La IMOS relizzerà le centrali fotovoltaiche di Ostra Vetere e Castelcolonna

2' di lettura Senigallia 18/10/2008 -

Ad Ostra Vetere, in contrada San Pietro, sorgerà un impianto fotovoltaico di 5.000m² di proprietà del comune di Ostra Vetere con una potenzialità di 671kilowatt.
L\'impianto, a fronte di un investimento di 3,5 miloni di euro produrrà un utile netto, nei primi 20 anni, do 1,3 milioni di euro e sarà realizzata dalla società del Comune di Osimo IMOS.



L\'impianto sarà realizzato dalla IMOS una società che fa capo al comune di Osimo che ha già realizzato l\'impianti di Osimo e sta per realizzare un impianto analogo a Castelcolonna.

L\'area occupata non sarà superiore ai 5.000m², un\'area adeguata alle necessità del Comune, e sufficientemente piccola da richiedere solo i permessi comunali senza necessità dello studio di impatto ambientale. La tecnologia utilizzata sarà quella dei \"cristallini\". L\'impianto sarà garantito per 25 anni, \"ma - spiega Sandro Antonelli della IMOS - i primi impianti fotovoltaici costruiti dall\'ENEA 40 anni fa sono ancora perfettamente funzionanti\".

L\'energia prodotta sarà riversata in rete procurando al Comune di Ostra Vetere un doppio introito, quello della vendita del\'energia all\'ENEL e quello del contributo statale per la produzione di energie rinnovabili che lo Stato elargisce per 20 anni.

Il conto economico dell\'operazione sarà particolarmente positivo. Il Comune non dovrà pagare nulla perché tutto l\'importo dei lavori sarà finanziato ed i ricavi della vendita e della produzione del\'energia permetteranno di ripagare le spese producendo in 20 anni un utile netto di 1.350.000 euro.

L\'assessore ai lavori pubblici di Ostra Vetere Carlo Casagrande ha ringraziato il comune di Osimo e la controllata IMOS: \"Se i piccoli enti non fossero aiutati da enti più grandi non ce la farebbero a realizzare queste cose\".

\"Il comune di Ostra Vetere è da sempre attento alle tematiche dell\'ambiente e delle energie rinnovabili - spiega il sindaco Massimo Bello - abbiamo sempre aderito a tutte le proposte fatte da Provincia e Regione. Oggi realizziamo un passo importante per un comune di 3.500 abitanti\".

Il protocollo di intesa firmato venerdì tra il Comune di Osimo ed il Comune di Ostra Vetere dall\'assessore Giancarlo Mengoni e dal sindaco Massimo Bello prevede che la centrale sia operativa entro il 2009.










Questo è un articolo pubblicato il 18-10-2008 alle 01:01 sul giornale del 18 ottobre 2008 - 2387 letture

In questo articolo si parla di michele pinto, ostra vetere, castelcolonna, massimo bello, carlo casagrande, fotovoltaico, politica, osimo, giancarlo mengoni, sandro antonelli, imos, contrada san pietro


Oltre a tutte le altre notizie e la massiccia presenza sul web (a volte per comunicazioni non importantissime) dobbiamo dar atto al Sindaco Bello che questa è veramente una bella cosa: speriamo che nel 2009 i lavori siano veramente finti e la centrale operativa.<br />
P.S. spero che altri Comuni seguano il suo esempio

Massimo Bello

Gentile \"lucas\",<br />
La ringrazio del commento e Le assicuro che il Progetto concernente l\'Impianto Fotovoltaico è un\'iniziativa innovativa e significativa per il nostro territorio comunale, i cui lavori devono concludersi entro il 2009.<br />
Mi permetto di evidenziare che \"la massiccia presenza sul web\" e su altri organi d\'informazione del nostro Comune è il risultato di un\'intensa attività istituzionale ed amministrativa, che va nella direzione di quanto è contenuto nel nostro programma di governo.<br />
Il nostro Ufficio Stampa - come accade, credo, anche in altri Comuni - dà semplicemente comunicazione di ciò che facciamo, ma anche altri lo possono fare. Se non lo fanno - e questo dipende solo da loro, non saranno mai presenti nè sul web tantomeno sugli organi di stampa.<br />
Buon lavoro.<br />
<br />
Massimo Bello<br />
Sindaco di Ostra Vetere


al di là del presenzialismo, Massimo Bello mostra spesso di avere una marcia in più degli altri Sindaci

paolo landi

ecco come, con l\'intelligenza, man mano che verranno ridotte le risorse ai comuni, si ptrà continuare egualmente ad amministrare bene e a poter fare ancora opere pubbliche

