1/2 Canaja sul blitz al Cater: \'Non permettiamo di speculare sull\'accaduto\'

4' di lettura Senigallia 17/06/2009 - La sinistra è divertimento, scherzo, spensieratezza, folklore. La sinistra è prepolitica, qualcosa di vagamente etico, caritatevole, elargisce doni e pulisce le coscienze. La sinistra è timorata, accondiscendente e quando protesta lo fa in silenzio, senza disturbare nessuno.

La sinistra è amica di tutti, non ha nemici né avversari, solo opinioni differenti: componendo i contrasti. La sinistra è radical-chic, snob, salottiera, guarda dall’alto in basso e all’ora dell’aperitivo parla male di Berlusconi e di chi l’ha votato. La politica si, ma piano, sotto voce, altrimenti ritorna il bau-bau dagli anni ‘70. La sinistra è sostanzialmente innocua. C’è anche un’altra sinistra, quella che la sa lunga, e dietro politiche da “panem et circenses” gestisce clientele, specula, privatizza, favorisce interessi, gestisce lobby economiche e politiche, scambia voti con cemento. Una sinistra che sta a metà tra l’oligarchia e l’aristocrazia illuminata. Una sinistra che è Potere. Queste due sinistre - spesso anche involontariamente - collaborano, si difendono a vicenda. Vecchia storia da disciplina da partito. Pravda: parola verità.


Questa è la sinistra che oggi s’indigna per la contestazione fatta al Sindaco Angeloni durante il CateRaduno, definendo il fischiare e quindi il dissenso, un atto violento. Una sinistra che è tutto ciò contro cui la sinistra stessa è nata, e proprio per questo continua a perdere voti. Non è un caso che nel quartiere ad “emergenza immigrati” Rione Porto, dove i movimenti sociali sono presenti da anni, la Lega prende la sua percentuale più bassa e nel quartiere rosso e modello della città, le Saline, prende la percentuale più alta. Non è un caso che il PD passa dal 46% al 35,64% mentre aumenta l’astensionismo. Continuate pure a farvi del male! Nessuno però si indigna quando un presentatore Rai per tre volte risponde ai fischi - assolutamente non indirizzati a lui - con dei gestacci, mandando “a quel paese” più volte i dissidenti. Non crediamo alla “favoletta” raccontata ai giornali che un ipotetico mancato ritorno del CaterRaduno per il prossimo anno possa essere colpa del Comitato e di quei facinorosi del Mezza Canaja!


Il Festival è una questione di soldi e di accordi politici, e giudicando dagli alberghi pieni e dai ristoranti sempre in attività di quest’anno, tali accordi sembrano essere più che mai saldi! Davanti ad un progetto che va a devastare la qualità della vita in due borghi, che aumenta il traffico e l’inquinamento, che è semplice merce di scambio con la Società Autostrade, davanti alla partecipazione intesa come adesione alle decisioni già prese, ad una disinformazione scientifica nei confronti della cittadinanza, ad una denigrazione continua dei cittadini in lotta e soprattutto davanti agli espropri di terre e case, cosa vi aspettavate se non fischi? Non si possono fare passerelle mentre si distrugge un pezzo di città e non subirne le conseguenze. Ma proprio al Cateraduno? Si, perché è una piazza reale e mediatica, uno spazio pubblico e quindi uno spazio di conflitto. E poi se due edizioni fa si sono occupati della NOTAV che è una battaglia locale, perché dopo due anni che si chiede un po’ di spazio, non si può parlare della Complanare? Evidentemente, accondiscendenza ed educazione vogliono che non si sputi sul piatto dove si mangia.


