Amministrazione: Paradisi distorce i fatti, il contributo del Comune alla rassegna Baracche e Burattini

municipio 2' di lettura Senigallia 10/07/2009 - \"Ancora una volta il Consigliere Paradisi non trova di meglio che fondare la propria attività di opposizione sulla strumentalizzazione di fatti, presentandoli in maniera distorta e non corrispondente alla realtà delle cose\".

Così, nel suo intervento riportato dalla stampa, quello che rappresenta un doveroso sostegno da parte dell’Amministrazione all’attività di associazioni locali che svolgono attività di pubblico interesse per la comunità senigalliese, viene presentata come comportamento dettato da logiche clientelari.



In particolare gli strali del Consigliere si indirizzano nei confronti del contributo di 17.000,00 euro a favore del Teatro alla Panna, erogato a suo parere più per affinità politiche che per meriti artistici. Se soltanto il Consigliere Paradisi avesse un’idea delle manifestazioni che si svolgono in città, saprebbe che la compagnia Teatro alla Panna organizza da oltre venti anni per il comune di Senigallia una rassegna teatrale dal titolo Baracche e Burattini, che riscuote da sempre un grande successo di pubblico e che risulta molto apprezzata sia dai residenti che dai turisti.



Non si tratta quindi di un contributo economico per un’associazione, ma piuttosto di un sostegno economico ad una rassegna teatrale che ospita al suo interno molte compagnie italiane i cui compensi sono pagati dal Teatro alla Panna. Tra l’altro proprio la natura degli spettacoli di Baracche e Burattini, rivolti ad un pubblico di ragazzi e bambini, è particolarmente adatta a quel turismo familiare che rappresenta uno dei segmenti specifici di Senigallia. Giova anche ricordare come in tutti questi anni si sono susseguite diverse amministrazioni, e tutte indistintamente (compresa la Giunta guidata da Marcantoni attuale candidato sindaco del PDL) hanno ritenuto di valorizzare una importante realtà locale come il Teatro alla panna riconosciuta a livello nazionale, stanziando un contributo per sostenere la rassegna baracche e burattini, a prescindere di quale fosse la maggioranza che l\'appoggiava ed indipendentemente dal rapporto intercorso tra l\'amministrazione e i Verdi di Senigallia.



I dati quindi da questi punto di vista sono molto chiari e se qualcuno volesse darsi la pena di andarli a verificare si potrebbe ricostruire con maggiore completezza il senso di questi fatti, lasciando da parte uscite demagogiche e maldestre strumentalizzazioni politiche.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-07-2009 alle 17:53 sul giornale del 10 luglio 2009 - 4332 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di senigallia, senigallia


Scusate, ma non capisco perchè il contributo dell\'amministrazione! Questi signori quando fanno gli spettacoli si fanno pagare bene, a me hanno chiesto circa 450 euro per un piccolo spettacolo. Quindi continuo a non capire il motivo del contributo quando esistono associazioni di volontariato che devono comperarsi addirittura le penne perchè non hanno il contributo di nessuno.

NOn pensi che il contributo dell?amministrazione sia per evitare di far pagare i 450 euro ai cittadini/turisti?

Commento modificato il 10 luglio 2009

Ah. Io indagherei su questa affermazione del sig. o sig.ra Milu. Se fosse vero sarebbe grave.<br />
<br />
Tra l\'altro nei commenti di ieri si era parlato esplicitamente di \"volgarità\" di alcuni spettacoli mentre il Comune parla di \"spettacoli adatti ai ragazzi, ai bambini e al turismo familiare\".<br />
<br />
Anche questo meriterebbe un chiarimento.

Ogni volta qualcuno della giunta dice che paradisi distorce la verità.<br />
Spesso Paradisi viene querelato.<br />
Paradisi ha sempre vinto.<br />
<br />
Chi distorce la realtà?<br />
<br />
Sul caso Gil il Comune diceva che Paradisi aveva distorto i fatti.<br />
Il giudice ha dato ragione a Paradisi.<br />
Toghe azzurre? O qualcun\'altro ha provato a far passare paradisi per distorsore?<br />
<br />
T

Per fare lo spettacolo si fanno pagare, te lo dico con certezza. Lo scorso anno a San Silvestro volevamo far venire questi signori a fare uno spettacolino ma ci hanno chiesto una cifra che non era adatta alle nostre tasche.

