Pista di pattinaggio: polemica tra Panathlon e Team Roller

antenna saline 2' di lettura Senigallia 06/01/2009 - Curioso venire a conoscenza che Ambasciatori e promotori dello Sport si preoccupino già dell’intitolazione del nuovo impianto di pattinaggio, prima ancora che ci sia stata l’ultimazione, l’omologazione e l’inaugurazione da parte del Primo cittadino che ne ufficializzi l’operatività!

Ignari ed incuranti del fatto forse che il nome della persona proposta per l’intitolazione dell’impianto, ha abitato nella nostra città in giovinezza, ha appreso il pattinaggio per mano del Maestro, Mario Giovannetti, Campione Italiano già nel 1948 ma ha esercitato la disciplina fuori città e sempre in competizione con le realtà agonistiche succedutesi a Senigallia e ricordiamo soprattutto, essere in ottima salute! E’ scontato quindi sottolineare che se si dovrà in futuro, pensare di intitolare il pattinodromo a qualcuno, questo dovrà essere un pattinatore senigalliese Doc. Il Presidente Pizzi quindi, fa una interrogazione-dichiarazione poco felice e per niente intelligente per lui!


Considerato che per anni ha lavorato all’Ufficio Sport del nostro Comune, ignora piuttosto volutamente quanto noi e soprattutto Mauro Guenci si sia adoprato, divenendo fautore e promotore della realizzazione del Pattinodromo stesso! Un impianto sportivo, fortemente voluto dal Team Roller Senigallia, sostenuto dall’Amministrazione Comunale che in seguito ai successi ottenuti ed al crescente numero di praticanti, si è adoperata per la realizzazione di una struttura avveniristica, apportando i dovuti accorgimenti, sotto la super visione di Mauro Guenci con soluzioni tecniche all’avanguardia, tali da rendere l’impianto di altissimo livello. Tornando al Presidente Pizzi, sarebbe più giusto chiedersi perché, si sia dovuto attendere il Team Roller, per poter avere una tale pista a Senigallia, e non se ne sia invece fatto promotore, proprio lui, per anni responsabile dell’Ufficio Sport, fiduciario C.O.N.I. ed ora Presidente di un Club che annovera al suo interno anche soci che per cinquantenni hanno praticato e diretto tale sport. Il rispetto, l’educazione, la lealtà, l’imparzialità e la meritocrazia, sono alla base dello sport, come leggi di vita, qualità che il Panathlon di ogni città, dovrebbe conoscere, applicare e divulgare.


I ragazzi del TEAM ROLLER SENIGALLIA, campioni Italiani, europei e mondiali e studenti a pieni voti, hanno ottenuto onorificenze dalle più significative personalità nazionali ed internazionali, riconoscimenti dalle diverse associazioni ma stranamente mai dal Panathlon di Senigallia.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-01-2009 alle 01:01 sul giornale del 07 gennaio 2009 - 5617 letture

In questo articolo si parla di attualità, team roller senigallia, antenna saline





logoEV
logoEV