Blitz anti-complanare al Caterraduno: la rabbia dei fans di Caterpillar

3' di lettura Senigallia 16/06/2009 - Domenica mattina in Piazza Roma, nella giornata di addio del Caterraduno alla città ed agli ascoltatori, abbiamo assistito ad un poco edificante spettacolo inscenato dal Comitato “No Complanare” che voleva, a tutti i costi, rappresentare sul palco (e forse in diretta radiofonica nazionale) le proprie posizioni contro il progetto.

Non voglio entrare nel merito della querelle che contrappone il Comitato all’Amministrazione Comunale (o forse all’intero Consiglio Comunale, visto che quella sulla complanare, se non ricordo male, è stata l’unica delibera del Consiglio presa all’unanimità dei componenti eletti dalla Città). Voglio, da semplice cittadino di Senigallia che ai Caterraduni ha sempre partecipato (ad iniziare da quello di Brisighella ben oltre 10 anni) e che ha attivamente operato per avere la manifestazione a Senigallia, rappresentare il mio profondo rammarico e disappunto per quanto domenica mattina tutti hanno avuto modo di vedere e subire. Una sparuta minoranza rumorosa che, nel totale dispregio delle regole del vivere democratico, ha violato i diritti della maggioranza (silenziosa) rappresentata da un pubblico (non solo di Senigallia, tra l’altro) convenuto in piazza Roma per partecipare ad un evento unico nel suo genere e, soprattutto, per condividere un progetto di solidarietà, un progetto di sostegno alle iniziative di una Libera associazione.


Una sparuta minoranza che non ha capito che non era quello il luogo ove rappresentare le più o meno legittime opposizioni ad un progetto cittadino perché: sarebbe stato un monologo privo di contraddittorio, al quale non si sarebbero potute contrapporre le ragioni dell’altra parte (la maggioranza dei cittadini di Senigallia), perché al pubblico di Caterpillar (nazionale per fortuna) poco importa dei problemi locali; perché non era la vostra piazza e non eravate invitati. Quella è la Piazza, come tutte le altre belle piazze che negli ultimi anni ci sono state date in uso e che il pubblico italiano di Caterpillar ci invidia, degli ascoltatori e dei democratici cittadini di Caterpillar. Volevamo invitarVi, ma gli altri giorni non Vi abbiamo visto. Dove eravate venerdì quando si è svolta l’asta della legalità e tanta gente si è attivamente spesa, nel vero senso della parola, per contribuire al successo del progetto di creare una cooperativa nelle terre sequestrate alla mafia? Dove eravate, “bravi”, protetti, viziati e garantiti figliocci della borghesia senigalliese, straordinari paladini del “bene comune” e altrettanto straordinariamente incapaci di farvi carico di progetti dove si diventa anonimi, ove si diventa collettività, popolo (quello del Catarraduno) e si perde quella visibilità localistica per la quale operate e vivete?


Imparate a guardare in grande e volare alto. Imparate a rispettare le regole della democrazia. Imparate a rispettare il popolo del Caterraduno, i suoi conduttori, la città e la tanta gente che grazie a quella manifestazione lavora e si dispera un po’ meno in tempi di crisi. Imparate una cosa. Quella piazza è di tutti. Ma durante il Caterraduno le regole le dà il popolo del Caterraduno. Rispettatele e noi Vi rispetteremo.


da Roberto Fabri
cittadino senigalliese




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-06-2009 alle 16:15 sul giornale del 16 giugno 2009 - 6744 letture

In questo articolo si parla di attualità, complanare, caterraduno


Come si può non concordare.<br />
I concetti che esprimi sono talmente rivoluzionari che spero molti li comprendano e li condivano.

Commento modificato il 15 giugno 2009

Distinguiamo.<br />
Una cosa è la protesta del comitato contrario alla complanare, costituita da gente che lì vive (con tutti i loro problemi attuali), un\'altra è la voce che il gruppo di ragazzi del MC ha voluto dare a quelle stesse persone.<br />
Quindi se il MC ha fatto quel gravissimo errore che ha fatto, il comitato non merita di esserne direttamente coinvolto: sarebbe casomai giunto il momento che si dissociasse da quei ragazzi, che ora sono diventati il peggior pericolo proprio per quei cittadini che pensano di difendere protestando in quel modo.<br />
Il risultato è stato di molti contrari alle modalità della protesta pur essendo solidali in se con gli abitanti che vivono nei quartieri interessati, e questo vale sia per chi vive a senigallia sia per chi veniva da fuori.<br />
In poche parole, la causa dei cittadini del comitato sono finiti in second\'ordine, con tutti presi a parlare più della manifestazione che dei suoi argomenti: bel guadagno.<br />

I toni mi sembrano un po\'troppo accesi.<br />
Prima di parlare forse bisognerebbe vedersi valutato un appezzamento di terreno agricolo 1,50 euro a metro quadro o una casa 115000 euro.......poi vediamo se non ci si attacca a tutto prima di mollare...