Commento modificato il 10 luglio 2009

...posso capirlo: un verde in più fuori dalle palle alle prossime elezioni, un posto in più per qualcuno di voi. Che so... Ilaria Ramazzotti, per esempio. <br />
<br />
P.S. Per gli amici di VS: chi è Ilaria Ramazzotti? E\' la consigliera onnipresente, insegnante di religione nella vita \"civile\", che, quando Campanile è diventato assessore liberando uno scranno, ha convinto a \"viva forza\" Chiappetti a lasciarle il posto (grande errore, Fabrizio!). E\' quella che telefona al vescovo prima di votare sulle questioni etiche. L\'ha detto lei, non io.

Anonimo

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Commento modificato il 10 luglio 2009

Caro Melcago, cara Anna Bernardini, basta con il falso moralismo.<br />
E poi, al giorno d\'oggi, anche se non siamo a Casoria, che saranno mai alcuni cetrioli e qualche frusta in uno spettacolo per minorenni?

Adesso il comune usa questa tattica delle \"varie amministrazioni che si sono succedute\" tutte diverse, una guidata da Marcantoni oggi candidato di Pdl (e liste civiche); ho paura che tra poco Senigallia diventerà una roccaforte storica della destra, che ha sempre governato con mille errori, come l\'ex gil, la rotonda, questi contributi indistinti, il ponte portone e quello che volete...<br />
Non sanno più dove aggrapparsi!<br />
A me risulta che qua abbiano governato sempre gli stessi, da ultimo 10 pessimi anni di Angeloni e Mangialardi

\"Anche se non siamo a Casoria\" te lo potevi risparmiare, caro il mio blogger. Non vuol dire niente. Quindi è bene evitare di parlare a caso.

Off-topic

allora potremmo mandare in consiglio direttamente il vescovo...

Continuo a divertirmi!<br />
E poi Paradisi parlava di campagna elettorale!<br />
Loro che già un anno prima del voto han deciso (assemblea plebiscitaria) candidato sindaco e maggioranza!<br />
Ma davvero la Bernardini pensa che il Teatro alla Panna debba essere gratuito anche quando lei lo chiama per una festa di compleanno dei suoi nipoti?<br />
Provi a farsi far la fattura e girarla all\'economato!<br />
Io mi diverto tanto!<br />
Il comune risponde e nessuno che analizzi la risposta!<br />
Si parla di San Silvestro, della Ramazzotti!<br />
Ma per Voi la Angeloni è sprecata..VI meritate Marcantoni sindaco e Torreggiani vice fino all\'avvento dei Maia!

Off-topic

Ti sei offeso, caro il mio Mario Rossi?<br />
Sei per caso originario di Casoria?<br />
Ti piacciono i cetrioli?

Da quando in qua i Vescovi sono esperti di questioni etiche?

Carissimo Intruso, per la festa dei miei nipoti non chiamerei mai il Teatro alla Panna. Lo volevamo chiamare come circolo Acli per far divertire i bambini della nostra frazione, che, oltre al nostro circolo, non hanno niente!! Non volevamo certo averli gratuitamente, ma non avendo aiuti di nessun genere da alcuno, non potevamo permetterci la parcella richiestaci. Per quanto riguarda, poi, l\'Angeloni & C., non sono stata certo io a votarla ma l\'ho dovuta subire anche troppo! Per qunato riguarda, invece, Marcantoni ce ne fossero come lui.

