statistiche accessi

Ripe: è morto il nonno di Brugnetto

Nazzareno ANgeletti 2' di lettura Senigallia 16/01/2009 - Il nonnino di Brugnetto ci ha lasciato.
Nazzareno Angeletti se ne è andato a 100 anni 7 mesi e 3 giorni, martedi 13 gennaio.
Il più anziano del nostro paese, fino all\'ultimo è rimasto lucido anche se le forze stavano per finire e la sua mano era sempre pronta a salutare tutti quelli che andavano a fargli visita.

Lui diceva sempre che voleva morire a casa, e così è stato: nel suo paese e vicino alla sua cara moglie Ida, alla figlia Ornella alla nuora Franca e ai nipoti.

Lo ricordiamo ancora nel giorno che ha festeggiato i 100 anni lo scorso giugno, quando tutto il paese si è stretto intorno a lui ricevendo anche
l\'omaggio dei sindaci di Senigallia e di Ripe. Resterà nella nostra memoria con il suo volto felice e sereno mentre dispensava una parola di ringraziamento verso tutti. Lo salutiamo con la poesia che era stata dedicata a lui in quella occasione.

Il funerale sarà celebrato questa mattina alle ore 9,30 nella chiesa di Brugnetto.


100 anni fa nasceva un bambino
ed allora usava metterlo in un cestino
in mezzo all\'aia
solo l\'angelo custode lo guardava
mentre la mamma per il campo lavorava.

Lui è cresciuto forte e robusto
e da grande era un bel fusto
della Ida s\'è innamorato
e a lei il suo amore ha regalato.

Sin da piccolo ha lavorato
prima muratore e poi spazzino
e infine ha curato il suo orticino.

Nella sua vita ha provato tante gioie
e con la fiducia nel Signore
ha superato tanto dolore

Lui ha sempre lavorato
quando poi la pensione è arrivata
la voglia di lavorare non si è fermata:
da Montesi lui andava
e con la bici pedalava
e anche con la carretta
andava sempre di fretta
e alla moglie non dava mai retta.
Tanti orti ha coltivato
e tanta verdura ha regalato.

Sempre vigile e attento
è difficile farlo contento,
le sue idee vuole realizzare
lui anche oggi vuol lavorare

Lui che burbero si dà a vedere
ogni volta che in giro trova un fiore
lo coglie e lo porta al suo amore.

La Ida così paziente
non gli ha fatto mai mancare niente
Nazzareno è sempre stato
un po\' esigente
non gli sta bene quasi mai niente.
Ha un carattere così forte
che spesso anche le cose giuste
vede storte

Alla Ida fa cucinare le cristaiate
sia d\'inverno che d\'estate
quando a lui gli viene in mente,
e la rimprovera per niente:
lui dice cha la moglie
non ha più voglia di fare niente

Questa coppia d\'altri tempi
ha radunato amici e parenti
per festeggiare un bel traguardo
e lasciarci questo messaggio
con uno sguardo:
settant\'anni e più di vita insieme
ci si sta, se ci si vuole davvero bene.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-01-2009 alle 01:01 sul giornale del 15 gennaio 2009 - 1625 letture

In questo articolo si parla di attualità, brugnetto, Sandrino Bizzarri, nazzareno Angeletti





logoEV
logoEV
logoEV