Caro Roberto,<br />
ti invito a leggere i miei commenti all\'articolo di ieri.<br />
Le ragioni sono molteplici per farsi sentire.<br />
purtroppo il sindaco non ci ascolta e questi sono i risultati. <br />
io sono coinvolto direttamente con la mia casa e ti dico che è la disperazione di perdere tutto che porta a questo.<br />
RAGIONACI SU PRIMA.<br />
Roberto continua pure a sostenere questa amministrazione fatta solo di poteri forti, intrallazzi e .....!!!<br />

se succede questo caro ROBERTO con padri di famiglia e mamme in piazza ....Vorrà dire qualcosa.<br />
TUTTI I TUOI BEI DISCORSI SONO MOLTO FUORI LUOGO.<br />

Raniero

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Io dalla lontana Marzocca non riesco ancora a capire se il problema della complanare è un problema di salute pubblica,un problema di valutazione delle terre e delle abitazioni interessate o di sola opposizione politica.O forse di tutte tre insieme.Tutte legittime al limite.<br />
E\' altrettanto vero che bisognerà pur trovare una soluzione all\'attraversamento di Senigallia.<br />
30/40 minuti da Marzocca al Cesano non sono troppi?<br />
Camion e auto ce li troviamo sotto le finestre per troppo tempo.O sbaglio?<br />
Perchè non ci contiamo con un referendum popolare?<br />
Vediamo come la pensa la cittadinanza di Senigallia.<br />
<br />
P.S.Io quando ho comprato casa l\'ho comprata che dava verso una piazza e non verso il campo di grano...prevedendo che potessero costruirci un giorno.Infatti!<br />
Vicino all\'autostrada la speranza era che togliessero col tempo una corsia o che ne potessero mettere un\'altra?

<i>\"Imparate a guardare in grande e volare alto. Imparate a rispettare le regole della democrazia.\"</i> Appunto, sig, Fabri. Però Lei inneggia a un principio che, mi pare, non è in grado di applicare...

da quassù tutto il casotto di cui sembrate vittime non si è notato<br />
la gente anche i leghisti parlano dello spettacolo-<br />
simpatico bello e senigallia un poco paesana<br />
molti miei amici vengono giù d\'estate e di noi senigalliesi dicono solo bene-<br />
Vige sempre il motto: buoni-gentili ma anche coglio...<br />
gente alla buona facile ad essere fregata<br />
i patavini si divertono un mondo sulla ingenuità -GENUINA-dei senigalliesi-si spende poco e si mangia bene-<br />
tutto qui-<br />
il resto pensano da quassù e da roma a dare ordini-suggeriti.<br />
dario.

L\'Italia è sempre stata e sempre sarà così:<br />
tutto si può fare basta che si faccia a casa di un altro!!!<br />
Sia l\'oggetto strada, discarica, termovalorizzatore, TAV, etc...<br />
E\' forse questo uno dei motivi per i quali siamo sempre indietro, indietro, indietro.<br />
<br />
L\'interesse della comunità davanti ad un interesse economico privato, vale 0.

Commento modificato il 16 giugno 2009

mauri, questo concetti non sono rivoluzionari. Sono l\'espressione del più reazionario egoismo sociale che io conosca. E mi stupisce molto che tu, Luciano Montesi e la sindaca (che dai ragazzi del Mezza Canaja ha preso molto: ti ricordi la sua \"discesa in piazza\" al loro fianco per \"cacciare i fascisti\" da piazza della Rocca prima delle elezioni del 2008, accompagnata da Ceresoni e dalla Amati? Io, sì!) facciate fuoco e fiamme perché non vi siete potuti godere in santa pace il finalino del Caterraduno.<br />
<br />
E poi, no. La sindaca non mi stupisce. Ogni qual volta le cosucce non vanno come vuole lei si inalbera. E non stupisce neppure i senigalliesi, tant\'è vero che il suo partito ha perso 3500 voti: forse su questo dovrebbe riflettere. La sindaca, che con la sua politica urbanistica scellerata, fatta di monolocali redditizi solo per i costruttori, ha determinato un prezzo delle case fino ai 6mila euro al mq. e poi s\'incazza come una furia se un padre di famiglia protesta perché per la sua, di casa, ottiene 110mila euro in tutto. S\'incazza come una furia solo perché lei non può dire al microfono la frasetta di rito che s\'era preparata a chiusura della kermesse. La complanare è fumo negli occhi, è una ciofeca. E lo dicono molti tecnici, non certo io. I senigalliesi se ne accorgeranno, purtroppo, solo tra una decina di anni. Ma intanto si cavalcano le tigri, senza mettere mano a un decente piano del traffico (due gocce d\'acqua fanno dei diversi quartieri di Senigallia isole irraggiungibili). <br />
<br />
Ma in che cavolo di mondo viviamo? Dov\'è la \"sinistra solidale ed equalitaria\"? Ma tu, Luciano e Simone non provate un po\' di vergogna? Io sì. Per voi.

