Paradisi sul piano Sacelit: quanto imbarazzante provincialismo!

roberto paradisi 3' di lettura Senigallia 18/07/2009 - Il piano del Porto (così come etichettato in Consiglio dal Consiglio Comunale da Paradisi il piano Sacelit ndr), approvato l’altra sera in consiglio comunale da una maggioranza blindata, è ben sintetizzato da due cifre: 300 mila euro e 20,5 milioni di euro.

Due cifre simboliche: la prima, non nota alla gran parte dei cittadini, indica la follia politica di un’Amministrazione che “incenerisce” 300 mila euro (che potevano essere destinati a opere pubbliche) per ristrutturare la vecchia e orribile ciminiera dell’Italcementi. Una cascata di denaro distolto da opere pubbliche per celebrare una sorta di feticismo archeologico industriale. Questa è l’idea di “cultura” della nostra maggioranza (che ha respinto un emendamento dell’opposizione che prevedeva l’abbattimento senza rimpianti della ciminiera) che abbandona Palazzo Gherardi e il liceo Classico con tutte le sue opere d’arte (quelle vere), ma spende somme da capogiro per realizzare un museo degli orrori a cielo aperto.


La seconda cifra: oltre venti milioni di euro. E’ la somma complessiva degli oneri di urbanizzazione che dovrà affrontare l’impresa lottizzante. Una follia politica che segue una logica e una mentalità sconfitte dalla storia: strozzare i privati, spremerli fino al limite del baratro, ritenendo la logica di impresa una sorta di sovrastruttura borghese da combattere con ogni mezzo. Le conseguenze di tale impostazione tardo-marxista saranno evidenti: da una parte, come ha spiegato in consiglio comunale il candidato a sindaco Fabrizio Marcantoni, si mette addirittura in discussione la realizzazione dell’albergo elefantiaco imposto all’impresa (un cinque stelle con 400 camere di cui il mercato stesso non avverte alcun bisogno con il rischio certo di una colossale incompiuta); dall’altra, l’impresa realizzatrice è costretta – per far quadrare i conti – a vendere un metro quadrato di costruito a cifre fuori dal mercato.


Corollario: rischio di impresa altissimo e mercato immobiliare ancora una volta drogato a causa delle richieste assurde di una pubblica Amministrazione che, con i privati, dimostra ancora di avere due pesi e due misure (perché non a tutti i privati si impongono simili assurdi oneri). Le denunce e l’allarme lanciato dall’opposizione non è servito a nulla. Le contro-proposte avanzate dai banchi della minoranza (anche con riferimenti a realizzazioni convincenti di altri litorali, a partire dalla sostituzione dell’albergo con un centro sportivo moderno e polifunzionale in un’area verde) non sono nemmeno state presi in considerazione In definitiva, si è varato un progetto di un provincialismo persino imbarazzante: un museo (di arte contemporanea, dicono loro), un albergo (che non si realizzerà mai e comunque non verrà utilizzato), una orribile ciminiera che incenerirà un capitale e otto palazzotti gonfi di appartamenti. E’ tutta qui (davvero) l’idea geniale che, a detta del sindaco, rivoluzionerà la città. E’ tutto qui il limite culturale e progettuale di una classe politica dirigente che non solo non sa volare alto, ma non riesce nemmeno a camminare oltre il viottolo provinciale che percorre con l’incoscienza dell’incapace.


da Roberto Paradisi
Coordinamento Civico




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-07-2009 alle 13:49 sul giornale del 18 luglio 2009 - 4900 letture

In questo articolo si parla di roberto paradisi, politica, coordinamento civico, piano del por


Commento modificato il 17 luglio 2009

Sono d\'accordo con Paradisi. Stra-d\'accordo. Mi devo preoccupare? <br />
P.S. Bé, no. Mi rassicuro. Io faccio parte dei supporter della vecchia ciminiera. Certo che 300mila euro...

