Incidente in parapendio, non ce l\'ha fatta Mauro Reggiani

24/07/2009 - Dopo quattro giorni di agonia non ce l\'ha fatta. E\' morto nella notte tra giovedì e venerdì Mauro Reggiani, l\'artigiano imprenditore di 50 anni, rimasto vittima di un incidente mentre era in volo con il suo parapendio domenica sera.

Reggiani ha lottato per giorno tra la vita e morte, fino all\'altra sera, quando il suo cuore ha cessato di battere. L\'artigiano, titolare della Isolsystem di via delle Bruciata, si trovava ricoverato nel reparto di rianimazione dell\'ospedale di Torrette, dove era stato trasferito dopo il ricovero avvenuto subito dopo l\'incidente dal nocosomio di Fabriano. Una tragedia che si è consumata in pochi istanti. Domenica sera, data anche la bella giornata di sole, Reggiani aveva voluto dedicare qualche ora alla sua grande passione, il volo libero.


L\'incidente si è verificato intorno alle 19,30 quando l\'uomo probabilmente stava effettuando l’ultimo lancio della giornata. Qualcosa però è andato storto e l’artigiano è stato costretto a un violento atterraggio a poche decine di metri dalla strada, sul versante maceratese del Monte San Vicino, in località Aia Maggiana. Il parapendio ha trovato sulla sua traiettoria due alberi. Su uno di questi è rimasta incastrata la vela sinistra del grosso paracadute, mentre la destra si sarebbe strappata, trascinando Reggiani a terra. L’impatto è stato violento, tanto che il paracadutista è rimasto incosciente fino all\'arrivo dei soccorsi. L’allarme è stato dato ai vigili del fuoco di Ancona dallo stesso Reggiani che mentre era ancora in volo era riuscito con il cellulare a chiamare il 115. I soccorritori si sono subito diretti nel punti indicato dallo stesso Reggiani ma al loro arrivo l\'uomo era già privo di conoscenza. Nonostante le condizioni non facili, i vigili del fuoco sono riusciti, intorno alle 20, a riportare a terra l\'artigiano mentre il personale del 118 lo ha trasportato immediatamente all\'ospedale Profili di Fabriano.


Constatata la gravità delle sue condizioni, Reggiani era stato trasferito all\'ospedale di Torrette. Nonostante il tentativo disperato dei medici di salvarlo, le sue condizioni erano troppo gravi. E così Mauro non ce l\'ha fatta. Reggiani era un imprenditore molto conosciuto in città. La sua azienda di rifinitura degli interni, la Isolsystem, aveva svolto lavori importanti, tra cui quelli di ristrutturazione degli interni della Rotonda a mare. Reggiani viveva in via Fermi, con la moglie e il figlio. Proprio nella parrocchia del Ciarnin si svolgeranno i funerali. La data è ancora da stabilire con le esequie che potrebbero essere fissate addirittura per lunedì.







Questo è un articolo pubblicato il 24-07-2009 alle 23:47 sul giornale del 25 luglio 2009 - 4592 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giulia mancinelli, incidente, parapendio, mauro reggiani

Leggi gli altri articoli della rubrica fatti tragici


Anonimo

da un\'amica,ciao mauro non ti dimenticheremo mai.

Anonimo

i funerali sono oggi pomeriggio alle 16




logoEV