Francesco

Commento sconsigliato, leggilo comunque

concordo assolutamente, ognuno pur di divertisse se ne frega di tutto, proprio un cicillo cacace medio mediocre sto tipo, quindi altamente rappresentativo<br />
<br />
annoiano gli studenti che fanno casino (a prescindere), annoia chi protesta contro la persona di Berlusconi (porocane), annoia tutto ciò che non mi va<br />
<br />
Mussolini: \"L\'Italia, o signori, vuole la pace, vuole la tranquillità, vuole la calma laboriosa.<br />
Noi, questa tranquillità, questa calma laboriosa gliela daremo con l\'amore, se è possibile, e con la forza, se sarà necessario\"<br />
<br />
Moro: \"Questo Paese non si salverà, la stagione dei diritti e delle libertà si rivelerà effimera, se in Italia non nascerà un nuovo senso del dovere\"<br />

Sig. Roberto la piazza da sempre è fatta di applausi e di fischi, certo si sbaglia nel vietare a qualcuno di parlare, ma tra chi ha un microfono e chi non lo ha forse c\'è differenza.<br />
Il caterraduno è una bella manifestazione, mi piace, però attenzione a questa apologia del popolo del caterraduno, che fa dell\'ironia la sua ragione di essere, si guardi in giro e sorrida di fronte a tanta omologazione del suo popolo di pancette, sandaletti e magliettina regimental.<br />
E\' più facile battersi per gli ecomostri che stanno a casa degli altri piuttosto che dei nostri, ammesso che la complanare lo sia.<br />
Un errore non so se per calcolo politico lo hanno fatto anche Cirri e Solibello e in parte lo ammettono.<br />
Ah, durante il caterraduno valgono le stesse regole di sempre, quelle della democrazia, non quelle del popolo del caterraduno.<br />
Non spacci per partecipazione democratica e iniziativa politica quella che è una lodevole iniziativa di beneficenza.<br />
C\'è ancora dell\'altro, se al popolo del caterraduno non interessa quello che avviene nella città dove è ospitato, forse è il caso di diffidare del concetto di democratici cittadini di caterpillar.<br />
Ma cosa è caterpillar, un partito, una nuova repubblica, Sig. Roberto voli più basso che così torna tra di noi poveri cittadini di Senigallia.

Giustificare ciò che è successo domenica non è arrampicarsi sugli specchi ma è come camminare sulle acque.<br />
<br />
Sarà l\'età, ma mi ritrovo ad essere pragmatico.<br />
<br />
Ora: credo che il Comitato non avesse la presunzione di far diventare Senigallia un caso nazionale. Neppure la mondezza di napoli come coinvolgimento non è uscita dalla città partenopea.<br />
Detto questo mi sembra chiaro che un comitato cittadino deve cercare di far conoscere le proprie tesi e di trovare il più possibile appoggio nella città, cioè sensibilizzare i cittadini alle proprie problematiche.<br />
Ora: il comportamento di domenica (lecito non lecito, ora non conta) secondo me vi ha fatto una tale pubblicità negativa nella città che per il comitato ora sarà molto più difficile parlare con la gente.<br />
Certamente, come succede, quelli che vi appoggiano/strumentalizzano, cioè quelli che dicono di difendervi anche se non sono direttamente interessati vi diranno che è una gran vittoria, magari solo perchè siete riusciti a far tacere la sindaca. <br />
Ma loro hanno solo questo come scopo.<br />
La loro solidarietà e il loro antagonismo sono talmente vasti e generici che abbracciano il mondo e non abbracciano nulla allo stesso tempo.<br />
<br />
E voi ora come vi ritrovate?<br />
Siete veramente contenti dei risultati?<br />
Notorietà nazionale contro un isolamento nella città?<br />
<br />
P.S. : Mi sembra strano che su tutta la vicenda ancora non si siano espressi nè il comitato nè MC nè i partiti che li appoggiano.<br />
sarebbe interessante sapere come la pensano.<br />

<i>\"secondo me vi ha fatto una tale pubblicità negativa nella città che per il comitato ora sarà molto più difficile parlare con la gente.</i><br />
<br />
Appunto, secondo te. Tutto il resto che dici è fuffa.

quella \"sparuta minoranza\" ripetuta da lei più volte, sta proprio a significare che lei non è un semplice cittadino, bensì un politico molto vicino alla \"loggia Angelonica\".<br />
<br />
che peccato.. potevano essere condivisibili le sue affermazioni, ma dietro la sua lettera, c\'è ben altro!