Io sono d\'accordo (e lo dico da tempi non sospetti) sulla schifezza della ciminiera. <br />
Ora che so che ci spendono 300 mila euro per restaurarla mi fa ancora più schifo.<br />
Penso che quella dell\'abbattimento della ciminiera (anche non autorizzato, con una bombetta intelligente) sia una battaglia da combattere anche per far capire ai Sovrintendenti che non ce lo devono dire loro cos\'è cultura e cosa non lo è.<br />
<br />
Io ritengo bello il lungomare di Senigallia e ritengo schifosa la ciminiera.<br />
I Sovrintendenti difendono la ciminiera e sfregiano il lungomare, perchè quello previsto alle ex colonie Enel è uno sfregio.<br />
<br />
Se proprio devo andare in galera voglio andarci per l\'accusa di aver compiuto un attentato contro quel presunto bene culturale che è la ciminiera.<br />
Sfregiamo quella!<br />
<br />
Non sono invece così sicuro che i prezzi da capogiro degli appartamenti siano diretta conseguenza dei 20,5 milioni di oneri d\'urbanizzazione.<br />
<br />
Secondo me i prezzi da capogiro ci sarebbero stati lo stesso.

Ma come? Innumerevoli interventi sulla testimonianza storico culturale delle ex colonie Enel ( di cui gran parte dei cittadini non sa nulla)e poi volete buttar giu la ciminiera?<br />
Forse unico manufatto che forse unico rappresenta veramente la testimonianza di un\'epoca senigalliese, per i tanti che ci hanno lavorato, sofferto, per i tanti che poi ci sono morti.<br />
Ma, logico, questa è una questione di vita cittadina di operai, di \"... feticismo archeologico industriale...\" non è questione da elitari circoli culturali illuminati.<br />
<br />
Tornando invece all\'intervento dell\'Avv. , pardon, Consigliere Paradisi: ma davvero ci crede?<br />
Davvero pensa che il costruttore si sia trovato imprigionato in una \"...impostazione tardo marxista...\" tale da \"... spremerlo fino all\'orlo del baratro...\"<br />
Ma davvero ci credete?<br />
Ma se voi lo sapevate, perchè non lo avete avvertito quando un anno fa ha acquistato tutta la<br />
lottizzazione dai vecchi proprietari? Queste cose si sapevano già, gli avreste fatto un gran favore.<br />
<br />
Certo è che mi fa proprio pena, sarei pure disposto a rilevargli tutta la baracca, pur di toglierlo da quest\'impiccio, anzi pur se spremuto fino all\'orlo del baratro gliela rileverei pure gratis. <br />

Se fosse per me (e anche questo l\'ho detto in tampi non sospetti) abbatterei anche le colonie Enel.<br />
<br />
Ma non per deviare il lungomare e farci un quartiere residenziale, cazzo!<br />
<br />
Quanto al modo di esprimersi di Paradisi è una battaglia che io ho già perso da un pezzo e quindi riesco a scindere tra forma e contenuto senza neanche farci più caso.

Mo che ci ripenso.<br />
Paradisi adombra il fatto che se invece dell\'impresa X ci fosse stata l\'impresa Y gli oneri d\'urbanizzazione non sarebbero stati così ingenti.<br />
Bè sì, lo penso anch\'io.<br />
<br />
E poi nessuno ancora mi ha svelato il mistero dell\'albergo a 5 stelle.<br />
Come si fa a costruire un albergo così, senza manco sapere chi dovrà gestirlo? O c\'è già qualcuno che si è offerto di farlo? E se non se lo accolla nessuno sto albergo? Che facciamo? Lo lasciamo lì a marcire?

Io no.<br />
Fino a prova contraria nessuno ha puntato addosso a LAnari una pistola, quindi se ha accettato di pagare quelle cifre di oneri (più il prezzo del terreno da Edra) vuol dire che sa di poterne guadagnare altrettanti.<br />
Se poi faranno case da 6000-7000 € al metroquadro, e se non gliele comprerà nessuno, avrà fatto male i suoi conti.<br />
E pure Senigallia...

Il progetto fa schifo a detta di quasi tutti.<br />
Ma si sa da un pezzo.<br />
Quelli dell\'opposizione che si sono incatenati a Palazzo Gherardi....dove erano i mesi scorsi invece di parlare di manifesti elettorali abusivi?<br />
Si sono forse preoccupati di fare dimostrazioni o sit-in o di informare i loro elettori in una pubblica piazza?<br />
Se avessero fatto una protesta avrei strapartecipato anch io.....<br />
Ho paura che questa opposizione vada a braccetto con la maggioranza....<br />
Abbaia sulle questioni di lana caprina e tace quando invece si muovono i grossi calibri....<br />

lucas

Commento sconsigliato, leggilo comunque

isis7

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Commento modificato il 18 luglio 2009

