Rossi: il Portone è in degrado

Niccolò rossi e anna bernardini 2' di lettura Senigallia 05/09/2008 - Dopo la raccolta di firme promossa dai residenti di Via Bari e sostenuta da Forza Italia, anche i residenti del quartiere Portone fanno sentire in maniera dirompente la loro voce di protesta contro una amministrazione incapace di governare la città. La zona del Portone da troppi anni versa in uno stato di enorme “sofferenza”, abbandonata a sé stessa, dove regna sovrana l’incuria e il degrado.


Anche qui la manutenzione dei Platani risulta assente (forse Mangialardi e Ceresoni stanno organizzando altri “bliz” punitivi per abbatterli?), provocando un’eccessiva caduta di foglie che crea notevoli disagi ai residenti, ma soprattutto ai cittadini che utilizzano i marciapiedi che risultano già di per sè divelti e in alcuni punti nemmeno realizzati. Quando piove poi le foglie si accumulano sui tombini facendo strabordare l’acqua costringendo i residenti a pulirli per non dover uscire di casa con gli anfibi.
Le strade sono piene di buche che sembrano crateri e bisogna effettuare vere e proprie gincane per evitarle soprattutto andando in bicicletta.

I cumuli di spazzatura (dal momento che sono insufficienti i bidoni della “tanto conclamata raccolta differenziata”) decorano i lati delle vie ed emanano un olezzo nauseabondo.
L’illuminazione del quartiere è scarsissima tanto che molte zone sono totalmente buie.

Vi è inoltre una sosta selvaggia di auto e motocicli, soprattutto nel periodo estivo ed in occasioni di eventi, tant’è che i poveri residenti non riescono nemmeno ad aprire i cancelli, sicuramente una maggior presenza dei vigili urbani risulterebbe un buon deterrente verso gli automobilisti indisciplinati che non si limitano a parcheggiare ovunque, ma spesso percorrono contromano l’ultimo tratto di via Anita Garibaldi in direzione Piazza Diaz, riservato ai soli autobus e taxi, mettendo a repentaglio l’incolumità pubblica.

Come per Via Bari e per il quartiere del Cesano ( la striscia di Gaza per intenderci), ci attiveremo nelle sedi opportune per sollevare le problematiche del quartiere Portone e supporteremo la raccolta di firme lanciata dai residenti anch’essi ormai stanchi di una amministrazione inconcludente, capace solo di “punire”.

da Niccolò Rossi e Donatella Berardinelli
Forza Italia-Popolo della Libertà




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-09-2008 alle 01:01 sul giornale del 05 settembre 2008 - 6365 letture

In questo articolo si parla di forza italia, niccolò rossi, politica, portone, donatella berardinelli, Popolo delle Libertà, anna bernardini





logoEV
logoEV