statistiche accessi

Al Mamamia arriva la Bandabardò

bandabardò 1' di lettura Senigallia 28/01/2009 - Cresce l’attesa per il ritorno della Bandabardò al Mamamia di Senigallia. Energia e divertimento: la Bandabardò è irresistibile.

Si tratta di un gruppo toscano originario di Castiglion Fiorentino e nato dallo scioglimento dei Vidia, band di ispirazione new wave scoperta e prodotta da Gianni Maroccolo (ex Litfiba e C.S.I.). Alfiere di un sound che fonde rock e canzone popolare con lo spirito della cantata tra amici, la Banda inizia a muovere i primi passi l\'8 marzo 1993, spronata soprattutto dall\'entusiasmo di Enrico Erriquez Greppi, cantante e chitarrista bilingue dai trascorsi franco-lussemburghesi.


I compagni di festa sono Alessandro M. \'Finaz\' Finazzo, chitarrista elettrico convertito all\'acustico; poi c\'è Paolino a pestare su djembe e bonghi vari, Andrea \'Orla\' Orlandini alla terza chitarra (sempre acustica), il contrabbassista francofono Marco \'Don\' Bachi, Alessandro \'Nuto\' Nutini alla batteria e il fonico di fiducia Carlo \'Cantax\' Cantini.


Inizio concerto ore 22.30. Biglietto 13 euro.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-01-2009 alle 01:01 sul giornale del 28 gennaio 2009 - 1119 letture

All'articolo è associato un evento

In questo articolo si parla di mamamia, spettacoli





logoEV
logoEV
logoEV