statistiche accessi

La fotografia di Giorgio Pegoli a Roma

Giorgio Pegoli e Charles-Henri Favrod 3' di lettura Senigallia 25/10/2008 - La mostra dal titolo \"Per non dimenticare mai...\" aprirà il 15 novembre alle ore 18:00 e resterà aperta per 15 giorni.

La fotografia senigalliese è ogni giorno agli onori della cronaca. Ora in primo piano è la notizia di una prossima mostra di Giorgio Pegoli a Roma. Dalle parole dette, nel recente incontro al palazzo del Duca, da Charles-Henri Favrod, fondatore del museo della fotografia di Losanna, si è capito che risulta molto cresciuta l\'attenzione della critica intorno all\'opera del reporter senigalliese. Nei giorni scorsi anche Ruggero Passeri, autore della suite di ritratti dei maggiori artisti italiani del \'900, era tornato appositamente a Senigallia per invitare Giorgio Pegoli a tenere una mostra a Roma.


Ad allestire l\'esposizione nella capitale sarà la libreria Odradek , che ha sede in via dei Banchi vecchi. L\'apertura della mostra , cui ha assicurato la presenza anche il prof. Bugatti, direttore del Museo d\'arte moderna di Senigallia, è stata fissata per il 15 novembre prossimo. \"Pegoli ha scelto per l\'occasione una suite delle sue bellissime foto, scattate sui campi delle varie drammatiche guerre del nostro tempo, dal Vietnam 1978 all\'Afghanistan 2006. Si tratta di fotografie rese famose dalla pubblicazione in parecchi libri. \"Continuamente ricevo tante telefonate dagli studenti del corso di fotogiornalismo, coordinato da Giorgio Pegoli\" dice Alfonso Napolitano, perché si stanno interessando di questa mostra e perchè si stanno organizzando per poter essere presenti all\'apertura. Anch\'io, Governatori ed il prof. Gianfranceschi, insieme ad altri collaboratori del Musinf stiamo vedendo come muoverci per essere a Roma per applaudire Giorgio Pegoli in questa sua nuova esperienza espositiva\".


Per il Museo comunale d\'arte moderna Alfonso Napolitano, insieme a Giada Romano ha iniziato a catalogare le migliaia di fotografie scattate da Giorgio Pegoli. \"Se i reportage di guerra di Pegoli sono ben conosciuti\" conclude Alfonso Napolitano \"una scoperta recente sono le serie di fotografie di Pegoli dedicate a Scanno, alla campagna marchigiana e soprattutto le ricerche alla Man Ray, di cui alcune sono state recentemente esposte a Cartacanta, negli spazi espositivi del Musinf\". Notissimo a Senigallia per il suo negozio di fotografia, nel quale sembra essere quotidianamente presente, in effetti Giorgio Pegoli ha girato tutti i teatri guerra del mondo, alternando la routine quotidiana del negozio con il brivido dei campi di battaglia. Campi che ha frequentato armato solo della sua macchina fotografica, catturando immagini di una umanità sofferente. \"Sono proprio le immagini della guerra\" ama dire Giorgio Pegoli \"che fanno capire a tutti con immediatezza quanto sia preziosa la pace\".


Nella foto l\'incontro tra Giorgio Pegoli e Charles-Henri Favrod.









Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-10-2008 alle 01:01 sul giornale del 25 ottobre 2008 - 1437 letture

In questo articolo si parla di cultura, musinf





logoEV
logoEV
logoEV