Corinaldo: in 800 per \'Corinaldo in Moda\'

1' di lettura 07/07/2009 - Oltre 800 persone hanno gremito la Piazza del Terreno, per la sfilata di “Corinaldo in moda”. La presenza di tantissimi giovani ha creato un’atmosfera da stadio, con molto tifo per le indossatrici e gli indossatori.

Al successo della manifestazione corinaldese hanno contribuito anche il bravissimo conduttore televisivo Paolo Notari, inviato della trasmissione Uno Mattina di Rai Uno, che ha presentato la serata con professionalità e signorilità, il Mago Francky con il suo mini show “Grandi illusioni” e il cantante ballerino Marco Urbisci, protagonista di numerose fiction.

La sfilata “Corinaldo in Moda” è diventato un appuntamento estivo, ormai entrato nella tradizione delle manifestazioni corinaldesi, anche se è solamente il quinto anno che viene organizzato. Il merito, va ai negozianti con il “deus ex machina” Goffredo Luzietti, all’Amministrazione comunale presente con il vice sindaco Cesare Morganti e con gli assessori Fernando De Iasi, Serena Morbidelli, Simona Mancini e i consiglieri Maurizio Baldassarri e Luca Luzzi, alla Pro Loco, all’Associazione Pozzo della Polenta e al Moto Club, che hanno allestito e abbellito la suggestiva e centralissima piazza del Terreno, facendola diventare un vero salotto del centro storico.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-07-2009 alle 10:53 sul giornale del 07 luglio 2009 - 4149 letture

In questo articolo si parla di moda, comune di corinaldo, corinaldo, spettacoli


Se, forse, il senso comune avrà in passato attribuito un significato di frivolezza alle sfilate di moda, ovvero di ricerca effimera di bellezza a scopo meramente commerciale, personalmente mi sento, oggi, di poter sostenere la tesi di un valore preminentemente artistico delle creazioni di abiti per la donna. <br />
E, con l\'arte della moda - che, come tutte le forme artistiche, sublima e trasfigura una necessità vitale della quotidianità (il vestirsi) -, anche l\'aspetto performativo della sfilata diventa occasione di esperienza estetica; di una riscoperta, assieme alla bellezza, di un nuovo senso etico, di un modo migliore di percepire sé stessi e gli altri, nonché di imparare a coltivare l\'autostima attraverso il piacersi.<br />
Non solo, ma anche la rappresentazione della bellezza femminile (soprattutto) diviene, in questo contesto, occasione di riflessione sulla capacità della donna di esprimere - con il proprio corpo - un messaggio di Bellezza e Bontà, che superi la volgarità del significato reificante attribuitole sempre più dai media d\'oggi.<br />




logoEV