Pallanuoto: l\'Adriakos vince a Perugia

3' di lettura Senigallia 10/02/2009 - L Adriakos pallanuoto Senigallia vince per 10 a 7 a Perugia contro la Griphus. Una vittoria importantissima sotto molti punti di vista. Prima di tutto sono tre punti che servono a dare morale alla squadra che veniva da due sconfitte contro due avversarie candidate alla promozione in serie “B”.

Per tutta la settimana l’ attenzione era tutta rivolta a questa gara nonostante giovedì scorso si sia giocato anche a Pescara contro la fortissima Simply. Gli adriakossini hanno impiegato infatti 24 ore per smaltire la batosta di Pescara ( sconfitta per 16 a 8 ) e sabato sono arrivati nel capoluogo umbro determinati a fare bene. Inoltre c’ era in sospeso la rivincita per la sconfitta dell’ anno scorso che pregiudicò il primato in campionato all’ Adriakos a favore dei Perugini. Appena arrivati a bordo vasca nei ragazzi del team senigalliese è salita l’ adrenalina. La piscina era piena di tifosi della Griphus speranzosi di esultare per la vittoria dello scontro diretto per costruire la salvezza in campionato.


Le cose sono però andate diversamente. La partita inizia e l’ Adriakos parte spregiudicatamente all’ attacco. In tre minuti si vedono due conclusioni pericolosissime a rete col portiere umbro bravissimo a deviare in entrambe i casi in angolo ed una traversa con tiro dai 4 metri. A sorpresa ,sul primo tiro in porta, la Griphus passa in vantaggio ma mentre gli adriakossini si preparano a ripartire da metà campo, si incitano a vicenda convinti che lo svantaggio sia solo un leggero errore difensivo. L’ arbitro fischia la ripresa del gioco, tre passaggi e pareggio in soli 18 secondi. Il goal del solito Boaro è benzina sul fuoco per la determinazione agonistica dei senigalliesi. Tutto funziona, bene in difesa nella chiusure sugli avversari ma soprattutto spietati sotto porta tanto da allungare il vantaggio con le reti di Cianca, Cagnoni con stupenda palombella sul secondo palo e ancora Boaro. Sul finale di tempo accorcia le distanze la Griphus per il parziale 2 a 4 per l’ Adriakos. Nella pausa mister Pepa avvisa i suoi che la partita è ancora lunga ed anche se l’ avversario sembra smarrito in campo e disorientato, è pur sempre temibile per l’ importanza della posta in palio. Dopo soli 39 secondi dall’ inizio del secondo tempo, l’ Adriakos è di nuovo in goal con Borroni.


La squadra di Senigallia allunga ancora il distacco con le reti di Boaro, Lorenzini, Gatti. Sull’ 8 a 2 subentra un po’ d’ appagamento e il Perugia ne approfitta per accorciare con due gol sul finale di tempo per il nuovo parziale di 4 a 8. Il terzo tempo inizia con molta prudenza e con la tranquillità di gestire il risultato. L’ Adriakos sa dosare il numero e la quantità di falli semplici in difesa affinché la Griphus non riesca a costruire pericolose azioni d’ attacco. Il terzo tempo scorre indolore con un solo goal subito dagli ospiti. L’ ultimo e quarto tempo si apre con altre due reti adriakossine dell’ infallibile Boaro e di Silvestrelli. Ormai con la vittoria in pugno si pensa solo ad amministrare l’ incontro concedendo gli ultimi sussulti alla Griphus per il definitivo 7 a 10.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-02-2009 alle 19:40 sul giornale del 10 febbraio 2009 - 1614 letture

In questo articolo si parla di adriakos, pallanuoto, sport





logoEV
logoEV