La Angeloni scrive a Striscia la Notizia: ecco la lettera \'conciliatrice\'

striscia la notizia 2' di lettura Senigallia 30/04/2009 - Dopo il servizio andato in onda sabato scorso su Striscia La Notizia in merito al presunto caso di affitti ingannevoli per gli appartamenti di fronte al Navalmeccanico, il sindaco Luana Angeloni aveva annunciato la richiesta alla redazione del tg satirico di Canale 5 di un servizio \"riparatore\" che chiarisse che a Senigallia gli operatori non sono affatto imbroglioni. Ed ecco il testo della lettera inviata ieri.


Gentile Responsabile (di redazione ndr), vi scrivo a proposito del servizio su Senigallia mandato in onda nella puntata di sabato scorso 25 aprile della trasmissione Striscia la notizia. Mi spiace dover sottolineare come le immagini, i contenuti e l’impostazione generale del servizio hanno offerto ai telespettatori una rappresentazione di Senigallia che non rende giustizia nè alla bellezza del suo ambiente naturale né allo spirito di accoglienza della sua gente.


Nessuno vuol far passare sotto silenzio episodi come quelli da voi segnalati (proposte di affitto di case sul lungomare con una vista sul mare poi impedita dalla vicinanza di due navi di un vecchio cantiere) che, sempre che si siano realmente verificati nei termini che vi sono stati riferiti, meritano una netta condanna. Tuttavia vorrei far presente che Senigallia, i suoi abitanti e i suoi operatori turistici non possono essere accomunati ad uno sgradevole episodio di malcostume commerciale. Senigallia per fortuna è qualcosa di molto diverso. Noi siamo una città che, grazie alla bellezza della sua spiaggia e del suo mare e alla ricchezza dei suoi monumenti, grazie all’originalità ed al richiamo internazionale delle sue manifestazioni ed in virtù della professionalità e spirito d’accoglienza dei suoi operatori economici, è riuscita negli ultimi anni a registrare un incremento delle presenze turistiche pur all’interno di una flessione generale del turismo balneare.


Siamo una città capace di guardare al futuro e di elaborare progetti di riqualificazione e trasformazione urbana come quello dell’area ex Sacelit Italcementi (proprio a pochi metri dal luogo nel quale è stato girato il servizio) che reca una firma prestigiosa come quella di Paolo Portoghesi. Per questo vi chiedo: fate conoscere la nostra città. Venite a vedere la Rotonda a Mare, unico esempio di questo tipo di architettura balneare rimasto in Italia o le nostre colline che ispirarono le immagini del grande fotografo senigalliese Mario Giacomelli, oppure la bellezza del nostro mare e della nostra terra, per i quali ci apprestiamo a ricevere, per la tredicesima volta consecutiva, il riconoscimento della bandiera blu d’Europa. Insomma: vi aspettiamo. Sarà un modo per rendere omaggio in un momento di crisi economica generale ad una delle tante bellezze naturali della nostra Italia. E, soprattutto, sarà un’occasione per offrire alla comunità locale senigalliese quell’attenzione e quel riconoscimento che merita.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-04-2009 alle 23:37 sul giornale del 02 maggio 2009 - 7345 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di senigallia, senigallia, striscia la notizia


Anonimo

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Io penso che questa storia non renda merito all\'intelligenza dell\'Angeloni.<br />
<br />
A questo punto dubito che ne abbia.<br />
<br />
Oppure sono tutti coglioni i sindaci di Firenze alternatisi in questi anni perchè non hanno mai scritto ai giornali quando defininivano Pacciani (o chi per lui) \"Mostro di Firenze\". <br />
Potevano, quei sindaci, sottolineare che Firenze restava comunque una delle più belle città del mondo.<br />
E cosa dovrebbero dire Cogne, Novi Ligure e Garlasco quando si parla del \"delitto di...\". Perchè i sindaci di Cogne, Novi Ligure o Garlasco non hanno difeso le loro città?<br />
<br />
Forse perchè le città non c\'entravano nulla?<br />
<br />
Nessuno pensa che Senigallia c\'entri qualcosa con l\'episodio denunciato da \"Striscia\".<br />
Ma il sindaco si sente lo stesso in dovere di difendere una città che nessuno ha attaccato.<br />
Strumentalmente, per ricerca di popolarità, per attaccarsi al carro dell\'audience e per avere un minuto in prima serata come una velina.<br />
L\'Angeloni combatte un guerra che non esiste, come Don Chisciotte contro i mulini a vento.<br />
Spero che il sindaco dedichi questo ultimo anno di mandato a questioni più rilevanti e difenda la città nelle sedi e nei momenti in cui viene attaccata.<br />
Ad esempio quando viene attaccata nell\'immagine dai proprietari denunciati da \"Striscia\".<br />
E\' su di loro, semmai, che il sindaco deve rivalersi.<br />
Sono loro che devono chiedere scusa alla città.<br />
Non \"Striscia la notizia\" che, anzi, ha reso un servizio a Senigallia denunciando qualche furbetto che vi risiede.<br />
Facciamo nomi e cognomi di questi proprietari.<br />
Li faccia il sindaco.<br />
Solo così dimostrerebbe di difendere la città dai mascalzoni che la attaccano.<br />

