Blitz di Striscia la Notizia: gli operatori vogliono una rettifica

3' di lettura Senigallia 27/04/2009 - Il servizio andato in onda su Striscia la Notizia sabato sera manda in bestia operatori turistici e agenzie immobiliari. Il blitz dell\'inviato Gimmy Ghione a Senigallia che ha denunciato il fenomeno di alcuni annunci per affitti estivi ingannevoli ha fatto arrabbiare il prima il Comune (cui non è stato concesso il diritto di replica) e poi gli operatori.

Per albergatori e agenti immobiliare il tg satirico di Antonio Ricci ha voluto fare di ogni era un fascio. Nel servizio infatti Ghione raccontava di aver “saputo” delle proteste di alcuni turisti che, attirati da annunci che vantavano affitti estivi con vista mare, una volta giunti negli appartamenti dell\'edificio antistante l\'ex Navalmeccanico, si ritrovavano la visuale coperta dalle navi in deposito. Ammesso e non concesso che qualche proprietario dei mini appartamenti dell\'edificio situato all\'inizio del lungomare Mameli abbia voluto fare il furto, resta sempre il fatto che si tratta di una situazione circoscritta ad un palazzo. La denuncia di Striscia ha fatto invece apparire gli operatori turistici cittadini come “truaffaldini”.


“Stavolta Striscia la Notizia ha sopravvalutato la questione -commenta Alberto Tarsi, responsabile di Asshotel- tanto per cominciare l\'edificio che ha la vista mare coperta dal Navalmeccanico è uno, contro gli le oltre 2 mila strutture dislocate lungo tutti e 14 i chilometri della nostra costa. In secondo luogo non è stato messo bene in evidenza che oltre alla bonifica dell\'area Sacelit c\'è tutto un progetto, in quell\'area, che prevede un\'importante riqualificazione”. Gli operatori adesso vogliono che il Comune di faccia sentire la propria voce e chieda a Striscia la Notizia una smentita.


“Il danno a livello di immagine turistica Striscia la Notizia ormai l\'ha fatto a livello nazionale -aggiunge Tarsi- e il comune ora deve chiedere alla trasmissione una rettifica. Credo sia doveroso”. A non aver gradito il servizio andato in onda su Canale 5 sono state anche molte agenzie immobiliari della spiaggia di velluto, sentitesi chiamate direttamente in causa. La notizia ieri mattina, giornata di riapertura settimanale degli uffici, era sulla bocca di tutti gli operatori. Più le critiche, che i gradimenti: dal servizio emerge una città di \"furbi\", dove pullulano annunci ingannevoli di appartamenti estivi. E qualcuno teme di perdere clienti. L\'agenzia Perimetro, che tratta la vendita dei nuovi 170 appartamenti che verranno costruiti nell\'area ex Sacelit, preferisce non commentare. Altre denunciano i toni di Striscia la notizia.


\"Noi non diamo in affitto appartamenti in quella zona - sottolineano all\'agenzia Alfa, via Fratellli Bandiera -, ma comunque il servizio pur essendo circoscritto a un\'area limitata, non ha fornito una bella immagine alla città\". E i problemi al lungomare sarebbero altri. \"Certo non ci hanno fatto una bella pubblicità - spiegano quelli dell\'agenzia immobiliare Bigelli, piazza Garibaldi - perché il problema del Naval Meccanico è relativo solo a una piccola parte del lumgomare. Noi non abbiamo mai avuto lamentele a riguardo e facciamo sempre una selezione attenta degli appartamenti in offerta. E l\'unico difetto del lungomare, di cui avvertiamo sempre i nostri clienti, non sono le navi depositate al navalmeccanico, visto che sono pochissimi gli appartamenti in affitto in quella zona, ma il rumore proveniente dai convogli in transito sulla linea ferroviaria\".






Questo è un articolo pubblicato il 27-04-2009 alle 23:55 sul giornale del 28 aprile 2009 - 5452 letture

In questo articolo si parla di attualità, giulia mancinelli, striscia la notizia





logoEV
logoEV