statistiche accessi

Al centro sociale saline assemblea pubblica \'Iscrizioni scolastiche istruzioni per l\'uso\'

luciano montesi 2' di lettura Senigallia 22/01/2009 - Il Coordinamento Difesa Scuola Pubblica di Senigallia organizza venerdì 23 gennaio, alle 21, al centro sociale Saline un\'assemblea pubblica con Alessandra Somma e Maddalena Micco.




Il Coordinamento Difesa Scuola Pubblica di Senigallia organizza venerdì 23 gennaio, alle 21, al centro sociale Saline un\'assemblea pubblica per difendere l\'attuale offerta formativa, oraria ed organizzativa delle scuole senigalliesi per l\'anno scolastico 2009/\'10. Interverranno Alessandra Somma del centro studi per la scuola pubblica di Bologna e Maddalena Micco, insegnante elementare di Bologna.



L\'assemblea è rivolta agli insegnanti, ai genitori, ai membri dei consigli d\'istituto” - dice Luciano Montesi - “soprattutto è rivolta a tutti coloro che hanno a cuore il futuro della scuola pubblica. E\' stato sferrato dal governo un attacco senza precedenti alla scuola pubblica sulla qualità e sulla quantità. Contro questa riforma studenti, genitori ed insegnanti si sono mobilitati insieme in tutt\'Italia”. “Contestiamo il modello dell\'insegnante unico e prevalente. Sarebbe importante che l\'offerta formativa che le scuole presenteranno alle famiglie sia di 30 e 40 ore con compresenze, essenziale per i modelli a tempo prolungato per garantire tempo mensa ed attività anche nel pomeriggio” - sottolinea Montesi - “chiediamo ai genitori di scegliere le opzioni lunghe evitando il modulo di 24 ore che non garantisce un\'offerta educativa completa”.



Proseguendo su questa strada avremo una scuola gerarchizzata con la cancellazione della comunità didattica ed un maestro unico circondato da figure docenti non ben definite” - aggiunge Paolo Turchi. “Chiediamo la convocazione di un consiglio grande da tenersi in una sede che possa contenere un numero elevato di persone come il teatro La Fenice, che sia data a tutto il mondo della scuola la possibilità di intervenire ed alla giunta chiediamo impegni.” - prosegue Montesi. “Invitiamo tutti i genitori ad informarsi anche presso le segreterie didattiche degli istituti. Intendiamo intraprendere una battaglia per le iscrizioni”.






Questo è un articolo pubblicato il 22-01-2009 alle 01:01 sul giornale del 22 gennaio 2009 - 1348 letture

In questo articolo si parla di attualità, francesca morici





logoEV
logoEV