Caro Andrea comincio a credere che tu abbia qualche problema serio al cervello! Non hai capito (o forse fai finta di non capire) proprio niente.<br />
Io e Melgaco falsi moralisti? Direbbe Totò \"Ma ci faccia il piacere\"! Niente di più falso. Dovresti conoscermi bene eppure continui a fare affermazioni che non stanno nè in cielo nè in terra. I paraocchi che porti tu venivano messi ai muli e ai somari tanti anni fa per non farli deviare dalla strada!<br />
Chi te li ha fatti mettere?

Che c\'entra il moralismo?<br />
Stamo a parlà de soldi.<br />
<br />
Non mi scandalizzo se un sindaco, un consigliere o un assessore vanno a puttane, a trans o si fa le pippe.<br />
<br />
Quello è moralismo (ed ogni riferimento ai neomoralisti è puramente voluto).<br />
<br />
Io mi scandalizzo se sindaco, consigliere o assessore buttano dalla finestra i miei soldi.<br />
<br />
Perchè?<br />
Perchè sono un cittadino, non un prete.

E\' vero.<br />
Ora per le questioni etiche bisogna rivolgersi a Repubblica.

Hai ragione. La Angeloni è sprecata. Chissà perché ha deciso di voler fare il nostro sindaco... Forse era stanca di \"monitorare\" gli abbandoni scolastici in quella stanzetta che avevano allestito alla scuola Marchetti apposta per lei e non voleva tornare...(ops) cominciare a fare la maestra. Dev\'essere proprio così...

Comunque sarebbe bello se Marcantoni s\'impegnasse esplicitamente dicendo che, in caso di elezione, taglierà certi contributi o quantomeno rivedrà i metodi di elargizione.<br />

Ho perso qualche passaggio, ma cio che voglio dire è indipendente da qualsiasi cosa si sia detto o scritto.<br />
Conosco Roberto, e conosco anche la sua attività come burattinaio che svolge ormai da tanti anni con una professionalità artistica ormai riconosciuta non solo a senigallia ma anche in moltissime altre parti d\'Italia.<br />
Dai suoi articoli ed interventi ho anche imparato a conoscere l\'altro Roberto ormai maestro della retorica avvocatesco-politica. Anzi credo che una volta i due Roberti siano stati anche amici o meglio forse buoni conoscenti.<br />
Non entro nel merito se il comune abbia o meno fatto bene, non a dare contributi, ma a retribuire il Teatro alla panna per i soui spettacoli: posso solo affermare che per come lo conosco Vera è una persona talmente onesta , limpida e coerente che, sono certo, sarebbe stato lui per primo a rifuitare qualsiasi emolumento che non fosse stato più che regolare. <br />
E\' una persona alla quale affiderei il mio portafoglio ed anche di più: la mia fiducia senza condizioni.<br />
Non riuscirei a dire e fare la stessa cosa per chi oggi lo accusa.

Semmai buttano dalla finestra i <i>miei</i> soldi. Quello che non c\'ha \'na lira sei te. Chiedi a Primavera se ti fa la carità di 1350 euro al mese...

Me li hai fatti mettere tu, Anna.

L\'avete deciso Voi di farle fare il Sindaco e lei...controvoglia...ha accettato!<br />
Secondo me la sig.ra Bernardini non ha capito cosa volevo dire!<br />
;)

Caro Andrea leggendo quello che hai scritto a Melgaco non posso che dirti che sei un gran cafone!<br />
Se poi i soldi li prendessero solo da te a me starebbe benissimo ma siccome li prendono anche dagli altri (me compresa purtroppo) se permetti mi girano le scatole.

Cara Anna, ormai mi conosci.<br />
Usare l\'educazione e l\'intelligenza con Melcago è come mettere la moquette in una fogna.<br />
Non è che sia sbagliato, è proprio inutile.

Perché rivolgersi a Repubblica quando si può chiedere a luminari del calibro di Mario Giordano?

Vabbè...cercavo d\'imbucarmi anch\'io in questa class action virtuale.<br />
In effetti i soldi non sono miei. Però m\'incazzo lo stesso per solidarietà con chi paga le tasse.

Giordano si è preso un cazziatone da Berlusca in persona. <br />
A quelli di Repubblica non li cazzia nessuno. Per paura.

