statistiche accessi

Ostra Vetere: il Comune aderisce all\'Associazione Nazionale Città del Vino

1' di lettura 05/10/2008 - Il Consiglio Comunale di Ostra Vetere, su proposta del Sindaco Massimo Bello, ha approvato l’adesione del Comune all’Associazione Nazionale “Città del Vino”, fondata nel 1987 a Siena, che opera per la promozione e la valorizzazione delle risorse ambientali, paesaggistiche, artistiche, storiche e turistiche dei territori del vino compresi negli oltre seicento Comuni che aderiscono.

Dell’Associazione fanno parte quei Comuni che danno nome ad un vino, nel cui territorio sono prodotti vini a denominazione di origine controllata e garantita, e che comunque sono legati al vino per storia, tradizione e cultura. All’Associazione “Città del Vino” aderiscono anche due Comuni del Canton Ticino in Svizzera (Lugano, Mendrisio), la Repubblica di San Marino, il Comune di Verteneglio (Croazia).

“Ostra Vetere, in questo modo, raggiunge un altro significativo traguardo – ha detto il Sindaco Massimo Bello – inserendosi in un altro circuito promozionale che abbraccia i territori di qualità nella produzione del vino. La vocazione della nostra città per il vino di elevato pregio, come quello prodotto nell’Azienda Agricola Fratelli Bucci a Pongelli, con tradizioni enologiche connesse ai valori di natura ambientale, storico, culturale ed economica, ci permette di entrare a testa alta in questa Associazione nazionale.”

Il marchio dell’Associazione è conosciuto in Italia e nel mondo, e permetterà ad Ostra Vetere ed al suo territorio di promuovere e valorizzare la “cultura del vino” attraverso una serie di iniziative divulgative, informative e formative.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-10-2008 alle 01:01 sul giornale del 06 ottobre 2008 - 2264 letture

In questo articolo si parla di enogastronomia, ostra vetere, vino, economia, politica, comune di ostra vetere, associazione nazionale città del vino





logoEV
logoEV