a chiunque altro?<br />
<br />
In definitiva, parla per te (se hai qualcosa da dire) e non tirare in ballo a sproposito altre persone.<br />
<br />
In pratica per te la democrazia consiste nel dire solo quello che TU ritieni giusto?<br />
<br />
Complimenti per lo spirito liberale!<br />
<br />

nadia

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Off-topic

Ma c\'è anche qualcuno che ogni tanto apre bocca per dire cose serie o solo gente che parla a sproposito?<br />

Sulla questione ambientale c\'è stato un ricorso al Tar da parte di un privato che abita lì.<br />
Ma il tar gli ha dato torto.<br />
<br />
Per quanto riguardala vegetazione i Verdi hanno detto che non s\'ha da toccà perchè è un tipico ambiente fluviale tutelato da non so chi, me sa dagli stessi della ciminiera

Povero sì.<br />
Ma non pezzente.

Quello che la Bernardini contesta (e su questo le do ragione) è che va benissimo che mi diate dello stronzo, del mentecatto, del poveraccio, del fascista, del servo, del paraculo, del minus habens etc.etc. ma sia io che lei dopo l\'epiteto vorremmo sentire anche una spiegazione articolata del perchè e percome.<br />
Ad esempio ho parlato delle erbacce e delle scritte sui muri, delle ciminiere e della complanare, della juve e del consiglio comunale, dei parcheggi, di politica e nazionale e locale, delle mezze canaje, di Paradisi,di Marcantoni, della Angeloni, di Mancini, di Mangialardi, dei giovani che si drogano e s\'imbriagano etc. etc.<br />
<br />
Tutti sanno cosa penso io di queste cose e di molte altre.<br />
Nessuno sa cosa ne pensiate voi.<br />
Il bello dei blog è che ognuno può esprimere un pensiero.<br />
L\'invito che vi facciamo io e la mia amica Anna Bernardini, una ricchezza in più che Roma ha voluto regalare alla vostra città (che non se la meritava per niente), è proprio quello di esprimere il vostro pensiero. Più di così...<br />
Se poi alla fine della vostra esposizione mi volete dare dello stronzo a me va benissimo.<br />
Ma cazzo, provate anche a di\' na cosa che sia una!<br />
<br />
Con \"snob\" credo che la Bernardini intendesse dire proprio questo, cioè che vi date quell\'aria di superiorità tanto da non abbassarvi a discutere con noi poveracci. <br />
Per carità: trattasi di un atteggiamento molto praticato a sinistra, probabilmente fa parte di un certo tipo di scuola, ma non voglio credere che lo facciate soltanto per imitare il D\'Alema di turno che fa il capetto senza buttarsi mai nella mischia.<br />
Noi poveracci invece ci abbassiamo perchè ci piace confrotarci, ci piace litigare, ci piace condividere, ci piace frequentare bettole, osterie, puttane, ricchi, poveri. Ci piace il nostro simile.<br />
Insomma siamo uomini.<br />
Meravigliosamente difettosi.<br />
<br />
Abbiamo paura dei marziani, quelli che non sbagliano mai e che ne sanno sempre una più di noi (o almeno dobbiamo immaginare che sia così, visto che i marziani...non parlano).<br />
<br />
Ecco, ce fate paura...

Sono anni che giochi al \"piccolo cinico\", sono anni che scambi VS per la <u><a href=\"http://scaloni.it/popinga/melcago/\">tazza del cesso</a></u>, senza uno straccio di idea che non sia quella della provocazione da osteria.<br />
E adesso cosa dovremmo fare io, Quilly e Gaspa? Discutere con te nel merito delle questioni?<br />
No grazie. Le idee non le condividiamo con te, innanzitutto per rispetto delle idee. E poi perché a discutere con un mentecatto si rischia che la gente non capisca la differenza.<br />
Non discutere con te è snobismo? Ce ne faremo una ragione.

Commento modificato il 28 luglio 2009

Non essere modesto...

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Ci credo che li difendi... Sono loro che tengono vivo il sito, ci mancherebbe!!!<br />
<br />
Per Giannini:<br />
rispetto i pensionati e penso che possono trascorrere anche 24h/24 davanti al pc se lo ritengono opportuno, ma lei non si doveva sentire chiamato in causa. Magari altre figure professionali.... Forse.

E allora mi chiedo: perchè scrivi su questo blog?

Off-topic

Per insultarti.




logoEV