Scusami se mi intrometto, Quilly, ma inviterei ad usare con più cautela il termine \" quasi tutti, o tutti\" .<br />
Siamo veramente sicuri che basti qualche intervento ( quasi sempre dei soliti) su queste pagine, qualche articolo di giornale preparato da qualche addetto ai lavori o qualche intervento di qualche associazione o movimento ( che spesso annovera meno aderenti di un condominio), siamo sicuri che bastino questi per dire : \"tutti la pensano così\"<br />
Credo che occorra fare attenzione per non rischiare di avere delusioni, perchè si rischia poi di autoconvincersi di avere la città, e magari il paese con sè, per poi scoprire invece che non ti calcola nessuno o solo una minima parte.<br />
Daltronde la storia recente insegna, di movimenti o personaggi convinti di rappresentare la gente ed invece i risultati raccolti sono stati deludenti se non esigui e di conseguenza ininfluenti.<br />


si fa presto a sparare cifre come 20 milioni di Euro<br />
<br />
attualmente le imprese lavorano a prezzi di saldo, sono frequenti ribassi anche del 50%<br />
<br />
il trucco è presto fatto: si presenta un computo metrico a prezzo pieno (che nessuno applica), si arriva a 20 milioni e si fanno fare le opere ai veri prezzi di mercato, con i ribassi del mercato<br />
<br />
venti milioni è una cifra che non vuol dire niente, tipo il fumo negli occhi

gabriele

Commento sconsigliato, leggilo comunque

spes??

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Paradisi ha ragione; ci sono troppe ombre su questo progetto; non vorrei che la città si ritrovasse con l\'ennesima schiera di mini appartamenti da 7 mila euro al metro quadro e niente di tutto il resto; l\'albergo a 5 stelle mi sembra una boiata pazzesca; 400 camere in un 5 stelle a Senigallia? E quando verranno mai occupate?<br />
E se lo fossero non basterebbero nemmeno i parcheggi realizzati; continuate a regalare la città agli speculatori cari amministratori!

Parole saggie maddeche,<br />
invece di far fare all\'impresa lottizzante le opere di urbanizzazione,il Comune con gara pubblica appaltasse i lavori previsti come oneri e dall\'impresa si facesse versare le somme previste per le opere, queste verrebbero a costare meno della metà.<br />
Esempio lampante è la lottizzazione del D3 di Borgo Mulino, dove l\'impresa lottizzante come oneri ha costruito delle opere non consone alla loro funzione, delle altissime rotatorie, forse nemmeno a norma, che per la loro struttura limitano la visibilità al traffico, avendole fatte normali, come fanno da tutte le parti, sarebbero costate molto meno. Una pista ciclabile dietro il Cityper, che è impossibile transitarvi in sella alla bici, essendo strettissima e tutta scoscesa, il ponte Zavatti è una struttura riclicata ma addebita come nuova.

Anonimo

riguardo alla ciminiera ho sentito che nn è stata buttata giu per un motivo valido, cioè è un punto di riferimento per chi naviga nell\'adriatico, è un punto di riferimento che si trova sulle carte nautiche ecc.., non sono esperto di materia nautica ne\' ho la certezza di questo che ho appena detto pero\' l\'ho sentito dire in giro.

Allora iniziamo con il puntualizzare:<br />
<br />
-Quasi tutti quelli che conosco io (la maggior parte comunistacci e compagnucci) tra i quali molti addetti ai lavori e due candidati sindaci su tre (non credo che Marcantoni straveda per questo progetto....anzi) si sono dichiarati ostili al progetto Portoghesi.<br />
<br />
-Gli interventi si fanno sui giornali online e cartacei e non mi sembra che anche lì ci siano applausi a scena aperta.<br />
<br />
-I movimenti che annoverano meno aderenti di un condominio possono avere anche ragione a volte, o invece consideriamo la validità di un movimento o di un associazione solo in base al numero di iscritti?<br />
Certo che partiti come i Verdi \"partiti\" come associazioni e movimenti ambientaliste appena hanno messo il \"culo\" nella stanza dei bottoni si sono appiattiti come tutti gli altri su posizioni MOLTO più blande facendo passare di TUTTO.<br />
Avevano tantissimi aderenti e simpatizzanti mentre ora, spazzati via con un colpo di scopa, davvero annoverano meno aderenti di un condominio e saranno costretti a fare l\'elemosina all\'interno del Pd....<br />
<br />
-In questo progetto è impossibile avere la città al proprio fianco, in quanto la città il progetto non lo conosce per nulla, nè questo nè la Complanare, nè tutti gli altri progetti, perchè i partiti non fanno opera di informazione, anzi.....<br />
Vivo in mezzo alla strada e vi assicuro che i cittadini ignorano.....<br />
Il plastico del progetto è stato messo a cose fatte.<br />
A voi piace questo progetto?<br />
Pensate di avere la città dalla vostra?<br />
Credete di avallare un opera architettonica che modernizzerà Senigallia?<br />
Bene proseguite per la vostra strada cosa vi devo dire, ma per favore non veniamo a giudicare le opinioni in base al numero di iscritti dei movimenti che le portano avanti....<br />
Vorrei chiudere con una frase che ho letto sopra<br />
<br />
\"Credo che occorra fare attenzione per non rischiare di avere delusioni, perchè si rischia poi di autoconvincersi di avere la città, e magari il paese con sè, per poi scoprire invece che non ti calcola nessuno o solo una minima parte.\"<br />
<br />
Beh....se non altro allora l\'esperienza insegna....<br />

