statistiche accessi

Caso Felipe, ieri l\'incontro con il dirigente Mandolini

felipe giuli 1' di lettura Senigallia 28/01/2009 - Un incontro interlocutorio, durato una ventina di minuti, servito ad informare ufficialmente il Comune sul “caso” Felipe.

Ieri mattina il 27enne senigalliese, che da settembre non ha più una residenza, è stato ascoltato dal dirigente dell\'assessorato ai servizi alla persona Maurizio Mandolini. Felipe, accompagnato da Nicola Mancini del centro sociale autogestito cui il giovane si era rivolto per chiedere aiuto, ha raccontato a Mandolini la sua vicenda.


A settembre Felipe, di origini cilene ma adottato quando aveva 4 anni da una coppia di Senigallia, si è trasferito dal recidence Trocadero (dove ha avuto l’ultima residenza) ad un bilocale di quaranta metri quadri, ricavato all’interno di un garage in via Respighi, privo di abitabilità. Anche se Felipe aveva firmato un contratto d’affitto e continuando a pagare 550 euro fino al mese, ha scoperto che la proprietaria del locale non ha mai registrato la locazione. Di qui la perdita della residenza, senza la quale non ha speranza di trovare un affitto in regola né tanto meno un lavoro. A dicembre il ragazzo è stato anche licenziato dalla Marotta Yachting dove lavorava come idraulico.


E\' stato un incontro veloce ma spero efficace -riferisce Mancini- Felipe ha raccontato la vicenda al dirigente che si è riservato di riferire all\'assessore ai servizi alla persona Fabrizio Volpini. Nei prossimi giorni Mandolini ha promesso di ricontattare Felipe. Solo allora sapremo se il Comune vorrà aiutare Felipe ad uscire da questa situazione. Per il momento aspettiamo fiduciosi”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-01-2009 alle 01:01 sul giornale del 28 gennaio 2009 - 1317 letture

In questo articolo si parla di attualità, giulia mancinelli, felipe giuli