statistiche accessi

L\'Asur al TdM: l\'attenzione alle spese non è contrazione dei servizi

ospedale 2' di lettura Senigallia 28/01/2009 - Facendo seguito agli articoli apparsi sulla stampa locale e nei quali il Coordinatore del Tribunale per i Diritti del Malato di Senigallia, Sig. Umberto Solazzi, riferiva la condizione degli ecografi nella Z.T. 4, premono alcune precisazioni, anche in virtù della stima e riconoscimento per il ruolo fondamentale che il Tribunale ricopre sia nella tutela dei cittadini, sia nello svolgimento della continua opera di stimolo che la Direzione della Z.T. 4 ha sempre tenuto in forte considerazione\".

Per questo motivo, e con lo scopo di fornire una corretta informazione, si precisa che attualmente il Presidio di Senigallia è dotato di n. 7 ecografi (acquisiti in noleggio nel giugno 2002). Per tutti questi è in corso di definizione la proroga del contratto di noleggio scaduto, fino al completamento di un’altra procedura d’acquisizione di nuovi ecografi. Nell’ambito del citato contratto di noleggio, le ditte devono garantire sempre efficienza e prestazioni delle tecnologie fornite, anche attraverso la sostituzione, se necessaria, delle componenti usurate. L’ASUR, attraverso il personale competente della Zona Territoriale 4, verificherà il corretto adempimento di questi impegni da parte del fornitore.




Gli ecografi sopra menzionati, avendo poco più di 6 anni di vita, non possono essere considerati vetusti, ma riutilizzati anche per altre esigenze ed in altri servizi. Del resto gli investimenti sostenuti anche di recente dall’ASUR per apparecchiature diagnostiche sono stati notevoli, pur in presenza, com’è noto, di risorse definite.




Si evidenzia, inoltre, che molti ecografi, come dichiarato dagli stessi produttori, sono multidisciplinari: la differenziazione è determinata solo dall’acquisizione o meno di alcune componenti specifiche; in virtù delle disposizioni rigide in materia, tutte le tecnologie sono adeguate per la loro destinazione d’uso. Preme infine sottolineare come l’ASUR, quindi anche la sua ZT4, opera nell’esclusivo interesse dei cittadini. L’attenzione alle spese non è sinonimo di contrazione dei servizi o della loro qualità, ma garanzia per i cittadini stessi di poter contare sempre su di un servizio che soddisfi le loro reali necessità.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-01-2009 alle 01:01 sul giornale del 29 gennaio 2009 - 1235 letture

In questo articolo si parla di attualità, ospedale, medici, Zona Territoriale n. 4





logoEV
logoEV