Zona Saline: urgono interventi per renderlo un \'quartiere vivibile\'

Niccolò rossi e anna bernardini 3' di lettura Senigallia 19/02/2009 - \"Insieme a Renato Canneto, residente in via dei Gerani e portavoce del disagio che vivono quotidianamente i residenti del quartiere Saline, intendiamo ribadire la necessità di un pronto intervento da parte dell’Amministrazione Comunale che da anni continua ad essere sorda alle richieste dei residenti\".

Viale dei Gerani è considerata l’alternativa della Strada Statale non solo per il transito delle automobili ma anche per i mezzi pesanti che creano difficoltà ai cittadini, oltre che ai residenti che posseggono garages e passi carrabili. Basterebbe vietare l’accesso ai camion e ai mezzi pesanti che usufruiscono già di percorsi alternativi (vedi strada delle Saline che si innesta all’altezza della chiesa del Ciarnin) per alleggerire il traffico e garantire maggior sicurezza ai residenti. Il viale, di lunghe dimensioni, è percorso sia di giorno che di notte ad alta velocità, non sono presenti misure per mettere in sicurezza gli attraversamenti pedonali tantomeno dissuasori di velocità al fine di evitare le corse sfrenate di auto e scooter.



Lungo il Viale è presente una scuola elementare e seppur nelle ore di entrata ed uscita l’attraversamento dei bambini è sorvegliato dagli ausiliari del traffico, nelle ore pomeridiane i bambini che vanno a giocare nel parco adiacente la scuola, non sono protetti in alcun modo ed è per questo che ribadiamo la necessità di individuare una soluzione imminente per garantire l’attraversamento sicuro ai pedoni e quindi il rallentamento della velocità dei veicoli. La segnaletica orizzontale è deteriorata, risulta poco chiara e visibile, andrebbe sicuramente rivista, magari aggiungendo lo sfondo rosso sulle strisce pedonali, oppure andrebbero apposti indicatori luminosi.



La pista ciclabile non è assolutamente sicura, anzi si alterna di continuo da un lato all’altro della strada, poiché in certi punti si interrompe bruscamente e anche qui gli utenti che utilizzano la bici sono costretti ad attraversare la strada senza l’adeguata sicurezza e con una visibilità notevolmente ridotta al minimo. Stessa replica di quanto già denunciato per la pista ciclabile di Via Rovereto. I parcheggi di viale dei Gerani, posti in ambo i lati e utilizzati anche come parcheggi per TIR, ristringono la carreggiata del viale e mettono in serie difficoltà l’entrata e l’uscita dei residenti dai passi carrabili poiché si trovano proprio a ridosso degli stessi passi tra l’altro pagati profumatamente al Comune.



La situazione è aggravata anche dalla presenza del curvone che dalla Strada Statale introduce al viale, impedendo la visuale che è già ridotta dalle auto e Tir in sosta. Stesso scenario per le vie limitrofe con un manto stradale rattoppato alla “meno peggio”, il verde pubblico necessiterebbe di cure urgenti perché risulta molto trascurato. Di notte, come di giorno, il quartiere è poco sorvegliato e gli stessi residenti in svariate occasioni hanno manifestato la necessità di maggiori controlli poiché anche di recente, si sono verificati furti nelle abitazioni. Il parcheggio, antistante la nuova piscina Saline, è diventato luogo di incontro di camionisti che vi sostano per la notte e che partono alle ore 6 di mattina dopo aver scaldato i motori per una ventina di minuti, disturbando il riposo e la tranquillità dei residenti.



La carenza di controlli e videosorveglianza è dimostrata anche dalle lamentele dei frequentatori della piscina che, nelle ore serali, hanno subito piccoli furti nelle autovetture. Urgono immediati interventi che risultano di semplice attuazione e di minimo impatto economico e che migliorerebbero notevolmente la vivibilità dei residenti.



Niccolò Rossi, Donatella Berardinelli

Iscritti FI-PDL

Dott. Renato Canneto


da Niccolò Rossi e Donatella Berardinelli
Forza Italia-Popolo della Libertà




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-02-2009 alle 18:24 sul giornale del 19 febbraio 2009 - 6462 letture

In questo articolo si parla di forza italia, niccolò rossi, politica, donatella berardinelli, Popolo delle Libertà, anna bernardini





logoEV
logoEV