Rapina in via Rieti, un uomo finisce all\'ospedale

casa rapina cavalier bastianelli 3' di lettura Senigallia 11/09/2008 - Si sveglia nella notte con tre ladri in casa che, per costringerlo ad aprire la cassaforte, lo picchiano mandandolo in ospedale. Protagonista della triste vicenda è il Cavalier Franco Bastianelli, il noto imprenditore senigalliese Amministratore delegato della casa editrice Raffaello Editore.

Il fatto è avvenuto martedì notte proprio in via Rieti 29 dove Bastianelli abita assieme alla madre. Stando ai primi accertamenti effettuati dalla Polizia di Stato i tre malviventi, per cercare di convincere l’imprenditore ad aprire la cassaforte contenete diversi preziosi, lo hanno preso a pugni e calci ma senza ottenere risultati. La vittima infatti avrebbe reagito ai violenti sistemi della banda di rapinatori mettendoli in fuga. Alla fine con sé i tre malviventi avrebbero portato solo alcuni gioielli e nulla più. Ora quel che rimane è la paura. Ieri per tutta la giornata la villa di Bastianelli in via Rieti è stata un via vai di curiosi che con gli occhi cercavano tracce del passaggio del ladri. In casa c’era solo la madre dell’imprenditore cinquantacinquenne. “Abbiamo avuto molta paura –dice la donna, ancora visibilmente scossa-. Ora le condizioni di Franco stanno migliorando ma quel che rimane è lo spavento, enorme.

Secondo le prime ricostruzioni i tre malviventi, evidentemente dei professionisti, si sono introdotti nella abitazione attraverso una finestra del bagno lasciata aperta. I tre, secondo la Polizia due stranieri ed un italiano, molto probabilmente sono riusciti ad arrampicarsi sulla grondaia dell’abitazione e ad entrare senza essere sentiti. L’obiettivo, secondo i primi riscontri delle indagini, sarebbe stato quello di prendere le chiavi della Porche parcheggiata in garage e fuggire appunto col gioiellino automobilistico. Ma qualcosa deve essere andato storto. I tre infatti devono aver fatto alcuni rumori maldestri che hanno svegliato Franco Bastianelli il quale, accortosi della presenza dei tre banditi incappucciati, sembra abbia reagito. In un primo momento i rapinatori lo hanno malmenato e costretto ad aprire la cassetta di sicurezza ma di fronte al rifiuto del senigalliese e alla successiva reazione i tre se ne sono andati con pochi gioielli nelle tasche, un braccialetto ed una catenina. Pochi minuti dopo sul posto è intervenuta una volante della Polizia che, constate le condizioni di Bastianelli, hanno immediatamente chiamato i medici del 118. Il Cavaliere è stato ricoverato all’ospedale di Senigallia con alcune ferite non gravi che lo costringeranno comunque a venti giorni di prognosi. Sul posto poi è intervenuta anche la Polizia Scientifica in cerca di tracce utili alle indagini ma l’utilizzo da parte dei malviventi dei guanti e l’estrema destrezza dei tre, per il momento rendono il lavoro della scientifica difficile.

Le indagini comunque si stanno dirigendo verso il furto reiterato. Stando ad alcune indiscrezioni infatti la banda che martedì ha colpito in via Rieti sarebbe la stessa che nei giorni scorsi ha svaligiato un’altra casa sempre a Senigallia. In questa occasione però il bottino è stato ben più cospicuo dato che i ladri se ne sono andati con mille euro in contati ed un Bmw da 50 mila euro.







Questo è un articolo pubblicato il 11-09-2008 alle 01:01 sul giornale del 11 settembre 2008 - 10731 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, riccardo silvi, rapina, auto, Franco Bastianelli, via rieti





logoEV
logoEV