E se annunciava di aver finanziato una centrale nucleare avreste detto le stesse cose?<br />
<br />
Bello avrà mille difetti, ma è uno che lavora e si fa il culo 12 ore e più al giorno. <br />
Se ha una marcia in più lo deve a questo. <br />
<br />
Ho sentito che non vuole ripresentarsi come candidato a sindaco nel 2009.<br />
Spero che non sia vero.<br />


avrei detto che era una cretinata, Ostra Vetere e in generale tutta la Valmisa non dispone di acqua a sufficienza per una centrale nucleare<br />
<br />
ma c\'è sole in abbondanza, come in tutta Italia<br />
<br />
fanno le centrali fotovoltaiche in Germania che ha il 30% in meno di soleggiamento dell\'Italia e noi ci facciamo tanti scrupoli per il fotovoltaico<br />
<br />
fosse per me obbligherei tutte le nuove costruzioni a installare un impianto da almeno 3 kwp sul tetto<br />
<br />
costruiamo case da 2-300.000 Euro e non vogliamo spenderne 15.000 per renderle energeticamente indipendenti

Acqua?<br />
<br />
A che serve? A ripulire l\'uranio?

Tu hai sempre ste notizie...tipo Formigoni ministro...

Compimenti a Massimo Bello che, ancora una volta, dimostra di essere un sindaco capace e per molti aspetti all\'avanguardia.<br />
Dovrebbero esserci più amministratori come lui.<br />
Complimenti e prosegui su questa strada.


il tuo tasso tecnico è pari a quello del ministro Scajola

miseno libero

Scusi sig. Sindaco ma nell\'articolo non viene specificato chi paga 3.5 milioni di euro.In piu\'<br />
a prescindere dalla lodevole iniziativa, sento un lamentio contunuo di scarsità di risorse da parte dei Sindaci della zona, per cui sempre piu\' difficoltà ad offrire servizi di base ai cittadini,<br />
come fà un comune piccolo come il suo ad avere un<br />
ufficio stampa, credo che dei comuni del Cogesco-Senigallia sia l\'unico. Davvero se Lei riesce a fare cose che altri non riescono, da Purgatori(Arcevia)fino a giù a Cioccolanti (Ostra) e Grossi (Ripe) cosa aspettano a copiare il suo modello? Sindaci della valle Misa-Nevola sveglia!!

La tecnocrazia sta diventando quasi più pericolosa della burocrazia.<br />
<br />
Il tecnico è uno che fa. Non uno che detta le regole.<br />

Commento modificato il 19 ottobre 2008

Oh, poi io non sono un tecnico (e mi scuso per questo grave reato), ma la produzione di questa centrale fotovoltaica basta per accendere un paio di lampadine ogni tanto?<br />


i tecnici che fanno sono gli antennisti, gli elettricisti e i carrozzieri<br />
<br />
i politici vedono una prospettiva, i tecnici gli dicono se quella prospettiva è possibile e sensata<br />
<br />
i politici spesso ignorano le indicazioni dei tecnici e lì vengono fuori i casini<br />
<br />
se facessimo fare le centrali nucleari ai politici avremmo una sindrome cinese a settimana<br />

Miseno Libero, per favore registrati, ci vuole un minuto ed i tuoi commenti andranno online in poco tempo.<br />
<br />
In realtà nell\'artico ho spiegato da dove vengono i 3,5 milioni di euro. Forse non sono stato sufficientemente chiaro, quindi mi ripeto: saranno finanziati da un istituto di credito. Le rate del mutuo saranno pagate dai contributi statali sulla produzione di energia pulita e dalla vendita dell\'energia stessa.


è sufficiente per il fabbisogno elettrico di circa 150 appartamenti

prima di sparare sentenze, almeno informati su come funzione una centrale nucleare!<br />
<br />
http://www.mentecritica.net/pronto-41-gigawatt-quinta-parte/il-pianeta-che-ride/bfully/5249/<br />
<br />
ci vuole tanta ma tanta acqua

sindaco, spesso l\'ho criticata, questa volta apprezzo l\'iniziativa.<br />
<br />
sono solo preoccupato dalle notizie di furti di pannelli fotovoltaici in impianti così grandi (per altro, sarebbe tecnicamente molto meglio farli più piccoli e distribuiti in vari posti)<br />
<br />
spero che l\'impianto non attragga certi ladri che purtroppo girano, e consiglio un\'adeguata vigilanza, magari con telecamere.<br />
<br />
spero che i finanziatori, finanzino anche altri comuni che si volessero fare avanti con iniziative analoghe.

ho come il sospetto che non saranno questi progetti seppur lodevoli a consentire ad un comune di tirare avanti...




logoEV
logoEV