Ragazzina violentata: sotto torchio il \'branco\'

polizia 1' di lettura Senigallia 24/02/2009 - E\' stato un giorno di \"interrogatori\" quello trascorso ieri dopo la denuncia shock della 17enne senigalliese che si è rivolta alla Polizia rccontando di aver subito una violenza sessuale nel parcheggio della discoteca Miu J\'Adore di Marotta.

La ragazza intanto ieri è stata dimessa dall\'ospedale di Senigallia dove si trovava dall\'alba di domenica mattina. Dopo aver subito violenza da uno (o forse da più, il Commissariato sta cercando di chiarire anche qusto aspetto) dei ragazzi con cui era uscita dalla discoteca, la giovane era stata accompagnata dalle amiche al pronto soccorso.


Qui era stata curata e tenuta per precauzione una notte in osservazione. La ragazza, hanno accertato i medici, ha avuto sicuramente almeno un rapporto sessuale ma non sono state trovate tracce di percosse. Sulla vicenda indaga il commissariato di Polizia che ieri avrebbe ascoltato alcuni dei giovani indicati dalla vittima stessa della violenza che dopo lo shock iniziale avrebbe fornito anche nomi e particolari dello stupro. Si tratterebbe di ragazzi tra i 16 e i 18 anni, tutti della zona.


Gli investigatori continueranno anche oggi ad interrogare i testimoni dal momento che la ragazza avrebbe raccontanto che almeno una parte della comitiva avrebbe assistito alla violenza senza intervenire. Al momento non c\'è stato da parte della Polizia alcun fermo.






Questo è un articolo pubblicato il 24-02-2009 alle 20:14 sul giornale del 24 febbraio 2009 - 882 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, giulia mancinelli





logoEV
logoEV