Ci spiace, non siamo accondiscendenti ne accomodanti. Pensiamo che la politica coincida con le passioni e le necessità di ognuno di noi e che la sua espressione non passi per deleghe, ammortizzatori politici e finali a tarallucci e vino. Pensiamo che la democrazia sia la partecipazione attiva e diretta delle persone, la loro capacità di incidere e determinare lo sviluppo della propria città, e non l’essere spettatori di qualcuno e qualcosa che ci intrattiene. Domenica chi da anni ha tentato di far tacere un problema è stata messa a tacere, ed anche se alcune pecche organizzative hanno fatto si che le nostre ragioni potessero essere equivocate, scambiando la contestazione al Sindaco per una contestazione al Cateraduno, in ogni caso nessun rimorso.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-06-2009 alle 15:37 sul giornale del 17 giugno 2009 - 5718 letture

In questo articolo si parla di mezza canaja, complanare, politica, caterraduno


sono d\'accordissimo.<br />
sarà una bella estate... anche se non per tutti.

Non siate così cattivi con voi stessi :\" alcune pecche organizzative...\" cosa volete mai sia successo.<br />
<br />
Come mai invece non avete interrotto il concerto di venerdì sera e vi siete accontentati di una frase detta dalla Banda Bardot ( frase che è passata quasi inascoltata) . <br />
Eppure erano anche loro in diretta e magari con molti più ascolti,e sicuramente molti più senigalliesi in piazza.<br />
Oppure ( \"sai la banda Bardot è vicina alle nostre tematiche\") quella sera non era il caso di protestare ma solo di divertirsi?<br />
<br />
Potete tranquillamente prenderci in giro, noi \"grandi\" sapete, siamo cretini e rispondiamo sempre con sufficienza - \"ma dai! sono ragazzi\"- ma almeno non prendetevi in giro ... io, noi e voi eravamo nello stesso luogo nello stesso momento e sappiamo benissimo come sono andate le cose. <br />

Anonimo

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Certo che non hanno interrotto la loro banda... Non si sputa nel piatto in cui si mangia!<br />
<br />
Alberto Bartozzi

Per prima cosa non guardate il PD che perde consensi, iniziate a comprendere perchè non avete più rappresentanti in parlamento.<br />
<br />
Voi non delegate? Bene allora mi aspetto che nessuno dei vostri militanti sarà candidato al prossimo anno, ma ormai tutti sanno che c\'è qualcuno che vi usa per una carriera politica che è già iniziata, iniziata con voi e che finirà in una qualche poltrona... O forse no visti i consensi che avete da parte di questa città.<br />
<br />
La complanare è un\'opera strutturale per la città di Senigallia, siete un ostacolo al progesso, conservatori dentro!<br />
<br />
Spero che almeno il team RAI non abbia dato troppo peso a voi facinorosi e prenda invece ad esempio persone che hanno apprezzato le iniziative messe in campo dal CaterRaduno.<br />
<br />
Albertlo Bartozzi

\"siete un ostacolo al progesso, conservatori dentro!\"... O, buon dio!