Quindi tutti i cittadini contrari al progetto inviano messaggi a Vivere Senigallia?<br />
Mi sembri Gianni Pilo......grande sondaggista....


a titolo di esempio: il sottopassaggio pedonale che sostituisce il passaggio a livello di via Mamiani (una delle più grandi sconfitte della Giunta Angeloni) costerà alle Ferrovie 1 milione di Euro circa<br />
<br />
qualcuno parla di 4 milioni, ma quello è un lotto di lavori che prevede la costruzione di due sottopassaggi a Rimini e uno a Senigallia<br />
<br />
si tratta di un\'opera di notevole complessità (un pessimo progetto che l\'Amministrazione ha avvallato in tutta fretta) eppure costerà 1 milione<br />
<br />
il maxi - sottopassaggio di piazzale Cairoli potrebbe costare sui 3 milioni, considerando che comporterà uno sbancamento profondo 7 metri e colossali solette di calcestruzzo<br />
<br />
la regimentazione delle acque piovane nell\'area potrebbe costare 1 milione (era un\'area industriale non progettata per l\'uso civile)<br />
<br />
si potrebbe andare avanti così, ma arrivare alla cifra di 20 milioni è veramente difficile, con 8 - 10 milioni si fanno delle gran cose<br />

Penso che nell\'era dei navigatori satellitari questa sia una delle più grosse cazzate che ho sentito

Vedi, Quilly, non è me che devi convincere, non devi neppure impermalosirti.<br />
Io so bene che il mio partito è ridotto al lumicino, ma il mio voleva essere solo uno spunto di riflessione, che di solito non si fa mai.<br />
Tu puoi spiegarmi quanto vuoi le tue convinzioni ma poi la realtà è un\'altra.<br />
La sinistra alternativa al PD non riesce più neppure ad eleggere un deputato e probabilmente fra poco neppure qualche consigliere reglionale.<br />
I movemintisti, vedi liste Grillo non raccolgono neppure i voti di quelli che vanno in piazza agli spettacoli del comico.<br />
I rispolverati volti nuovi della politica che si smarcano dai partiti di appartenenza affermando che rappresentano il nuovo modo di fare politica , raccimolano percentuali da fame.<br />
L\'unico che regge è Di pietro che fa da argine ai voti che non riescono a saltare il fosso verso la destra. <br />
Ora se la realtà è questa, e credo che sia inconfutabile: probabilmente la gente non sta tutta con te o con me, ma sta da un\'altra parte.<br />
Meditate gente, meditate!

Non mi impermalosisco.<br />
Dico solo che la ricetta non ce l\'ha nessuno e alla fine la Lista Grillo (come la chiami tu) che non è un partito tradizionale, non è guidata da Grillo ed è composta da nuova gente e da Liste Civiche ha preso in Ancona il 5% quasi come partiti tipo l\'Udc che esiste da cento anni.....<br />
Io penso che a Senigallia una Lista Civica alternativa al Pd potrebbe ben figurare e potrebbe fare bene (pensa te) persino al Pd......

E\' nata la pagina di facebook che critica il progetto,<br />
dove si cerca appunto di fare una parziale ricognizione del dissenso<br />
chi volesse partecipare e aggiungere osservazioni<br />
<br />
http://www.facebook.com/group.php?gid=112686643089&ref=mf

pagina di facebook contro il progetto così com\'è, per cercare di allargare la partecipazione e l\'informazione a riguardo<br />
invito tutti a partecipare<br />
<br />
http://www.facebook.com/group.php?gid=112686643089&ref=mf