Col \"controvoglia\" coi puntini di sospensione prima e dopo, hai detto tutto. E bravo, l\'intruso!<br />

La Ramazzotti ha dei modi discutibili. <br />
Una volta mi sono fatto una risata con una signora che era rimasta esterrefatta per la seguente scena:<br />
la signora apre la porta d\'ingresso della Rotonda dove si stava svolgendo un convegno, fa per entrare quando dalle sue spalle sbuca con passo svelto la Ramazzotti che quasi travolgendola s\'infila nella porta prima di lei e in pratica gli richiudela porta in faccia. La signora rimane sul posto inebetita ed incrocia il mio sguardo. Entrambi abbiamo sorriso, scosso la testa ed allargato le braccia come a dire \"che ce vuoi fa\'\".<br />
<br />
Bisogna avere pazienza e riderci su.<br />

Non è questione di regolarità e di onestà (aridaje).<br />
<br />
E\' una questione politica, amministrativa e di opportunità.<br />

Non c\'è nessuna questione né politica né amministrativa.<br />
L\'hai letto il comunicato almeno?

Il comunicato non aggiunge nulla.<br />
<br />
La questione è:<br />
il Comune ha dato quei soldi a baracche e burattini in maniera chiara, limpida e trasparente.<br />
<br />
Lo può fare. E\' una scelta.<br />
<br />
Io dico che è una scelta sbagliata ed inopportuna.<br />
Paradisi pure dice che è sbagliato, lo fa sapere e spera di raccogliere consenso (il mio lo avrà) su questo.<br />
<br />
E\' politica.<br />
L\'onestà e la disonestà non c\'entrano nulla.<br />
<br />
Si possono criticare le scelte amministrative e politiche?<br />
O bisogna criticare gli amministratori solo ed esclusivamente quando commettono un reato o compiono azioni moralmente riprovevoli? <br />

Anonimo

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Bene. E\' da ieri sera che provo a risponderti ma non mi partivano i messaggi.<br />
<br />
Il teatro alla panna è una cosa i verdi sono un\'altra cosa.<br />
<br />
Primavera di mestiere, oltre che l\'operaio alla scac, fa il burattinaio col Teatro alla panna, da tanti anni, chi lavora di solito in cambio riceve una giusta mercede. Se il Teatro alla Panna, che ripeto non è solo Primavera, organizza una rassegna teatrale chiamando gruppi da fuori che vogliono essere a loro volta giustamente pagati, i soldi erogati dal comune non sono un contributo all\'associazione di Primavera, che da libero cittadino ha tutto il diritto di militare nel partito che vuole, e che non nemmeno un consigliere comunale come erroneamente hai detto tu ieri, sono il pagamento di un servizio e di un lavoro svolto dal Teatro alla Panna.<br />
<br />
I verdi, la maggioranza, Primavera esponente politico si possono discutere finché si vuole.<br />
<br />
La qualità degli spettacoli del Teatro alla Panna si possono ovviamente pure discutere e criticare, anche se sarebbe bene capire qualcosa di teatro o almeno averli visti.<br />
<br />
Quello che non può essere messo in discussione, nemmeno per un secondo, è la correttezza e l\'onestà, non solo formale, ma sostanziale, di Roberto Primavera. <br />
<br />
Ho letto tra ieri e oggi dei commenti davvero indecenti e vergognosi.<br />
<br />
Penso, spero, che Roberto Paradisi non avesse intenzione di provocare questa canea invereconda.<br />
<br />
Credo che a questo punto delle pubbliche precisazioni e scuse sarebbero doverose da parte di Paradisi.