Commento modificato il 16 giugno 2009

La prima cosa che mi è venuto pensato leggendo velocemente le righe, giuro, è stato: \"questi si sono bevuti il cervello\".<br />
Non volevo credere a quanto leggevo, poi ho riletto e mi son detto: \"no, questi ci stanno con la testa...purtroppo\".<br />
Condivido molto poco di questo comunicato, in cui sono state mischiate tante cose per dimostrare cosa? La durezza e la purezza?<br />
E normale dopotutto, pur nel rispetto delle vostre idee son spesso in disaccordo con esse, quantomeno per come sono espresse.<br />
<br />
Beninteso, si era capito che la vostra non era una contestazione al Cateraduno, ma ciò non toglie che molta gente non ha capito il senso della protesta \"urlata\".<br />
Sul modo poi stendiamo un velo pietoso, come ho detto non sarò mai daccordo con le proteste plateali e \"teatrali\": meglio, molto meglio quanto fatto dal gruppo che stava denunciando i rischi del nuovo ddl sulle intercettazioni.<br />
(PS, detto tra noi quella era una causa di interesse nazionale...e che interesse! Eppure è passata in secondo piano: il PdL sentitamente vi ringrazia.)<br />
<br />
Ricordo però che il movimento NOTAV seppur cominciato su base locale aveva un interesse GLOBALE e NAZIONALE, perchè interessava un\'arteria di comunicazione fondamentale per l\'intero Paese, e con tutto il rispetto per coloro del comitato che hanno le loro valide ragioni non è nemmeno lontanamente paragonabile alle problematiche collegate alla complanare.<br />
In quel caso dunque aveva senso che una trasmissione nazionale potesse portare avanti una discussione, visto che già in Italia se ne parlava da tempo e non certo dal cateraduno.<br />
Ma pretendere, come si pretendeva, che una trasmissione nazionale, con poca o nulla preventiva informazione e possibilità di valutarla, desse modo di dare voce ad una protesta locale e localizzata, non ha alcuna ragione ne senso.<br />
Anzi, dopo aver letto il vostro comunicato-riassunto son convinto che i conduttori avessero fatto bene a permettervi di parlare al pubblico fuori dalla diretta, così da spiegare alla nutrita platea le vostre motivazioni.<br />
Mi spiace, l\'argomento complanare tocca molte persone ma ripeto che non è una notizia di livello nazionale, o successiva ad un dibattito nazionale, ma la gente presente sotto il palco veniva da ogni parte d\'Italia e poteva, se ben istruita, funzionare ugualmente bene.<br />
Secondo me è stata persa un\'occasione per mettere il comitato in una condizione migliore di quanto non sia ora.<br />
Qualcuno faceva il paragone con le incursioni televisive di un certo Paolini dietro i telegiornalisti in diretta: sono daccordo con il paragone, che trovo calzante sia per i modi che (temo, purtroppo) per i risultati.<br />

Dissento, Paolini almeno era un simpatico diversivo per chi guardava i TG.<br />
<br />
Alberto Bartozzi

Off-topic

Mi ripeto....cresci ragazzino poi ne parliamo quando ragionerai con la tua testa e non con quella di qualcun\'altro.

Tommaso Cerusici

di solito non intervengo (almeno da tempo) su vs...visto che non sto più a senigallia da un po\', ma per la prima volta mi sono imbattuto in questo piccolo zanonato-cofferati-chiamparino senigalliese...<br />
<br />
non ho seguito la vicenda del cater raduno ma i deliri di questo bambino mi sembrano un pò troppo eccessivi...siete finiti e ancora fate gli arroganti?!...ormai del vecchio pci vi è rimasto solo lo stalinismo. ma accordi con chi?...che non siete nemmeno in grado di garantirvi le poltrone per voi stessi...togliatti si rivolterebbe nella tomba! state consegnando quel poco di classe operaia che é rimasta in italia alla lega e le giovani generazioni a beppe grillo!naturalmente ve la giocate con gli zombi più o meno comunisti della più o meno sinistra più o eno radicale..<br />
santa miseria...ma questo sarebbe il futuro del pd a livello locale?! mi chiedo come alcuni amici (per la verità molto pochi) possano ancora stringere accordi elettorali con voi!<br />
ancora state a rompere le balle a chi nei territori ci sta davvero?! a chi pensa che partecipazione, democrazia, autogoverno, decisione<br />
comune...non siano parole vuote.<br />
autonomia e indipendenza subito!!!...automia come scelta di vita e indipendenza da nani, ballerine moralisti, bimbi prodigio, intrallazzoni (nemmeno tanto capaci) che riempono la Politica.<br />
que se vayan todos!!! (per gli ignoranti...slogan della rivolta argentina del 2001 contro una intera classe politica corrotta!)<br />
<br />
torna a giocare a nascondino che forse è meglio! <br />
<br />
un ormai umile turista del fine settimana...(per scelta)<br />

Video della contestazione als eeguente link:<br />
http://www.youtube.com/watch?v=hiIzPJKERf4

Nota a margine:<br />
Emblematico è il titolo: \" non permettiamo che si speculi sull\'accaduto\"<br />
E, me co..ni !<br />
Adesso non vi si può neppure criticare?!<br />
Ma chi vi credete di essere? <br />
Sgonfiatevi un pò, siete gente normale come tutti noi e fate cazz...te come tutti noi.<br />
Con la differenza che molti di noi quando hanno fatto la \"rivoluzione\" non se ne tornano a casa col pranzo pronto e i panni stirati da mamma.<br />

Commento modificato il 17 giugno 2009

Mauri, che brutta cosa i processi alle intenzioni! Antidemocratici, se non fascisti. Sì, proprio una brutta cosa... Squallida e piccina picciò.