Il lato positivo c\'è sempre, in tutto.<br />
Questa volta è l\'aver aperto una ampia discussione su una questione che non mi convince, perchè cozza contro il basilare senso di equità.<br />
Indennizzi a 1,60 €/mq vicino a terreni valorizzati. <br />
La legge prevede gli espropri, ma anche la compensazione con la perequazione urbanistica, come avviene in altri casi.<br />
Conosco famiglie povere a rischio di depauperamento dopo aver fatto sacrifici per una vita. <br />
Gente buona ed onesta, e persone anziane, che ho visto piangere. Con i miei occhi.<br />
Pace e bene.<br />

la sinistra che parla di non disturbare le masse e come Robespierre che parla di lamette...

e tu pensi che la complanare serva a questo?<br />
il progetto senigalliese è unico in Italia per inadeguatezza e poca lungimiranza...<br />
<br />
un po\' come quello di Cervellati per cambiare il volto alla città...<br />
<br />
secondo me certe cose, dovrebbero essere condivise e certi progetti, dai a chi se ne intende... non a servetti di partito...

Non sono d\'accordo, montenovo. L\'interesse della comunità dovrebbe almeno valere il prezzo dei sacrifici di una vita. E non è retorica, la mia.

...purtroppo le mamme e i padri di famiglia in piazza con quei toni hanno fatto proprio una bruttissima figura! Sono passati dalla parte del torto. Mi spiace per loro ma rovinare il Caterraduno è stata la cosa + stupida che poteva fare chi cerca in modo serio di vedersi riconosciuti e propri diritti. Dovrebbero cercare la solidarietà degli altri...o forse della solidarietà non se ne importano, forse fanno casino solo x motivi politici, che tristezza! O quanto meno si ritrovano ad avere sostegno da persone che non se ne possono fregare di meno delle loro case vogliono solo infangare la sindaca... Ripeto anche se la causa sembra giusta con questi toni molti vi toglieranno il loro sostegno! ...ne ho sentiti tantissimi che la pensano come me. Contenti voi...!

...secondo le parole di Solibello il comitato si è RIFIUTATO di parlare prima della trasmissione (quindi senza nessun impedimento) Hanno preferito far rumore, fa molta + scena che non parlare...

...non solo secondo lui... ne ho sentiti tantissimi parlare così! E le assicuro che non sono servetti di partito o fan della sindaca...

Love&Peace

Mi sono piaciuti i toni e i contenuti del messaggio di Roberto Fabri,<br />
soprattutto questo passo: <<Dove eravate, “bravi”, protetti, viziati e garantiti figliocci della borghesia senigalliese, straordinari paladini del “bene comune” e altrettanto straordinariamente incapaci di farvi carico di progetti dove si diventa anonimi, ove si diventa collettività, popolo (quello del Catarraduno) e si perde quella visibilità localistica per la quale operate e vivete?>><br />
<br />
Non è semplice entrare nel merito della complanare ma ho fatto 3 considerazioni:<br />
1) È assurdo che ancora i camion passino in cima al Corso<br />
2) Mi sembra che tutte le forze politiche abbiano approvato il progetto all\'unanimità<br />
3) Mi pare di aver capito che il 99% dei cittadini trarrà vantaggio da questa complanare, quindi diamo una mano maggiore a quell\'1%.<br />

Cara Mariangela ti dico soltanto una cosa,se ci fosse stata un\'amministrazione di destra a governare Senigallia,e il comitato no complanare con a seguito i mezza canaja avessero provato soltanto per un minuto ad alzare la voce,si sarebbero trovati subito con le ossa rotte dai manganelli della polizia...non lamentiamoci di avere una giunta come questa....potrebbe venire di peggio...il comune di Ancona sta correndo questo rischio..per colpa di qualche \"dottorino\" schizzinoso che se ne sta beato sulla sua torre dorata a guardare una città che affonda..DEFINITIVAMENTE.Viva Senigallia di sinistra viva il Cateraduno viva Cirri e Solibello.