Melga rileggiti i commenti e la merda che avete sparso a piene mani tu e altri commentatori sulla persona Roberto Primavera e poi dimmi se questo è \"criticare le scelte amministrative e politiche\".<br />

Nè io, nè Paradisi diciamo che Primavera sia un disonesto o abbia rubato qualcosa.<br />
<br />
Diciamo che in tempi come questi, dare contributi così ingenti ad un\'associazione culturale di nicchia ci pare sbagliato. <br />
Il problema di quei soldi, insomma, non è di chi li prende. Ma di chi li dà.<br />
Paradisi s\'incazza perchè il Comune li dà. Non perchè Primavera li prende.<br />
<br />
Diciamo pure che non c\'entra l\'appartenenza o l\'orientamento politico di questa e di altre associazioni supportate dall\'ente pubblico. <br />
Voglio crederci.<br />

Mbuto, non hai capito un cavolo!!!! Nessuno ha mai messo in discussione l\'operato di Primavera, come ha già ampiamente spiegato Melgaco, noi mettevamo in discussione l\'amministrazione comunale. La disonestà o l\'onestà l\'ha tirata in ballo un certo Mauri. Rileggili i commenti, noi non abbiamo offeso nessuno, Mauri invece ha posto un dubbio su Paradisi.<br />

2 di picche

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Cito Paradisi:<br />
\"Non è azzardato parlare di scandalo politico. Con determina che deve ancora essere pubblicata, il dott. Paolo Mattei, su incarico dell’Amministrazione, ha firmato un contributo per 17 mila euro (sic!) in favore del “Teatro alla panna” per l’edizione 2009 della rassegna “Baracche e burattini”. Uno dei due responsabili dell’associazione è Roberto Primavera, portavoce dei verdi di Senigallia, partito fedelissimo di maggioranza.\"<br />
<br />
e oltre<br />
<br />
\"In cinque anni l’associazione del portavoce dei verdi ha percepito oltre 81 euro di contributi pubblici. Soldi nostri. Non è in discussione la valenza artistica dell’iniziativa. Ma a tutto c’è un limite. Neanche nei paesi sudamericani vi è tanta spudoratezza politica. Nulla di illecito sia chiaro. Non siamo nel campo del non consentito. Ma mi domando: è serio e opportuno finanziare in maniera così massiccia le associazioni dei propri amici e alleati politici?\"<br />
<br />
Non mi sembra che la tua ultima versione sia proprio fedele alla realtà Melgaco. E tralascio per pudore la citazione di alcuni tuoi commenti.<br />
<br />
Come l\'hai messa adesso è quasi uno zuccherino.<br />
E comunque ancora non ci siamo, continui a sbagliare.<br />
Non sono \"contributi ad una associazione\" ma soldi stanziati per organizzare una rassegna teatrale, quest\'estate 12 spettacoli se non sbaglio.<br />
<br />
Questa rassegna, baracche e burattini, il comune la finanzia da più di 20 anni. <br />
Anche quando i verdi erano all\'opposizione e Primavera faceva le sue vignette satiriche contro l\'Angeloni & C., e anche quando c\'è stata la giunta Marcantoni appoggiata dal centro destra, non so quanti assessori alla cultura si sono succeduti in questi anni, significherà pur qualcosa questo sul lavoro del teatro alla panna.<br />
<br />
Quindi l\'argomento che il teatro alla panna organizza per il comune baracche e burattini perché Primavera il verde appoggia la maggioranza non regge. Ci siamo?<br />
<br />
Poi si può discutere tutto. Il valore delle manifestazioni, le regole i modi e le risorse per sostenere le associazioni cittadine ecc ecc<br />
<br />
Io, anche da operatore turistico, dico che proprio \"in tempi come questi\" le piccole manifestazioni frequenti e diffuse servono molto e, visto i costi davvero modesti, andrebbero moltiplicate.<br />
Casomai sarebbero da criticare eventi tipo la notte della rotonda che di soldi ne succhia tanti per una cosa, bella quanto si vuole, che però si esaurisce in un giorno soltanto.

Off-topic

Mi ricordo anch\'io. Berlusca l\'aveva cazziato perché s\'era ritrovato una mosca nel piatto.

A Senigallia quand\'è gratis si rimpirebbero anche millepiazze

Rileggendo la lettera diParadisi così come l\'hai riportata è evidente che l\'obiettivonel mirino è il Comune che dà, non Primavera che prende




logoEV