Severini (PD): \'Reato di speranza\'

4' di lettura Senigallia 07/07/2009 - L\'articolo 2 dello Statuto del Comune di Osimo recita solennemente che \"Il comune di Osimo, richiamandosi alla Dichiarazione Universale dei Diritti dell\'Uomo, nel ripudiare ogni forma di razzismo e violenza e nel riconoscere nella pace un diritto fondamentale dei popoli, garantisce uguali diritti e doveri\"...

L\'articolo 2 dello Statuto del Comune di Osimo recita solennemente che \"Il comune di Osimo, richiamandosi alla Dichiarazione Universale dei Diritti dell\'Uomo, nel ripudiare ogni forma di razzismo e violenza e nel riconoscere nella pace un diritto fondamentale dei popoli, garantisce uguali diritti e doveri\"… Ancora \"Il Comune assume la tutela dei diritti dei cittadini, in particolare quelli dell\'infanzia, dei disabili, degli emarginati\"… Ancora \"Il Comune di Osimo garantisce il pieno godimento di tutte le manifestazioni del diritto di cittadinanza degli osimani emigrati all\'estero e dei loro discendenti, nonché degli immigrati accolti nel territorio comunale\".


Proprio nelle ore in cui scoprivo gioiosamente, seppur tardivamente, che vivo in un Comune che pone tra le proprie priorità fondamentali quella di arginare le disuguaglianze di ogni genere, in particolare quelle di razza, il governo dello Stato Italiano con leghisti e pidiellini esultavano per il vergognoso, inutile, anacronistico, nonché populista Ddl sul reato di clandestinità ed il presidente del Consiglio rivendicava e dichiarava: \"Questa legge l\'ho voluta io\".


Ho così iniziato ad interrogarmi sui se, sui come, sui perché si potrebbero verificare conflitti tra ciò che il nostro moderno Statuto recita e ciò che il nostro antico governo legifera, meditando sulla necessità di un\'attenzione tutta particolare a tale tema nell\'azione di controllo del governo della città.


Già varie volte sono entrata nel merito della questione, cercando di orientare ad una riflessione di tipo storicistico, adottando una visione che si allarghi ai grandi processi di trasformazione di cui l\'umanità è stata protagonista e che non possono essere trascurati da chi si assume responsabilità di tipo politico, soprattutto in considerazione del fatto che quella in cui siamo immersi è la più grande delle trasformazioni umane dopo quella agricola del Neolitico e quella industriale del \'700.


Chi fa le leggi però trascura la storia millenaria, ed anche quella più recente, che magari è anche più facile da capire. Ad esempio i parallelismi a cui si è richiamato D\'Alema tra la crisi del \'29 e quella attuale potrebbero da alcuni non essere considerati e magari lasciati lì come le solite prediche dei politici di mestiere; secondo me però è sempre meglio correre il rischio dello zelo eccessivo che della sciocca superficialità: il \'29 portò in Europa all\'avanzamento delle ultradestre e quindi del Nazismo, mentre in America Roosvelt avviava la politica del New Deal; la crisi del 2009 sta avendo in America le risposte di Obama, in Europa quelle dei venti di Destra che soffiano sempre più forti e che agitano gli spettri della paura.


Il Fascismo ed il Nazismo difficilmente rinasceranno nelle forme che abbiamo conosciuto, ma qui in Italia siamo già immersi in forme camuffate di autoritarismo e barbarie che utilizzano strumenti inediti, al momento impossibili da contrastare che sono stati capaci di generare odio, divisione, chiusura, disprezzo.


Il reato di clandestinità rischia di diventare un \"reato di speranza\" come spiega Marazziti della Comunità di Sant\'Egidio, poiché \"chi spera in una vita migliore e ne accetta i rischi, viene criminalizzato e trattato come nemico, invece che come risorsa\". Reato di aver diritto a migliorare le proprie condizioni di vita misere, condizioni provocate in gran parte dal mondo occidentale con secoli di colonialismo e sfruttamento. Reato di nutrire una speranza, questo è in realtà ciò di cui vanno tanto orgogliosi i nostri dirigenti nazionali, quelli che predicano la moralità coniugale, familiare, sociale e che si sono anche permessi nei giorni dell\'approvazione del decreto, il 3 luglio, di lanciare lo slogan di apertura del G8, cioè \"L\'uomo prima di tutto. Per un uomo al centro delle strategie politiche e sociali\". Viene da chiedersi quale uomo?


