\'Maiorano è ambiguo\', l\'accusa di Torriani all\'ex Margherita

francesco torriani 12' di lettura Senigallia 09/10/2008 - Francesco Torriani, segretario del Partito Democarico di Fano, commenta la decisione di  Giovanni Maiorano, ex Margherita, di correre alle amministrative con la lista civica di Aguzzi.

Dato per scontato che nella vita capita di cambiare idea e che, forse, solo chi non ha idee non può cambiarle e che in politica tutto ovviamente fa più rumore, il caso Maiorano merita però una sottolineatura particolare.

Primo: una persona nella vita più cambiare idea, ma nel momento in cui lo fa deve essere capace di assumersi tutte le responsabilità, senza lanciare illazioni verso chi non ha condiviso la sua scelta.

Secondo: e\' vero che la Margherita si è \"sciolta\" in un congresso in cui veniva deliberato all\'unanimità l\'impegno per la costruzione di un partito nuovo, ovvero il Partito democratico, ma a prescindere da questo Maiorano è stato eletto comunque in una coalizione di centrosinistra che era ed è antagonista alla coalizione che sosteneva e sostiene il sindaco Aguzzi e si può dire tutto, ma non che i suoi elettori l\'hanno votato per fare l\'accordo con Aguzzi.


Terzo: Maiorano esprime stima per il Sindaco e per la sua lista civica, bene! se non fosse che Maiorano fino a qualche ora fa diceva di fare opposizione ad un\'amministrazione tutta protesa a coltivare le proprie clientele, prendendo in giro tutti quei cittadini che facevano affidamento anche sulla sua attività di consigliere comunale, che invece pretendeva un\'opposizione più energica e puntuale.

Quarto: Maiorano non è mai entrato nel PD, quindi da questo punto di vista non c\'è stato nessun comportamento altalenante, di questo gli va dato atto unitamente, però, all\'incapacità politica di non essere riuscito a costruire un\'alternativa a tale progetto politico al punto da confluire nell\'orbita di Aguzzi. Dire poi che tutto ciò è motivato anche dalla volontà di essere coerente con i valori cattolici, penso che sia superfluo replicare a questa dichiarazione.


Quinto: Maiorano per legittimare la sua scelta di entrare nella lista Aguzzi ricorda altri membri provenienti dall\'ex Margherita. Nel rispetto legittimo di ogni posizione e senza voler offendere assolutamente nessuno, poteva però risparmiarci tale citazione visto che questi liberi cittadini avevano già votato per Aguzzi alle amministrative precedenti.

Quindi, per concludere, credo che la politica a Fano abbia bisogno di giovani che, animati da valori e dedizione per il bene della città, si impegnino con passione in politica, sia nel centro destra che nel centro sinistra. Attenzione però a non cadere nella sindrome dell\'invecchiamento precoce, che vuol forzatamente far passare per coerente ciò che coerente non è. Giovanni Maiorano c\'è caduto e per uscirne non può che responsabilmente dimettersi da Consigliere. Ne gioverebbe tutta la politica fanese, e lui per primo.

da Francesco Torriani

Segretario Partito Democratico Fano





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-10-2008 alle 01:01 sul giornale del 09 ottobre 2008 - 4157 letture

In questo articolo si parla di fano, politica, giovanni maiorano, Francesco Torriani, Partito Democratico Fano


Gigetto di San Gilio

Maiorano sta bene dove gli elettori l\'hanno collocato. Rappresenta infatti tutti quegli elettori della disciolta \"Margherita\" che non hanno digerito la confluenza nel partito unico della sinistra. Condividere e votare alcune scelte della maggioranza non svilisce il ruolo di chi, dall\'opposizione, ha il dovere di criticare e proporre per costruire. L\'ostruzionismo puro e semplice è una degenerazione della politica.

Gigetto, iscriviti! Così i tuoi commenti andranno online in tempo reale.<br />
<br />
Ciao,<br />
Michele Pinto