Ostra Vetere: fiori d\'arancio, il sindaco Bello convola a nozze

massimo bello 1' di lettura 31/03/2009 - Fiori d\'arancio in Comune. Il sindaco Massimo Bello, quarant\'anni compiuti il 12 marzo, convolerà a nozze con la fidanzata Donatella Petrolati il 13 aprile prossimo.

Un appuntamento che coincide con la campagna elettorale che vede Bello impegnato per la riconferma alla guida del paese. Il matrimonio sarà celebrato all\'Abbazia di Santa Maria di Piazza alle ore 10,30.


\"Campagna elettorale e matrimonio si conciliano benissimo -afferma il primo cittadino- affronto con serenità queste scelte che riguardano la mia vita. Il matrimonio è un passo importante che ti matura e ti completa come persona. La ricandidatura a sindaco riguarda la mia vita politica. Direi che i miei primi quarantanni coincidono con due eventi particolarmente importanti\". Ad unire in matrimonio Bello e la Petrolati sarà don Mauro Baldetti, neo parroco di Ostra Vetere che concelebrerà il rito insieme a padre Rolando, del convento di San Pasquale, e a don Paolo Montesi, parroco di Pianello di Ostra, entrambi amici e padri spirituali del primo cittadino.Testimone di nozze del sindaco Bello sarà il collega e amico Mirko Bilò, primo cittadino di Numana.


Subito dopo la messa gli sposi brinderanno in piazza con parenti, amici e cittadini. Gli sposi hanno optato per una cerimonia semplice, rinviando anche il tradizionale viaggio di nozze. \"Abbiamo preferito una cerimonia sobria -spiega Bello- abbiamo scelto di brindare insiema a quanti lo vorranno in piazza mentre per pranzo ci ritroveremo solo con alcuni parenti ed amici stretti. Non abbiamo pensato neanche al viaggio di nozze ma abbiamo ricevuto come regalo un viaggio negli Stati Uniti che potremo sfruttare magari più avanti\". Dopo il matrimonio Bello, senigalliese ma trasferitosi a Ostra Vetere da quando è sindaco, vivrà insieme alla futura moglie, originaria di Barbara, nella loro nuova casa a Castelleone di Suasa.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-03-2009 alle 19:00 sul giornale del 31 marzo 2009 - 5643 letture

In questo articolo si parla di attualità, ostra vetere, comune di ostra vetere, sindaco massimo bello ostra vetere alleanza nazionale popolo delle libertà


Ma è sicuro di quello che fa? Ha resistito fino a quarant\'anni e getta la spugna proprio adesso?<br />
Scherzo chiaramente. Tanti carissimi auguri. E quello di farlo coincidere con la campagna elettorale è una mossa da maestro.

Tanti auguri ad entrambi e che sia l\'inizio per Massimo Bello di un nuovo cammino di vita privata coronato da successi come quello in ambito pubblico e come ex Castelleonese per l\'anagrafe e non per il cuore le dò il benvenuto a Castelleone di Suasa.

Mi sembra ieri quando vidi per la prima volta Massimo Bello a quattordici anni sull\'uscio di quella vecchia classe a Ragioneria in via Rossini.<br />
Ci passarono davanti professori tremendi che facevaro tremare le vene dei polsi.<br />
Il Gianfra, il professor Pancotti, le sorelle Guicciardi e tanti altri, con Massimo Bello che allentava le tensioni di quei giorni facendo l\'imitazione di Boldi che faceva il Tg satirico.<br />
Negli anni seguenti siamo anche stati di banco insieme a sghignazzare come pazzi su tic e difetti di compagni e professori.<br />
Ora Massimo Bello ha quarant\'anni e si sposa.<br />
Mi volto un attimo e non trovo più i ragazzi che eravamo, nè i nostri amici di allora affacendati in tutt\'altre faccende.<br />
Ora siamo su fronti opposti di questa squallida barricata, ma l\'amicizia non è venuta mai meno.<br />
Auguri Massimo, ora mi viene in mente che in venticinque anni non ti ho visto mai incazzato, ma sempre sorridente e generoso.<br />
Per l\'assegno come corrispettivo a questo commento puoi lasciarlo nella buca delle lettere......<br />
<br />
Quilly<br />

Da un genio come Bello mi sarei aspettato di più:<br />
<br />
il doppio ruolo di sposo ed officiante ad esempio.<br />
Il sindaco che sposa se stesso.<br />
Siamo ancora in tempo.

Massimo Bello

Caro Quilliy,<br />
non pensavo di trovare queste parole, sincere e toccanti. Mi hanno veramente commosso le tue parole, i tuoi ricordi. Per un attimo, ho rivissuto quei momenti, quelle esperienze. Quanto tempo è passato!<br />
Sembra ieri! Avevamo quattordici anni e quell\'amicizia nata tra i banchi di scuola è rimasta tale e ben salda. <br />
Credimi, aver letto queste parole mi ha commosso. Mi ha commosso perchè, ai quei tempi, ci bastava poco per divertirci e per stare insieme. Ci bastava poco per andare avanti.<br />
Ora, siamo un po\' più grandi, abbiamo tante responsabilità, ma quei ricordi sono i nostri, e nessuno ce li può togliere.<br />
Grazie di cuore Quilly di questi brevi momenti del nostro passato che mi hai fatto rivedere. Grazie di cuore Quilly degli auguri per il mio matrimonio.<br />
Un abbraccio.<br />

...e questa sarebbe una notizia?...che vergogna!!

...la chiusura di 53 imprese è sicuramente meno importante del matrimonio del SIndaco, infatti si è aggiudicata il 5° posto...e la chiamano informazione!!

caro quilly, le amiche di ostra vetere mi dicono che dovresti andare a qualche consiglio comunale per vedere il tuo amico Bello ..diciamo..non tanto simpatico nè sorridente ..và..

Fortunatamente non ho mai incrociato Bello in ambienti di lavoro, dato che facciamo lavori molto diversi.<br />
Certo che la politica attuale farebbe perdere le staffe anche al Dalai Lama

Anonimo

Commento sconsigliato, leggilo comunque




logoEV