Off-topic

Io prof son davvero preoccupato per il suo stato psicofisico!il suo astio è davvero fuori luogo...eccessivo...inconcludende...a senso unico...senza proposte.....<br />
E\' molto comodo e anche sterile ed ad Ancona l\'han capita tutti...tranne 17 persone credo!

...e infatti il paese - e le Marche - stanno andando a destra precipitevolissimevolmente...<br />
<br />
Contenti voi. A me non fa piacere per niente.

Scusatemi, ma tutti voi che discutete di complanare, sindaca, forme di protesta, e popolo di cater pillar non credete di aver sopravalutato l\'intera situazione ed i suoi protagonisti?<br />
Io ritengo la protesta contro la complanare sacrosanta ma mi chiedo: cosa speravate di ottenere dalla manifestazione di domenica? Il cittadino senigalliese autore dell\'articolo parla del popolo di cater pillar come se fosse la nuova umanità di una qualche città ideale (tralascio la sua poca dimestichezza con la democrazia), e forse in fondo in fondo c\'hanno creduto anche i manifestanti di domenica. Cater pillar è una buona trasmissione, il cater raduno una splendida festa animata da buoni contenuti, ma pur sempre una semplice occasione (intelligente) di svago, niente di più. Non mi convince a pieno la replica che Cirri e Solibello hanno rivolto ai cittadini del comitato. Caterpillar si è spesso occupata di questioni locali, e la complanare è uno di quei ecomostri che il pubblico della trasmissione ha imparato a conoscere, ma hanno pur sempre il diritto di svolgere la loro trasmissione come credono. I fischi in democrazia ci stanno ed il comitato fa benissimo a rivolgerli alla sindaca, la loro rabbia è del tutto condivisibile, ma in questa occasione bastava e avanzava uno striscione o comunque una forma di protesta più contenuta adatta alla situazione.<br />
Il risultato di tutto questo è che la \"buona occasione di svago intelligente\" è a rischio per il prossimo anno, la \"sindaca autoritaria\" ha un argomento da giocare a suo favore, e il comitato contro la complanare ha perso consensi attorno a se. <br />
Complimenti!

c\'e differenza pero\' tra adeguatezza del progetto e valutazione del terreno.<br />
Chiederei agli amici del comitato: vi dispiace per l\'aumento dell\'inquinamento o perche\' vi pagano terre e case al valore catastale? Sono convinta che se vi avessero strapagato i terreni avrebbero potuto costruire anche 5 corsie! e poi parlate di famiglie disperate....<br />
La disparita\' fra catasto e mercato e\' un dato di fatto, ma e\' un problema italiano e non dell\'amministrazione comunale.<br />
Nessun costruttore vi paghera\' le case e le terre di piu\'. Non si fa beneficienza negli affari. <br />
E comunque sapevate che vicino c\'e\' l\'autostrada quando avete comprato le case, ora e\' un po\' tardi per lamentarsi...<br />

e l\'unica mano che potete darci è fermare questo mostro di devastazione delle nostre case e pretenderne un\'altra per venir incontro al 1°punto.<br />
QUESTA è LA NOSTRA BATTAGLIA.<br />
MA PARECCHI NON L\'HANNO ANCORA CAPITA.

Ma perfavore! Come si fanno a scrivere così tante cazzate! <br />
Ossa rotte e manganelli; ma dove diavolo vivi?<br />
Chiuditi nel tuo mondo beato e sogni d\'oro amico mio!<br />
Apri gli occhi e vai a parlare con la gente che la tua cara Senigallia di sinistra sta rovinando; alla faccia dell\'uguaglianza.<br />
Penso tu sia solo un povero ignorante, visto ciò che scrivi e l\'ignoranza che dimostri (la polizia, amico mio, non è comandata dai sindaci, informati meglio).<br />

Per chi volesse sentire anche le ragioni - limiti compresi - di chi ha contestato e non attestarsi solo ai dileggi ed ai morlaismi delle guardie rosse del pd nel blog del mezza canaja trovate tutto: cronaca, foto, valutazioni e tra qualche ora il video ... con una bella sorpresa.<br />
poi ognuno come sempre pensi quello che vuole: http://csoamezzacanaja.noblogs.org/

intruso... sei monotono. <br />
P.S. Le persone sono 22. Poi ci sono le altre 4mila 803. Più le 3500 di Senigallia.

lupus

grazie delle belle parole di solidarietà.<br />

lupus

Commento sconsigliato, leggilo comunque

lupus

Commento sconsigliato, leggilo comunque




logoEV
logoEV