Commento modificato il 17 giugno 2009

...e non si sputa neppure sulle disgrazie altrui. Non te l\'ha insegnato mamma Silvana?

Professoressa, io e la Senatrice ci siamo parlati al massimo cinque volte... Quindi, cortesemente, non faccia i fumetti su tutto.<br />
<br />
Alberto Bartozzi

Martina

Io vivo in via Podesti da tutta la vita e ne so qualcosa di inquinamento ambientale e acustico, di traffico e di notti estive passate insonni per il casino, di file interminabili per riuscire semplicemente ad uscire di casa. Ma non mi è mai passato per l\'anticamera del cervello di protestare o di fare vittimismi, neanche quando il lungomare è stato reso a senso unico, finenedo inevitabilmente per aumentare in modo consistente il flusso di macchine sulla statale anche durante il periodo invernale. Non ci si può sempre ataccare ai propri interessi, facendo finta che quelli della comunità siano meno importanti o del tutto inesistenti. La complanare serve a Senigallia e da qualche parte deve passare. Così come serve la realizzazione della terza corsia dell\'autostrada, con relativi espropri. E per inciso, se qualche simpatia poteva farmi il gruppo anticomplanare, proprio perchè consapevole dei disagi che può comportare ai residenti una costruzione del genere, di sicuro, dopo la bella sceneggiata fatta al Cater, ogni giustificazione è venuta meno.

cari del mezza, sono daccordo con voi e con il disturbo provocato Domenica. Mi dispiace però che siete sempre voi a sporcarvi le mani, i signori che adesso contestano la complanare, hanno mai manifestato contro le discariche aperte sotto le finestre delle case? Hanno mai manifestato contro la TAV, gli inceneritori o la sciagurata idea del ponte di Messina o peggio ancora sulle centrali nucleari? Quanti di loro hanno sbuffato e criticato le manifestazioni svolte in tutta Italia? Quanti di loro appoggiano il governo e la realizzazione delle opere pubbliche, in nome del bene dei vari \"sig. cementini\"? Oggi è il loro turno e pretendono che una trasmissione gli conceda la diretta nazionale per la loro protesta? Ma dove e come vivono? Certo che sono daccordo con le loro proteste, tutti hanno diritto a vivere in un posto sano, ma se si continua a ragionare \" costruite tutto quello che volete ma non nel mio giardino\" non si andrà mai da nessuna parte. Imparassero a loro spese che l\'individualismo non paga mai, le proteste che si svolgono anche a 700km da casa, sono anche le nostre. Lasciateli fare cari amici, tiratevi da parte e godetevi lo spettacolo, per una volta è bene che qualcuno ci sbatti il muso per imparare la lezione.

Pippo Baudo era stato più ecumenico con gli operai in sciopero al Festival di Sanremo, il che è tutto dire. Cirri e Solibello sono tanto bravi quanto cerchiobottisti, non starei troppo a discutere se dovevano o non dovevano dare voce e diretta alle proteste anticomplanare. Il programma era il loro e le scelte erano le loro.<br />
Sulla polemica tra PD e sinistra antagonista si può solo citare Flaiano: la situazione è tragica ma non seria.<br />
Una volta (oddio, fino a ieri) il CS poteva candidare il monco in piazza e vinceva, anche per la pochezza politica dell\'opposizione. Come sembra, di questo passo ci sarà alternanza democratica anche in questo campo.<br />
Lo dico anche a molti amici commentatori: per carità, non sempre chi urla ha ragione, ma quasi mai ce l\'ha chi ti zittisce. Dovendo scegliere, preferisco la libertà di urlare. L\'hanno capito anche i giovani di Teheran.

