statistiche accessi

Castelleone: Pian Volpello, progetto preliminare approvato anche dall\'opposizione

castelleone 2' di lettura 30/10/2008 - \"Il progetto preliminare per lo spostamento della strada di Pian Volpello verso il Fiume Cesano è stato discusso e approvato dal Consiglio Comunale  nel 2005 e 2006, e nella prima seduta fu approvato all’unanimità con il voto favorevole di Insieme per Castelleone che successivamente ha preferito percorrere la via dell’ostruzionismo strumentale e demagogico, con l’unico obbiettivo di screditare l’operato del Comune\". 

I cittadini castelleonesi sono abituati a vedere la minoranza opporsi in modo pregiudizievole a qualsiasi iniziativa proposta dall’Amministrazione Comunale, nel rispetto degli impegni programmatici presi con la popolazione. La Giunta Comunale con delibera n. 66 del 16 settembre 2008 ha ratificato una volontà politica esplicita del Consiglio Comunale che per ben due volte si è espresso in maniera favorevole, al progetto per lo spostamento della strada di Pian Volpello verso il fiume Cesano.



Il progetto definitivo è stato sottoposto alla valutazione delle rispettive Soprintendenze per i Beni Archeologici e Ambientali, e dell’Università di Bologna che hanno espresso il parere favorevole, ritenendo questa soluzione la più idonea per arrivare ad un serio percorso di valorizzazione dell’Area Archeologica di Suasa, che può avere ricadute positive sull’economia della comunità, in modo particolare per i residenti di quella zona. L’Amministrazione Comunale ha cercato sempre di mantenere, fin dall’inizio, con tutti i cittadini un rapporto di dialogo anche attraverso assemblee sul territorio, dove tra l’altro è emerso l’assoluto silenzio della minoranza che si è sempre limitata ad ascoltare senza mai proporre soluzioni alternative.



Si sta spiegando anche a parecchi firmatari della petizione, le ragioni della fondatezza di questa scelta, molti sono coloro che si stanno ravvedendo ed apprezzano il lavoro svolto dall’Amministrazione Comunale. Le ipotesi alternative di cui parla la minoranza, sono state ritenute non idonee dalla Soprintendenza Archeologica delle Marche, la quale esprime un parere vincolante sul progetto.



Pertanto le polemiche di Insieme per Castelleone vanno rispedite al mittente poichè la Giunta non si è sottratta al giudizio del Consiglio Comunale, ma ha invece attuato gli indirizzi politici che questo ha indicato, in modo trasparente, nel rispetto delle leggi e attraverso l’approvazione degli atti che tutti i cittadini possono vedere in qualsiasi momento.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-10-2008 alle 01:01 sul giornale del 30 ottobre 2008 - 2722 letture

In questo articolo si parla di castelleone di suasa, attualità, comune di castelleone di suasa, castelleone





logoEV
logoEV
logoEV