Manyani: Magdi Allam sbaglia, il vero Islam vuole la pace

4' di lettura Senigallia 13/11/2008 - Nel primo giorno di novembre mi sono incontrato con un amico italiano, che mi ha informato di una serata islamica, organizzata da Magdi Cristiano Allam.

Una volta andato, vedendo il volantino con su scritto \"Occidente e Islam incontro e scontro\" mi sono intusiasmato a tal punto che ho informato a mia volta molti amici connazionali marocchini della serata e della locazione \"Chiesa dei Cancelli\" a Senigallia. Quel giorno mi chiamò un amico di nome Mustapha, per fissare un appuntamento in modo che ci andassimo insieme. Una volta arrivati ci sorprese la visione di un tale dispiegamento di forze dell\'ordine, che circondavano tutta la chiesa. Quando ci accingemmo ad entrare, notammo di malgrado come la folla presente ci fissava insistentemente e come la polizia e i carabinieri ci seguivano con lo sguardo. Non ci volle molto perché realizzassimo di essere gli unici musulmani presenti. A quel punto mi pentii amaramente di essere andato, poiché una sicurezza del genere vi era solo nel terzo mondo, riservata ai re, presidenti e ministri.


Mi sono domandato perché Paolo Ferrero, quando era primo ministro di Prodi, non aveva un controllo simile, perché non tutti i giornalisti godono di queste protezioni? Quando entrò Critiano Hallam, salì sul palco accompagnato da applausi e prima che gli fosse data la parola, parlarono il rappresentante della chiesa, il sindaco di Senigallia e quando finalmente fu il turno di Hallam, non parlò tanto del titolo della serata, quanto della sua vita personale, della sua conversione religiosa e dei propri libri pubblicati. Quando si aprì il dibattito, il mio amico Mustapha intervenne per primo, ponendo due domande:

-Cinquantasei anni musulmano senza libertà, perché te ne sei accorto solo adesso?

-Dov\'è l\'interesse delle persone che vogliono imporre l\'Islam con la spada? Hallam non rispose alle domande postegli, cominciò a parlare invece male dell\'Islam, dando informazioni che andavano chiaramente contro l\'Islam.


A quel punto non compresi più se aveva compreso male qualcosa, o se mentisse di proposito. Arrivò persino a dire che il papa, non aveva sbagliato a dire: L\'Islam è la costrizione della popolazione con la spada\", mentre il papa stesso in quell\'occasione ritirò le proprie parole. Aggiunse ancora accuse contro Maometto sostenendo che avesse scatenato molte guerre. Quando nel corano è scritto il contrario: Ovvero che le uniche guerre fatte, le ha combattute per autodifesa mentre diffondeva le parole di Dio e diceva agli amici, di non uccidere in guerra donne, bambini, anziani e rabbini. Mentre diffondeva la religione lo faceva pacificamente e nel corano è citato il suo ottimo rapporto con un vicino ebreo. Il corano è la traduzione della legge dell\'Islam, questi sono dei passi significativi: (\"Se il signore l\'avesse voluto tutti sulla terra avrebbero creduto tocca forse a te costringere le genti a diventare credenti? SOURAT YOUNESS 99\") La grotta (\"Pazienta insieme a coloro che invocano il signore mattina e sera che cercano la sua essenza, la giustizia è del vostro signore creda chi vuole non creda chi non vuole SOURAT ELKAHF 29\") (\"Sappi che non ti abbiamo mandato come loro guardano tu sei solo uno che trasmette \"SOURAT SHORA 48\")


Vorrei spiegare alla gente in generale e in particolar modo e Magdi Cristiano Allam, chi uccide, andando fuori dalla religione è un criminale non un musulmano. Queste idee seminano nei pensieri delle persone lo scontro fra religioni, questo è un pensiero di destra, controproducente, che tenta di rendere le persone inclini all\'odio e alle fissazioni rendendo il capitalismo prolifuo e tenendo i suoi meccanismi principali lontani dalla vista della popolazione. La fede è una cosa privata, ogni uno deve avere la libertà di scegliere la propria, come di non sceglierla affatto. I popoli devono svegliarsi, in modo che i responsabili non continuino a fare leggi tiranniche, che vanno ad intaccare i diritti fondamentali dell\'uomo.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-11-2008 alle 01:01 sul giornale del 13 novembre 2008 - 5674 letture

In questo articolo si parla di attualità, chiesa dei cancelli





logoEV