Ed io allora torno al mio Statuto. Lo difenderò da ogni forma di sospetto, di incertezza, di dubbio verso i solidi valori della Tutela dei Diritti contemplati al suo interno: Titolo 1 Principi Generali, Capo I, Articolo 2. Invito i lettori a prendere in mano questo Statuto, soprattutto coloro che hanno sbandierato e continuano a sbandierare l\'ostilità cieca verso chi non è proprio identico a loro.


da Argentina Severini
Partito Democratico




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-07-2009 alle 18:24 sul giornale del 07 luglio 2009 - 4366 letture

In questo articolo si parla di attualità, partito democratico, argentina severini


Non so voi, ma io mi domando una cosa: sono quelle come Argentina le persone che meritano di rappresentarci oppure quelle come Simoncini e Latini? Argentina che affronta tematiche importanti e che s\'impegna a difendere i valori dello Statuto Comunale oppure Simoncini e Latini che giocano al dottore e all\'infermiera prendendosi gioco della nostra intelligenza?

Quanta bella ed inutile retorica in questo articolo.<br />
Premetto che:<br />
- non sono contro l\'immigrazione regolare<br />
- le leggi ci sono e vanno rispettate, non importa se \'impopolari\' o contrarie al \'perbenismo\' di alcuni<br />
- se noi italiani non rispettiamo le leggi veniamo perseguiti e puniti<br />
- l\'immigrazione non regolare è sempre stata reato (in forma più o meno grave), così come la presenza non autorizzata su di un territorio...altrimenti perchè avrei bisogno di passaporto e permessi per recarmi ad esempio in America? o in qualsiasi altro stato? <br />
<br />
quindi ricapitolando:<br />
<br />
io, cittadino regolare, devo giustificare la mia presenza quando vado in casa d\'altri...ma gli altri non sono tenuti a farlo in casa mia.<br />
<br />
Non solo, senza controlli queste persone (piccola parte per carità), sono comunque libere di associarsi/contribuire all\'aumento della criminalità a differenti livelli.<br />
<br />
Si sentono sempre tante belle parole da parte dei politici, ma rimangono appunto sempre parole...personalmente apprezzo molto di più le iniziative, discutibili, riprovevoli a volte, ma manifestano comunque la volontà di farequalcosa e cambiare lo stato attuale.<br />
<br />
Come nota...in tutte queste dichiarazioni che si leggono si dimentica sempre/passa in secondo piano la parte relativa ai \'doveri\' di coloro che entrano in un paese...ma di questo non parla mai nessuno...e tutti si soffermano sui \'diritti\'.

Commento modificato il 07 luglio 2009

Caro Guardian, è proprio grazie a quelli che ragionano come te se viviamo in un Paese nel quale ai poveri cristi si fanno le pulci ed ai potenti è permesso tutto, compreso l\'andare a puttane o frequentare minorenni o corrompere giudici o corrompere testimoni o farsi leggi su misura per delinquere legalmente, eccetera eccetera.<br />
Tanto per fare un esempio, lo sai o no che, con il lodo Alfano, quattro potenti privilegiati, durante il loro mandato, possono commettere i più atroci delitti senza rischiare assolutamente nulla? Che uno di loro potrebbe addirittura violentare tua figlia e restare impunito fino alla scadenza del suo mandato? E se questo \"privilegio\" fosse concesso anche ad un extracomunitario cosa si scatenerebbe in questo insulso Paese? Hai nulla da dire su queste iniziative riprovevoli?<br />
Sono quelli che ragionano come te che servono ai potenti per fare i propri sporchi comodi alle nostre spalle e con i nostri quattrini, sono quelli che ragionano come te che se lo mettono nel c..o da soli, è grazie a quelli che ragionano come te se i leghisti urlano \"Roma ladrona!!\", vogliono la secessione ma poi alla fine del mese prendono lo stipendio, pagato anche da te, stando a Roma con il sedere bello comodo sugli scranni del Parlamento.<br />
A proposito, tu sei un potente o un povero cristo?

