contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > SPORT
articolo

Basket: Goldengas, sconfitta bruciante nel derby

3' di lettura
1251
di Andrea Pongetti
redazione@viveresenigallia.it

Pallacanestro Senigallia

Ancona vince con merito al PalaPanzini, 84-73.

I biancorossi si sciolgono ancora una volta nell\'ultimo quarto.

Il derby dice Banca Marche Ancona.

La sentita sfida della privincia anconetana va infatti, per il secondo anno consecutivo al palaPanzini, alla Stamura.

Lo scorso anno era stato Ottocento il match winner dei biancoverdi, stavolta è difficile trovare un Mvp in una Stamura dove davvero tutti hanno portato il classico mattoncino per il successo.

Risultato che rilancia le quotazioni della squadra di Paolasini, e che invece è una brutta battuta d\'arresto per quella di Regini, che toppa nel giorno più importante pagando il contributo al di sotto del solito di qualche giocatore.


Buona cornice di pubblico per l\'ultimo match prenatalizio (circa 700 presenti, tra cui anche le istituzioni locali e qualche addetto ai lavori, come gli ex coach senigalliesi Badioli e Bianchi).


La Goldengas piazza subito un 10-2 ma con l\'ex Romagnoli gli ospiti rientrano subito.

Il primo quarto finisce 23-21 per i locali.


L\'equilibrio rimane nel secondo periodo che vede però la Goldengas accusare il terzo fallo di Gnaccarini, che si aggiunge ai tre già nel primo quarto di Maggiotto, altro elemento cardine per Regini.

Al riposo si va sul 39-40.


Dopo l\'intervallo, Penserini, sempre positivo, spinge la Goldengas di nuovo avanti (59-55 al 28\') ma la Paolasini band è sempre in partita e con la propria difesa sfianca Gnaccarini (4° fallo) e Bigi, che non trova più la via del canestro.


La partita si decide nei primi minuto dell\'ultimo quarto: Regini riprova a inserire Maggiotto, ma per la guardia non è proprio giornata (subito quarto fallo) e Barantani, altro ex, spinge Ancona al +5 (63-68 al 33\'), che diventa +9, nuovo massimo vantaggio ospite, al 36\' (63-72) dopo l\'antisportivo fischiato a Polonara.


La Goldengas è viva, ma fa fatica a segnare contro l\'aggressiva difesa anconetana, e sul +12 (66-78 al 37\') il match sembra aver ormai preso la strada di Ancona: così è in effetti, anche se i biancorossi, più col cuore che con la lucidità, tornano a -5 nell\'ultimo minuto (73-78), ma la Banca Marche non si fa sorprendere, e l\'uscita per falli anche di Gnaccarini, oltre alle espulsioni di Esposito e Polonara, pongono la parola fine sul derby.


Tabellino

GOLDENGAS SENIGALLIA 73:

Gnaccarini 10, Maggiotto, Bigi 12, Polonara 6, Esposito 19;

Lilliu 1, Calcatelli ne, Penserini 7, Pierantoni 18, Kosanovic.

All. Regini


BANCA MARCHE ANCONA 84:

Andreani 8, Romagnoli 8, Monticelli 9, Baldoni 15, Marmugi 19;

Ottocento 11, Barantani 14, Cardinaletti ne, Pozzetti, Giorgini ne.

All. Paolasini


Arbitri: Lestingi di Ciampino (Rm) e Sestini di Roma.


Parziali: 23-21 39-40 59-57 73-84.


Classifica dopo 12 giornate su 26

Padova 20

Verona 18

Recanati 16

Faenza, Ancona 14

Ravenna, Castelnovo, Anzola 12

Senigallia, Civitanova, Chieti 10,

Bassano 8

Atri, Marostica 6



Pallacanestro Senigallia

Questo è un articolo pubblicato il 22-12-2008 alle 01:01 sul giornale del 22 dicembre 2008 - 1251 letture