Per la Festa della Repubblica a Marzocca nasce la Piazzetta dei Migranti

festa della repubblica 1' di lettura Senigallia 29/05/2009 - Martedì 2 giugno anche a Senigallia sarà celebrata la Festa della Repubblica italiana, ricorrenza tornata ad essere giorno festivo dal 2000 e che rappresenta oggi di fatto la principale festività nazionale civile del nostro Paese, al pari del 14 luglio in Francia (anniversario della Presa della Bastiglia) e del 4 luglio statunitense (giorno in cui nel 1776 venne firmata la dichiarazione d’Indipendenza).

Per l’Italia la data ricorda come è noto il referendum istituzionale indetto a suffragio universale il 2 e il 3 giugno 1946, con il quale gli italiani furono chiamati alle urne per esprimersi su quale forma di governo, monarchia o repubblica, dare al Paese in seguito alla caduta del fascismo.


L’Italia divenne allora Repubblica, decretando la fine della monarchia dopo 85 anni di regno. A Senigallia quest’anno, dopo tante recenti polemiche sui migranti, l’Amministrazione Comunale ha scelto di celebrare la ricorrenza ricordando l’art. 2 della Costituzione (“La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell’uomo, sia come singolo sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità, e richiede l’adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale”) con una cerimonia di intitolazione ufficiale a Marzocca della nuova “Piazzetta dei Migranti”.


Qui si svolgerà alle ore 17, grazie alla collaborazione del Consiglio della II Circoscrizione e della biblioteca comunale “Luca Orciari”, una spettacolare Festa Multietnica a cui parteciperanno la Corale “S. Giovanni Battista”, la Filodrammatica “La Sciabica” e un gruppo di danza tradizionale africana. La manifestazione sarà condotta da Mauro Pierfederici.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-05-2009 alle 15:09 sul giornale del 01 giugno 2009 - 7243 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di senigallia, senigallia, Festa della Repubblica





logoEV