x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ATTUALITA'
articolo

Ostra Vetere: si chiude il 2008 e il sindaco Bello fa il punto sul suo operato

2' di lettura
1320
di Riccardo Silvi
vivere.biz/riccardosilvi

massimo bello

La chiusura dell\'anno solare è occasione per il primo cittadino Massimo Bello e per tutta la sua giunta per voltarsi indietro e dare uno sguardo a quanto fatto in questi quattro anni abbondanti. In primavera ci saranno le elezioni comunale e il capodanno 2008 diventa quindi il momento ideale per tirare le somme.

In questo primo mandato Massimo Bello infatti ha rivoluzionato la vita di Ostra Vetere e lo sa bene. “In questi anni di lavoro, duro e faticoso, insieme a tutta la mia giunta abbiamo migliorato la qualità della vita del paese e di tutto il territorio, un lavoro direi senza riposo.” Con più di 1000 delibere in quattro anni e mezzo, Bello ha toccato tutti gli ambiti della vita sociale e non solo del suo paese, dall\'urbanisitca all\'ambiente, dalle politiche sociali al turismo, passando per la cultura, le politiche formative e l\'associazionismo.

“Un ringraziamento oltre che ai miei collaboratori va al Consiglio Comunale che ha avuto un ruolo fondamentale, approvando provvedimenti importanti che nel corso di questi anni hanno avuto riscontri sociali ed umani.” Fra le tante novità che in questi anni il “ciclone” Bello ha portato nella cittadina di Ostra Vetere ci sono provvedimenti come il potenziamento dell\'Asilo Nido con la sezione pomeridiana e tempo pieno, l\'attivazione del servizio “Informadonna”, l\'apertura anche a Bruxelles dell\' ”Ufficio Europa”, l\'avvio della Scuola di Alta Formazione universitaria in Beni culturali, l\'apertura del Palazzo de Pocciantibus, l\'attivazione del servizio della Banda Larga “Wireless”, l\'avvio del servizio di SMS per la comunicazione istituzionale e tanto altro ancora.

“In questi anni abbiamo curato molto anche il rapporto con l\'associazionismo -ha spiegato il vicesindaco Daniele Api-, andando incontro a tutte le necessità del territorio.” Ed ora lo sguardo si volge al 2009. “Il prossimo anno sarà l\'anno dei lavori pubblici. Un 2009 importante che vuole essere la continuazione di quanto iniziato negli anni precedenti e di ciò che si sta realizzando -ha concluso Bello-. Anzitutto proseguiremo nell\'opera di manutenzione del patrimonio vario e in secondo luogo puntiamo ad incrementare la qualità della vita urbana del centro storico e della periferia, rendendo migliore la circolazione stradale.”


massimo bello

Questo è un articolo pubblicato il 30-12-2008 alle 01:01 sul giornale del 30 dicembre 2008 - 1320 letture