Opposizione: le falsità del sindaco e la libertà di stampa

consiglio comunale senigallia 2' di lettura Senigallia 29/08/2008 - \"Esprimiamo ferma e incondizionata solidarietà alla giornalista e alla redazione del “Corriere Adriatico” sia per l’attacco indegno subito dalla giornalista Marinelli da parte del sindaco sia per le assolute falsità riportate successivamente dal sindaco Angeloni che, evidentemente, non ha nemmeno il coraggio di assumersi la responsabilità delle parole che pronuncia\".

I fatti, che siamo disposti a testimoniare in qualsiasi sede, anche in Tribunale, sono questi: nel momento in cui la cronista Sabrina Marinelli si avvicinava al consigliere Marcantoni per rivolgergli qualche domanda, il sindaco Angeloni cominciava ad inveire contro la cronista urlando esattamente queste chiarissime parole: \"La giornalista del Corriere Adriatico non ha di meglio da fare che sentire la campana dell\'opposizione, perché non viene da questa parte?\" (indicando i banchi della maggioranza). E poi: \"Se ne vada… si accomodi fuori da quest\'aula… si accomodi fuori… fuori\" . Il tutto accompagnato dal solito violento gesto della mano destra tesa che indicava il segnale di \"sloggiare\".


Una chiara intimidazione da editto bulgaro verso una libera giornalista colpevole di voler dar voce ad un consigliere di minoranza. Comportamenti come questi li abbiamo visti solo a Pechino contro giornalisti non allineati. Una tristissima pagina per la nostra città in cui addirittura i due segretari dei due partiti di maggioranza, ormai privi di qualsiasi lucidità, aggiungono al tentativo di violenza fisica la violenza inaudita di un linguaggio da locride definendo sgherri (cioè \"giovani dediti al crimine\") i consiglieri di opposizione. Siamo allibiti. Giudichino i cittadini.


Dopo la replica del Sindaco i consiglieri di opposiazione hanno inviato questo secondo comunicato:

Luana Angeloni mente sapendo di mentire

Luana Angeloni mente sapendo spudoratamente di mentire. Confermiamo parola per parola quanto denunciato ribadendo che siamo disposti a ripetere sotto giuramento le esatte parole utilizzate dal sindaco contro la giornalista in qualsiasi sede. La verità è più forte di ogni falsificazione. E chi difende la verità ha la serenità d\'animo dei giusti. Luana Angeloni misuri le parole prima di aggredire verbalmente chi ha l\'unico torto di raccontare i fatti.


da Opposizione
Fabrizio Marcantoni, Daniele Corinaldesi, Roberto Paradisi
Alessandro Cicconi Massi, Gabriele Cameruccio, Fiore Bittoni
Lucio Massacesi, Gabriele Girolimetti









logoEV