Dirigenti scolastici: \'Il nostro impegno per salvare la scuola senigalliese\'

dirigenti scolastici senigallia 2' di lettura Senigallia 04/03/2009 - La Conferenza Ente Locale – Scuola si è riunita per fare il punto sullo stato di “saluti” dell\'istruzione cittadina alla luce della riforma Gelmini.

Anche se la nuova normativa deve ancora essere emanata, dalle iscrizioni chiuse il 28 febbraio è già possibile delineare un primo quadro sul futuro assetto per l\'anno scolastico 2009/2010. I genitori senigalliesi prediligono per i propri figli moduli scolastici da 40 (l\'ex tempo pieno) e 30 ore settimanali a scapito del tempo-scuola a 24 ore che non è stato scelto in nessun istituto. Resta ancora in bilico il rischio chiusura per alcune prime classi delle frazioni. La situazione più critica è a Sant\'Angelo dove gli iscritti sono solo 10.


Problemi anche a Scapezzano con 13 iscritti e a Vallone con 14 iscritti mentre dovrebbero “salvarsi” con i loro 15 iscritti (ma tutto dipenderà da come la circolare del ministero intende la soglia minima delle iscrizioni) le prime classi di Cesano e di Montignano. “Le poche criticità, legate essenzialmente alle prime classi dei plessi di scuola primaria di alcuni centri frazionali -riferisce un documento congiunto della Conferenza tenutasi ieri mattina in comune- non sono da considerarsi come preludio di future riduzioni e chiusure sia per la fluidità del quadro normativo e organizzativo sia, in alcuni casi, per l’entità stessa delle iscrizioni al plesso e all’istituto comprensivo nel suo complesso”.


Il comune e i dirigenti scolastici ribadiscono comunque il loro impegno con l’Ufficio Scolastico Regionale e Provinciale per salvaguardare le realtà scolastiche di frazione. “Tutte le scelte si sono orientate per le 28 ore settimanali per le prime e seconde classi e per le 30 ore a partire dalla terza -spiega Angela Leone, dirigente dell\'istituto comprensivo Senigallia Centro-Fagnani- per le prime classi l\'unica situazione sul filo del rasoio è quella di Vallone ma contiamo di superarla anche perchè se dovessimo spostare gli iscritti alla Pascoli dovremmo attivare comunque una classe in più”. “Per il tempo pieno e prolungato i genitori hanno seguito l\'orientamento di questi ultimi anni, con la Puccini che passa però al tempo pieno -fa eco il dirigente dell\'istituto comprensivo Senigallia Nord – Mercantini Giancarlo Santini- in quanto alle prime classi di Scapezzano e Cesano non dovremmo avere problemi anche se bisognerà capire se il limite dei 15 iscritti è tassativo o meno”.


Nessun problema per quanto concerne il maestro unico, opzione non presente nelle scuole senigalliese perchè nessun istituto è ricorso al modulo delle 24 ore settimanali. “Abbiamo riconfermato le classi con il tempo pieno e chiediamo l\'adeguamento anche per il tempo prolungato di Marzocca -aggiunge la dirigente dell\'istituto comprensivo Senigallia Sud – Belardi Fulvia Principi-. Siamo tranquilli anche per la prima classe di Montignano perchè il numero è stato raggiunto”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-03-2009 alle 22:20 sul giornale del 05 marzo 2009 - 2663 letture

In questo articolo si parla di scuola, attualità, giulia mancinelli, dirigenti scolastici senigallia





logoEV
logoEV