statistiche accessi

Gaza non è sola, corteo in centro storico

2' di lettura Senigallia 06/01/2009 - \"Domenica 4 gennaio, il neonato Coordinamento Migranti Senigallia “Terza Italia”, insieme al CSOA Mezza Canaja e l’Ambasciata dei Diritti sono scesi in piazza per manifestare la propria solidarietà alla lotta del popolo palestinese che in questi giorni sta resistendo all’attacco israeliano\".

Un sit-in in Piazza del Duca che grazie ad una grande partecipazione si è presto trasformato in un corteo che ha percorso tutte le vie principali del centro storico. In più di trecento persone tra italiani e migranti – con una massiccia partecipazione di quest’ultimi – hanno urlato la propria indignazione verso il massacro che è in atto a Gaza. Dalla Rocca Roveresca è stata ammainata la bandiera dell’Unione Europea e issata quella palestinese. Nessuna equidistanza è possibile tra aggressore e aggredito, tra carnefice e vittima. Siamo con i palestinesi, con le loro donne, i loro bambini, i loro uomini e con i loro resistenti. Ancora una volta pietre contro carri armati. Ancora una volta la dignità di un popolo contro la prepotenza di uno Stato e dei suoi accoliti americani.




Ancora una volta la solidarietà di chi non si vuole sentire complice dell’attendismo interessato dell’Europa. Il corteo di domenica ha avuto però anche un’importanza tutta locale. Infatti, per la prima volta a Senigallia, i migranti si sono autorganizzati e sono usciti dal quartiere porto, che ormai è sempre più un ghetto separato dal resto della città da un muro invisibile fatto di pregiudizi, diffidenza e speculazione politica che alimenta paura e razzismo tra i cittadini. I migranti oltre a solidarizzare con la Palestina hanno denunciato le condizioni di precarietà e sfruttamento che quotidianamente vivono, dalla casa al lavoro.




Problemi che accomunano tutta una fascia di popolazione al di là del paese di provenienza, della lingua, della cultura e della religione. Un problema comune anche a molti italiani. Solo organizzandosi insieme, sfidando diffidenze e pregiudizi, si può lottare per i propri diritti e per la propria dignità.


Coordinamento migranti Senigallia Terza Italia

Csoa Mezza Canaja

Ambasciata dei Diritti






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-01-2009 alle 01:01 sul giornale del 07 gennaio 2009 - 5426 letture

In questo articolo si parla di attualità, mezza canaja





logoEV
logoEV
logoEV