Antenne Saline, Paradisi: il Tar ristabilirà la giustizia a maggio

antenne 2' di lettura Senigallia 07/11/2008 - La decisione del Tar di non concedere la sospensiva in merito alla realizzazione del traliccio posizionato al centro del parco urbano delle Saline e di fissare contestualmente il definitivo giudizio di merito in tempi rapidissimi (il prossimo 6 maggio) non ci sorprende e ci fa invece ben sperare per l’esito definitivo del giudizio. 

Non ci sorprende perché il Comune, dimostrando di amministrare contro i propri cittadini, ha scorrettamente presentato al processo dati parziali relativi a controlli prestabiliti effettuati dall’Arpam e con un solo ripetitore in funzione (quello della Wind). Non solo. Gli avvocati di Comune, Wind e Nokia hanno sostenuto in udienza e nelle loro memorie che il parco delle Saline è inattuato e gli impianti sportivi non sono in funzione.



Incredibile, ma vero. Non solo: in merito ai rilievi Arpam presentati, di fronte alle nostre perplessità circa la capacità di tali dati di dimostrare alcunché (un controllo annunciato e per un solo ripetitore anziché quattro in funzione non è in grado di dimostrare l’assenza di pericolo immediato), l’avvocato della Wind ha negato il posizionamento futuro di altri tre o quattro ripetitori. Come se i protocolli di intesa tra gli altri colossi della telefonia mobile e il Comune di Senigallia fossero carta straccia. Nessun passo indietro comunque da parte dei Comitati dei residenti e dei genitori degli atleti del pattinaggio.



La battaglia giudiziaria (oltre che quella di sensibilizzazione della città) andrà avanti e il fatto che i giudici del Tar abbiano fissato a brevissimo il giudizio di merito (di solito si aspettano sei o sette anni) dimostra che la vicenda è tutt’altro che chiusa. Continuiamo ad avere ottime ragioni per credere che il Tar, ultimo baluardo di legalità, non permetterà al Comune di violare così spudoratamente una chiarissima legge regionale sulla pelle della salute dei cittadini e degli sportivi.



Avv. Roberto Paradisi

Avv. Filippo Boccioletti


da Roberto Paradisi
avvocato difensore




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-11-2008 alle 01:01 sul giornale del 07 novembre 2008 - 3622 letture

In questo articolo si parla di roberto paradisi, attualità, avvocato