Anonimo

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Non avevo effettuato il login=<br />
Vorrei avere una risposta su questo specifico argomento riguardante gli extra-comunitari:<br />
Se avete un appartamento da affittare e lo date ad extra-comunitari con regolare contratto di affitto, e se poi, dopo pochi mesi di pigione pagata, la stessa non viene più corrisposta, e se nel frattempo qausi il 50% dell\'affitto riscosso lo scorso anno se ne và da luglio a novembre 2009 in tasse, e se ancora gli stessi continuano a non pagare, a non ritirare le raccomandate dell\'avvocato che tutela il locatore, se le chiavi dell\'appartamento non vengono riconsegnate, e se quello che è stato il risparmio ed il duro lavoro da tre generazioni risulta un investimento ulteriore per garantirsi un minimo di decenza di vita per i propri figli, e se poi questi extra-comunitari tra mesi e mesi, a sfratto eseguito, non avranno \"nulla da perdere\", cosa ne pensate voi tanto accoglienti ed altruisti? Vi ci dovreste trovare in simili situazioni, quando il c..o è il vostro e pure la tasca e poi vedreste qual\'è il vostro specifico pensiero pratico. Grazie.<br />

Mi spiace ma hai sei leggermente fuori tema, qui non si discuteva di privilegi legati a parlamentari o altro...<br />
<br />
Dal tuo intervento mi sembra di capire che, poichè il nostro sistema legislativo non è perfetto, non lo si debba seguire.<br />
<br />
Quindi via libera alla delinquenza in ogni sua forma.<br />
<br />
Questo modo di ragionare è assolutamente improponibile; ci sono delle leggi e si devono rispettare. Se non stanno bene o non sono adeguate abbiamo organi costituzionali per cambiarle.<br />
Ovviamente dipende dalla classe politica, ma la classe politica è (o dovrebbe essere) espressione della volontà popolare.

Da questo punto di vista non sei tutelato, puoi arrabbiarti ed agitare i pugni quanto vuoi, ma difficilmente vedrai un centesimo di quanto ti è dovuto.

Commento modificato il 07 luglio 2009

Il via libera alla delinquenza se lo sono dato coloro che hanno votato a favore del lodo Alfano e della legge sulle intercettazioni. Ci sono le leggi e bisogna rispettarle, perfetto. Allora non è tollerabile che ci siano quattro persone che godono di un regime d\'impunità. Chi rispetta la legge non ha bisogno del lodo Alfano e della limitazione delle intercettazioni, che sono due provvedimenti fatti apposta perché qualcuno ha violato la legge e vuole farla franca.

Vuoi dire che una volta presa una fregatura da un extracomunitario consideri gli extracomunitari tutti degli impostori?

Commento modificato il 07 luglio 2009

In quello che scrivi che centrano gli extracomunitari? Nel tuo esempio potrebbero essere sostituiti da chiunque.<br />
<br />
Il problema che sollevi è serio, ma dipende dalle leggi italiane e non dagli extracomunitari.

L\'articolo è senz\'altro condivisibile.<br />
<br />
Dissento solo sui richiami cattolicheggianti: la chiesa cattolica dovrebbe infatti decidersi da che parte stare e se si sceglie di stare da quella dei poveri cristi poi non bisognerebbe fare la campagna elettorale per Berlusconi, come avvenuto nel 2008, perchè è contrario ai Dico e alla fecondazione assistita...o nel caso, bisognerebbe starsene zittini per i prossimi anni.<br />
<br />
Ma tornando a Osimo: perchè quando uscì la delibera comunale sulle case agli italiani sia il gruppo consiliare del Pd che quello di Sinistra Per si rifiutarono di fare una battaglia comune a noi di Rifondazione perchè l\'argomento era impopolare e faceva perdere voti?

Il disegno di legge che è passato in parlamento, stabilisce che è reato non un’azione ai danni di terzi (come quella sopra descritta a mò di esempio). Viene punita la semplice condizione di chi non ha i documenti validi. E\' qui che si concentra la gravità del provvedimento: non viene punita un\'azione, ma uno stato di nascita, una condizione naturale ed in quanto tale non imputabile. Provvedimenti razzisti, apriamo gli occhi! Ma è sempre più difficile perché i mezzi di informazione, i TG, ci descrivono continuamente come poveri italiani braccati e travolti dalla criminalità soprattutto ad opera di stranieri, a dispetto delle statistiche; a scopo propagandistico ed elettorale vengono diffuse vere e proprie falsità e vengono così incamerati tantissimi voti. La massiccia e capillare infiltrazione delle diverse mafie nell’economia e nella politica, non viene amplificata per niente invece! Ciò che si percepisce molto bene è l\'allarme sociale riguardo la Sicurezza dei cosiddetti \"indigeni\", minacciati ed accerchiati dai musi più o meno neri degli stranieri. Chi riesce a vedere oltre le apparenze, non può fare altro che assistere impotente ai provvedimenti facciata che lasciano il marcio dove si trova, e mascherano il mal governo.