Anonimo

Pensi cosa accadrebbe se Striscia contestasse al Sindaco con il suo calendario comunale con il mese di aprile di 31 giorni.<br />
Meglio non pensarci.

Non male.<br />
Manda una foto ai giornali così poi la sindaca gli invia una lettera per chiedere un servizio riparatore.

peracle

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Che tristezza questa lettere del Sindaco...<br />

Off-topic

Avevo fatto presente la cosa del calendario tempo fa scrivendo sulla rubrica del sito del Comune di Senigallia.<br />
La risposta (recapitatami in privato), e non sulla rubrica \"scrivi al Sindaco\" è stata che l\'errore è stato fatto dal Centro Commerciale che oltre che averlo sponsorizzato l\'aveva anche stampato.<br />
Il Comune ha solo pensato alla distribuzione.<br />
Ma non è stato fatto cenno se se ne erano accorti o meno.<br />
Fatto sta che solo a senigallia aprile ha 31 giorni.

Anche io non capisco tutta questa storia; striscia la notizia ha sempre fatto questo tipo di informazione: riceve delle segnalazioni da tutta Italia le verifica e mette in luce degli abusi, punto.<br />
Ora dovrebbe venire a Senigallia a far vedere le bellezze della città?<br />
Non mi sembra che l\'abbia mai fatto; forse il sindaco doveva scrivere a quelle trasmissioni che girano per le città italiane facendo vedere tradizioni, luoghi monumenti e tutto il resto.<br />
Chi guarda striscia queste cose le sa, non è idiota e non penso non arriveranno più turisti o ci sarà un calo per un servizio; magari quei furbetti che hanno imbrogliato i turisti avranno più difficoltà ad affittare i loro appartamenti, il che sarebbe giusto.

Anonimo

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Commento modificato il 02 maggio 2009

Secondo me la sindaco ha fatto benissimo a scrivere questa lettera.<br />
E\' uno dei suoi compiti principali quello di cogliere tutte le occasioni per far conoscere nel migliore dei modi Senigallia e tenerne alto il buon nome.<br />
Dubito che \"Striscia\" lo farà, ma l\'eventuale \"servizio riparatore\" sarebbe una buonissima cosa, siamo una città turistica e tutto fa brodo.<br />
<br />
Ciò detto tutto questo caso mi sembra la classica tempesta in un bicchiere d\'acqua, qui concordo con Melgaco e con Gabriel.<br />
Il servizio era alquanto superficiale, ma Ricci non è la Gabanelli, anche se in molte altre occasioni ha approfondito argomenti in maniera giornalisticamente ineccepibile è pur sempre una trasmissione satirica. In sostanza il servizio di Ghione trattava degli \"sprechi italici\" (così è stato lanciato) dei pescherecci quasi finiti e abbandonati li da 25 anni. Poi di \"striscio\" e senza approfondire ha trattato dell\'area sacelit-italcementi e, ancor più di striscio, ha citato qualche caso di turista ingannato da scorretta informazione, evidentemente riferito a quell\'unico palazzo posto dietro il cantiere dismesso, nessun telespettatore, per quanto distratto, può aver capito diversamente. <br />
Tutta l\'enfasi sugli affitti stagionali ingannevoli in verità è stata montata della stampa locale e non da \"Striscia la notizia\". Ormai ho rivisto 3 volte il servizio e sono sicuro in proposito. <br />
Sinceramente non penso che Senigallia abbia perso anche un solo turista potenziale per colpa di questo passaggio in tv. <br />
Se invece contribuirà a far sloggiare più velocemente quelle navi rugginose e a liberare finalmente quello spazio tanto meglio per Senigallia e per tutti noi.

