x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > POLITICA
comunicato stampa

Paradisi: nessun credito a un presidente senza autorità morale

1' di lettura
7211
da Roberto Paradisi
Liberi x Senigallia

Roberto Paradisi

Silvano Paradisi è un ipocrita politico e il suo atteggiamento servilistico e dimesso verso la Giunta Angeloni lo delegittima di fronte alla città.

Il suo invito ai capigruppo consiliari a fare uno scatto di orgoglio e di autocritica è un misero tentativo di coprire il comportamento indegno di sindaco e assessori. Invece di rivolgersi ai capigruppo, Silvano Paradisi avrebbe dovuto chiedere un atto di costrizione al sindaco Angeloni per la volgarità e la violenza verbale sfogati nei confronti dell’opposizione e di una giornalista e agli assessori Volpini e Mangialardi per i tentativi di aggressione fisica attuati.


E avrebbe dovuto chiedere un atto di costrizione all’assessore Ceresoni che si è espresso nei confronti dell’opposizione con una villana frase da osteria (frase che tutti hanno potuto ascoltare sui filmati che girano in internet). Avrebbe dovuto infine chiedere scusa alla città per come lui stesso ha condotto il consiglio comunale, togliendo la parola all’opposizione (costretta a ricorrere ad un megafono per reagire al suo atto di sopruso), minacciando i consiglieri di minoranza, auspicando per loro la reclusione e facendo approvare, dietro ordine del sindaco, senza relazione, senza dibattito e senza democrazia una delibera che nasconde interessi e speculazioni miliardari.


Silvano Paradisi dovrebbe semplicemente vergognarsi per come ha svilito il suo ruolo di garante (mai esercitato) e invece di alzare il ditino e lanciare moniti senza averne né l’autorità morale né la cultura istituzionale, dovrebbe avere (lui!) l’ultimo scatto di orgoglio (se lo ha mai avuto) e farsi da parte. Le sue parole ipocrite sono irricevibili. Roberto Paradisi Coordinamento Civico



Roberto Paradisi

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-09-2008 alle 01:01 sul giornale del 03 settembre 2008 - 7211 letture