Anonimo

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Ecco, il problema sono le leggi, e c\'è qualcuno che per sfuggire a quelle vigenti e valide per tutti, se ne fa di nuove e su misura, come andare dal sarto e farsi un abito nuovo che calza a pennello. A differenza dell\'abito però, che solo uno può indossare, queste leggi possono essere indossate anche da chi ha commesso reati punibili con la stessa pena, come dire \"salvarne uno a costo di salvarne cento\". E vengono a parlarci di sicurezza per i cittadini. Ormai non si fanno più scrupoli neanche a prenderci per il culo. Il bello è che lo fanno con i nostri soldi. Doppia fregatura Mariano, i tuoi soldi andati in tasse per pagare lo stipendio a chi, italiano, ti prende per il culo.

ANTIPATICO

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Anonimo

Commento sconsigliato, leggilo comunque

c. s.

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Un certo anonimo dice: <br />
\"...A quelli che hanno niente da dire del tempo gli rimane...\".<br />
Gli si può dare più di una interpretazione.<br />
Ma io ne scelgo una e colgo l\'occasione per una considerazione:<br />
\"Chi è impegnato ad accaparrarsi una potrona ed allo stesso tempo a far finta di andare d\'amore e d\'accordo e di non far cagnara, e che non si tratta di spartizione di brandelli di potere ma che tutto va ben, tutto va ben...<br />
beh...certo non rimane tanto tempo per interrogarsi di questioni importanti per la vita collettiva. Ma noi invece tempo ce l\'abbiamo e comunque per questioni di questo tenore ce l\'abbiamo sempre messo e ce lo mettiamo.\"<br />
<br />
Bene Argentina, Giovedì sarai in Consiglio Comunale e di questo io sono contento.<br />

Perfettamente daccordo con te, su questo non si discute, ma se sempre offtopic.<br />

osimano duro

Commento sconsigliato, leggilo comunque

osimano duro

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Commento modificato il 09 luglio 2009

Riporto il commento di osimano duro: \"La sig.na Severina è da un pò che effettua uscite che le stanno dando visibilità, mi viene da dire che l\'occasione fa l\'uomo (o donna) ladro. Questo suo scrivere da prima su osimonews e poi un pò qua un pò là alla fine l\'ha portata in consiglio comunale. Sinceramente questa sua preoccupazione sull\'immigrazione clandestina mi sembra un fuori luogo. Forza Stefano, ma attento alla tua concittadina non che residente del Borgo.\"<br />
<br />
Sia chiaro, io non faccio l\'avvocato difensore di Argentina, voglio semplicemente portare all\'attenzione di tutti i lettori questo commento perché è emblematico del pensiero dei Simoncini boys. Dunque, una persona che fa uscite in pubblico (verbali o scritte) viene paragonata alla stregua di un ladro, che approfitta dell\'occasione per rubare. Mi piacerebbe conoscere se la natura dell\'impulso cerebrale che ha generato questo pensiero sia sana o patologica, e quale sia il suo significato recondito dato che non appare proprio chiaro.<br />
E che dire poi dell\'asserito secondo il quale scrivere su osimonews e su altri siti web avrebbe portato Argentina in consiglio comunale? Ammesso che sia stato solo per questo, io mi domando qual\'è il problema? Dove sta il peccato? E\' stato commesso un furto? E\' uno scandalo? Si tratta di voto di scambio?<br />
Rispondi osimano duro, qui c\'è materiale per psicanalisti.

Ah, dimenticavo di dire una cosa. <br />
<br />
Caro osimano duro e cari Simoncini boys, c\'è una differenza importante tra noi e voi: che noi non difendiamo e non difenderemo a spada tratta i nostri eletti qualsiasi cosa essi dicano e qualsiasi cosa essi facciano, noi non siamo e non saremo come fans di fronte ai loro idoli, noi non siamo e non saremo sostenitori a prescindere.<br />
<br />
Noi siamo e saremo i critici più severi in casa nostra. <br />
<br />
E voi?




logoEV
logoEV