Striscia è un giornale satirico, mette in evidenza i comportamenti truffaldini, da Capitan Ventosa a Moreno Morello via via, vengono sottolineati i tentativi di truffa e le truffe compiute. Lo sanno tutti, evidentemente la Sindaca non segue la trasmissione. Nel servizio su Senigallia Ghione ha fatto quello che fa sempre, ha denunciato l\'ennesimo caso di merce taroccata. Che cavolo c\'entra la città, nessuno ne ha parlato male. Sarà mica coda di paglia. Infine basta con la storia della Bandiera blu, ma chi ci crede più, lo sanno tutti che è un bluff, basta far parte della associazione giusta per avere la medaglietta.

fragio

Commento sconsigliato, leggilo comunque

(lo riscrivo... visto che non l\'avete ancora pubblicato... e lo riscrivo, ma lo sanno già tutti fuori città...)<br />
<br />
Ti sei mai chiesto se i furbetti a Senigallia sono un po\' troppi?<br />
Forse proprio per questo è convenuto difendere a spada tratta tutto il cucuzzaro...<br />
Vuoi che si dica delle case di sabbia costruite qui (conveniva, c\'è la spiaggia a portata di mano), di cui mi ha parlato anche l\'ingegnere pagato per fare i lavori a casa mia, che ho pagato anch\'io... Ma forse è meglio censurare...<br />
<br />
Vinca il migliore!<br />
<br />
Alle prossime elezioni, intendo...<br />

Io non commento più volentieri come una volta, perchè quando quello che scrivo non è letto da chi ha scritto l\'articolo a cosa serve il commento? E io so con certezza, perchè ho chiesto agli interessati, al sindaco, a bugatti e a schiavoni, cosa ne pensavano dei commenti a loro rivolti e questi in coro han risposto :\"Quali commenti? E chi li legge?\" questo perchè la funzione di Vivere Senigallia è quella di vetrina e viene espletata nel migliore nei modi, se non fosse che nel frattempo è sorto FACEBOOK e li senza nickname ognuno prende le proprie responsabilità e diventa credibile, cosa che nei blog informativi come il mitico Vivere Senigallia, non avviene e chi usa il nickname è solo una voce senza credibilità, senza offendere nessuno ma i tempi cambiano e non sempre in peggio: ad esempio il veloce consumo di questa vetrinetta Vivere S. è superato dalla permanenza e dai tempi naturali di FaceBook.<br />
E a questi poveri falliti della dirigenza cittadina li svergognamo senza vergognarci.

Off-topic

perchè questo commento è sconsigliato? a me sembra educato e pertinente...

Commento modificato il 03 maggio 2009

Off-topic

anonimo o identico ad un altro

Buono a sapersi.<br />
Allora non deve essere stato nessun consigliere comunale a risentirsi degli attacchi qui ricevuti al punto da costringere VS a chiedere alcuni dati di iscrizione a chi vuol lasciare un suo commento alla notizia: questo mi solleva non poco.<br />
<br />
Sarò strano io, ma salvo \"rarissimissime\" eccezioni su FB evito collegamenti \"politici\": non mi interessano le loro frasi fatte, e leggere tutti che con nome e cognome lodano sbellicatamente i suddetti.<br />
E poi vuoi mettere che qui ci si indigna, si attacca e si difende, mentre là se scrivi qualcosa di non buono cancellano quanto tu hai scritto oppure cancellano direttamente il tuo contatto di \"amicizia\"... ;)

Li leggono li leggono.<br />
<br />
Al Comune c\'è un ufficio apposta.

Sinceramente quando è esploso il boom di Facebbok mi sono spaventato non poco.<br />
Poi mi sono reso conto che in realtà VS e FB sono due cose completamente diverse e l\'una non può sostituire l\'altra.<br />
<br />
Quanto all\'anonimato perché non dai il buon esempio e dichiari il tuo nome?<br />
<br />
Quanto all\'interesse dei politici per VS, giudica tu. Io vedo spesso anche i loro commenti.

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Lo sai che sembra anche a me che li leggano i commenti, in effetti a volte rispondono pure, raramente... ai miei mai!<br />
Però ho capito che fanno finta di niente quando Simone Giacomelli mi ha detto che ha diffidato il comune, nelle varie rappresentanze, contro l\'uso improprio e illegittimo del nome e dell\'immagine di Mario Giacomelli e questi non si sono degnati nemmeno di rispondere, aggravando di fatto il già precario rapporto tra le parti.<br />
<br />
il Portavox




logoEV