Anonimo

Commento sconsigliato, leggilo comunque

In realtà Martina il grosso problema è che la complanare ha un tracciato che è problematico per chi vive, e subirà espropri e forse danni, ma oltre a questo è cascato \"l\'asso di briscola\" con valori d\'esproprio di una casa e dei terreni (oltre che per l\'occupazione temporanea) giudicati bassi.<br />
Quindi la gente che vive in quella zona si è sentita due volte presa per il fondoschiena, la prima volta perchè il progetto porta una grossa (?) arteria stradale vicino alle case, e le proposte dei comitati sono state prese in considerazione in minima parte, e la seconda volta per i valori degli espropri.<br />
E per opporsi ad un esproprio puoi solo mettere di mezzo gli avvocati, e non lavorano certo gratis.

Fischiare in quel modo impedendo a chi ascoltava la trasmissione di seguire le parole che venivano dette in radio è proprio un atto violento! Non venite a raccontarci che siete bravi puliti e gentili... avanti ragazzi molti di voi dovrebbero star zitti... siete dei tristissimi figli di papà... E poi proprio voi che occupate un edificio in barba ad ogni legalità non potete proprio dare lezioni di civiltà!!! Finora vi hanno lasciato lì senza problemi anche per rispetto (o con l\'intercessione?) di alcuni dei vostri padri e lo sapete!

Martina

Vedi Daniele, ribadisco il mio concetto. La mia casa e quella di molti altri esisteva ben prima della realizzazione della statale (e anzi hanno utilizzato buona parte di quello che era il mio giardino per realizzarla, con notevole danno sul valore della casa stessa. Ma ben capisci che se anche noi in quel lontano periodo ci fossimo messi a fare barricate per impedirne la realizzazione, oggi Senigallia sarebbe priva di una arteria tanto importante. In secondo luogo è di recente attuazione tutta la serie di espropri per la realizzazione della terza corsia dell\'autostrada ad una cifra risibile (con quello che mi danno ti invito giusto a mangiarci una pizza), ma credo che chiunque frequenti abitualmente l\'autostrada sa che è necessario farla. Le ragioni e le preplessità dei residenti sono giuste e condivisibili, ma non possono essere poste al di sopra delle necessità pubbliche. E\' un concetto ben presente nella nostra Costituzione: la proprietà privata è un diritto riconosciuto, ma subordinato al vincolo della pubblica utilità. la realizzazione di qualsiasi infrastruttura comporta un sacrificio personale per alcuni individui, ma se ci lasciamo condizionare da questo resteremo eternamente immobili (e già non siamo messi bene....)

Le prime 10 righe sono delirio puro: magari la sinistra fosse come l\'hanno dipinta questi poveracci...<br />
<br />
E la vostra idea si sinistra, fa pure più schifo: ma grazie a Dio, in Italia esistono ancora libere elezioni!

e che cosa vi siete detti in quelle 5 volte?! hai preso il thè?<br />
<br />
te lo sai che stava al tempo del 1° V-day di Beppe Grillo nella 1° comm. aff. cost. del Senato?<br />
<br />
glielo chiedi -quando la rivedi - perchè si sono \"scordati\" della prop. di legge. Parlamento Pulito e delle 30 altre petizioni e proposte di legge popolari per cambiare la legge elettorale?? Che questo porcellum di troppa lunga vita rischia di diventare diabolicum co \'sti referendum!<br />
<br />
digli anche che quando si prende troppi soldi poi ci si rilassa, la voglia riformista passa, si cerca di mantenere la propria posizione tranquillamente e poi si prende il thè coi biscotti

Anonimo

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Gianluca

Commento sconsigliato, leggilo comunque

grazie, grazie davvero: precisa, tono corretto, concetto chiaro espresso in una maniera anche piacevola da seguire. E poi finalmente qualcuno che in tutti questi urli cita la costituzione e il nostro appartenere ad una comunità..GRAZIE

Se posso aggiungere....<br />
in quelle dieci righe non si parla di lavoro....<br />
<br />
Sarà un caso?

E bravo Pizzi!!!<br />
Sintetico e incisivo!

Anonimo

Commento sconsigliato, leggilo comunque