Sardella: con Franceschini passione, competenza, merito e un radicale cambiamento

2' di lettura Senigallia 11/07/2009 - \"Il Partito Democratico italiano si appresta ad affrontare, a cominciare dai circoli territoriali, un percorso congressuale democratico, schietto e leale\".

Un congresso che certamente servirà a rimescolare le passioni, ad unire piuttosto che a dividere, dove le diverse candidature, le diverse sensibilità, si confronteranno l\'una per arricchire l\'altra, e non l\'una contro l\'altra. Un congresso da cui emergerà una comune identità di democratici. Quell\'identità fatta dei molteplici valori fondanti del passato, tutti sintetizzabili nel valore più alto della solidarietà.



Senza solidarietà, senza il comune senso di appartenenza ad una società nella quale ciascuno necessita del proprio prossimo, che non è l\'altro o il diverso ma, molto più umanamente, un proprio pari, le società rischiano di non avere futuro. In questo quadro congressuale la candidatura di Dario Franceschini alla leadership nazionale del PD rappresenta una gran bella novità di cui tanto c\'è bisogno, prima ancora che nel PD, in tutta la politica nazionale e locale. Franceschini, oltre ad essere relativamente giovane, è persona seria, preparata, che accanto all\'esperienza politica ha svolto e svolge la professione di avvocato nella città di Ferrara.



Dario Franceschini, nel proprio video di candidatura (http://youdem.tv) ha parlato chiaro: con lui nessun accordo di potere, nessun patto, nessuno scambio, ma solo passione, competenza e merito ed un radicale cambiamento, nel partito e nel Paese. Con Dario Franceschini il partito democratico, che è e sarà il Partito del centrosinistra delle prossime generazioni, perseguirà la propria missione ultima: “fare in modo che la solidarietà, la competenza, la pulizia vincano sull\'egoismo, sulla furbizia, sulla disonestà”. Per tali motivi io sto con Dario.



Per costruire, insieme a lui, un partito democratico che si prenda a cuore le sorti di tutti. Un partito democratico che renda l\'Italia un po\' più europea, che contrasti i privilegi, le clientele, le raccomandazioni e le corruttele, e valorizzi i meriti, le intelligenze ed i talenti, a prescindere dalle provenienze. Un partito democratico che investa nell\'innovazione, nella ricerca e nella scuola pubblica, che dia uno slancio senza precedenti alle energie rinnovabili per far si che la rivoluzione energetica, dopo quella informatica, cambi il mondo e ci renda liberi dal petrolio e dell\'inquinamento. Un partito democratico che persegua l\'equità e l\'uguaglianza delle opportunità, che contribuisca a creare un Italia plurale, multiculturale e multietnica. Che porti a regola di sistema la solidarietà.


da Simeone Sardella
Presidente Unione Comunale PD




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-07-2009 alle 17:37 sul giornale del 11 luglio 2009 - 3866 letture

In questo articolo si parla di politica, simeone sardella





logoEV
logoEV