Summer Jamboree: 120 mila presenze, edizione 2008 da record

summer jamboree 4' di lettura Senigallia 26/08/2008 - Oltre 120.000 presenze complessive, con 180 tra artisti e djs internazionali anche in esclusiva per 170 ore di incontenibile rock and roll, jive e swing in 9 giorni di “Summer Jamboree”!

Dal 1° luglio a domenica 24 agosto sono stati inoltre 40.000 i visitatori unici da tutto il mondo al sito ufficiale online www.summerjamboree.com, di cui 18.000 solo durante il Festival con una media giornaliera di 2000 contatti. Numeri da capogiro per l’edizione numero IX del Festival internazionale di musica e cultura dell’America anni ’40 e ’50 svoltasi a Senigallia (Marche – AN) dal 16 al 24 agosto e seguita da 150 testate giornalistiche nazionali e internazionali. Ideato dall’Associazione Summer Jamboree (diretta da Angelo Di Liberto, Andrea Celidoni, Alessandro Piccinini) e promosso dal Comune di Senigallia con la partecipazione della Provincia di Ancona e il contributo degli sponsor privati Virgin Radio e Negroni Indipendent Label, il “Summer Jamboree” nato quasi per scommessa è oggi il più grande e importante festival del genere in Italia e in Europa, nonché tra i primi tre al mondo, si conferma anche come uno degli eventi più importanti e originali dell’estate italiana.



Il pubblico di appassionati e fedelissimi del rock and roll che si dà appuntamento a Senigallia anno dopo anno per vivere la straordinaria “hottest rockin’ holiday on Earth”, si sta infatti sempre più amalgamando a un pubblico che si avvicina per curiosità e che finisce per farsi coinvolgere diventando parte dell’onda del rock and roll. Stimate in 20/25.000 presenze turistiche in città e dintorni durante il Festival. Le persone giunte a Senigallia per il Summer Jamboree sono arrivate da tutta Italia, dall’Europa così come da Australia e Stati Uniti, Giappone e Sud America. Quest’anno, moltissimi hanno attraversato i mari per raggiungere la spiaggia di velluto in occasione della strepitosa esclusiva italiana degli Stray Cats. L’unica tappa italiana del loro European Farewell Tour il 22 agosto al Summer Jamboree, ha richiamato 4500 persone al Foro Annonario di Senigallia per una serata incandescente e memorabile con gli idoli del rockabilly revival in gran forma. Tantissimi i fuoriclasse del rock and roll internazionale protagonisti di questa IX edizione del Festival. Professionisti di western swing, rhythm ‘n’ blues, rockabilly come The Lucky Stars o The Smith’s Ranch Boys, Deke Dickerson e JW Wakefield solo per citare alcuni famosissimi negli Stati Uniti, arrivati per la prima volta in Italia grazie alla attenta direzione artistica del Festival.



Tantissima musica tra concerti live e djs set con circa 180 tra artisti e djs internazionali, ma anche tante altre iniziative completano ogni anno il cartellone del “Summer Jamboree”, Festival di musica e cultura dell’epoca d’oro del rock and roll. Largo dunque ai balli in stile sempre più praticati grazie alle lezioni gratuite in piazza, ai frequentatissimi Dopofestival fino all’alba e al consueto Dance Camp che quest’anno ha registrato un record di 160 iscritti evidenziando la crescita della passione per specialità anni Trenta-Quaranta-Cinquanta come jive, lindy-hop, boogie. Tra gli appuntamenti più attesi e apprezzati dal pubblico c’è sempre la suggestiva scatenata Festa Hawaiiana in spiaggia che quest’anno ha attirato ben 10.000 persone e la serata nello splendido borgo di Corinaldo (eccellenza europea) ribattezzata dagli appassionati di rock and roll come la “festa al castello”. Largo poi al malizioso ironico Burlesque e alla novità del Water Show alla Esther Williams, alla tradizionale sfilata di scintillanti e ammiratissime auto d’epoca altrimenti parcheggiate nel park riservato, al Rockin Village con Mercatino vintage e Diner di specialità Cajun e Tex Mex. Un evento ricco e articolato oltre la semplice “baldoria”, il Festival è anche protagonista di un intero capitolo del nuovo romanzo di Berarda Del Vecchio Mi tengo le curve (edizioni Rizzoli), presentato nella prima giornata del “Summer Jamboree”. Tanto l’entusiasmo da parte di artisti ospiti e pubblico che ogni anno ringrazia con centinaia di mail l’Associazione Culturale Summer Jamboree. Pubblico sempre fondamentale per la crescita del Festival in 9 anni, così come il Comune di Senigallia e la Provincia di Ancona, accanto a partner come Virgin Radio e Nergoni Indipendent Label, alla stampa regionale, nazionale e internazionale che segue e partecipa all’evento dandogli rilievo prima dopo e durante e infine a tutte quelle persone della macchina organizzativa, difficili da menzionare qui, che hanno reso possibile questa grande manifestazione. L’Associazione “Summer Jamboree” ringrazia di cuore tutti quelli che hanno profuso il loro impegno e dato in qualsiasi modo il loro contributo per la migliore riuscita del “Summer Jamboree” Festival 2008. appuntamento al 2009, X edizione!







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-08-2008 alle 01:01 sul giornale del 26 agosto 2008 - 6843 letture

In questo articolo si parla di musica, summer jamboree, spettacoli


Per la decima edizione, si spera anche in qualche parcheggio. <br />
<br />
www.limbonotizie.blogspot.com/<br />

Su quelli si spera a prescindere dal Summer Jamboree

Siete grandi ragazzi continuate cosi, questo dimostra che le idee cher sembrano sogni si possono realizzare. Per i parcheggi? il prossimo anno trovate un area adatta dove mettere tutte le macchine e organizzate un servizio navetta e lasciate il lungomare aperto solo per le macchine d\'epoca e le moto cosi il clima sarà veramente fantastico. E solo un consiglio il mio visto che siete bravissimi ma hai visto mai. Buon lavoro per la decima edizione

Oppure lasciate Senigallia e organizzate il festival in una città migliore.<br />
Visto che ormai siete grandi potreste anche cercare qualcuno che vi faccia offerte migliori.<br />
<br />
A San Benedetto vi riempirebbero di soldi.<br />

Non mi stupirei se lo facessero davvero...<br />
...l\'anno scorso,mi è capitato di parlare con un paio di organizzatori del Summer e fioccavano lamentele sui DISSERVIZI che c\'erano stati...<br />
Insomma il Comune che non aveva lavorato al meglio creando vari disagi all\'organizzazione ...<br />
<br />
...Il problema dei parcheggi,poi,lasciamolo stare...quello c\'è sempre...eppure basterebbe fare 3 palazzi di parcheggi- ANCHE a pagamento,se no poi il Comune va a gambe per aria! :) -<br />
(uno a Sud,uno vicino al centro,uno a Nord di Senigallia),con un servizio navetta (gratuito),tipo ogni 15 minuti che trasporti la gente(d\'inverno in città e d\'estate al mare)...si ripagherebbero da soli e come nelle grandi città si risolverebbe metà del problema del traffico!<br />
<br />

Il Summer Jamboree è stato un successo.<br />
Da fenomeno di nicchia è diventato fenomeno di massa e se questo non piace ai puristi aggrada di certo i commercianti e gli albergatori che dovrebbero fare un monumento al Celidoni e al Diliberto (non centra nulla il segretario dei Comunisti Italiani).<br />
Vorrei fare i complimenti per la ottima organizzazione. E\'chiaro che quando arrivano a Senigallia centinaia di migliaia di persone non si può pretendere che non ci siano disagi che logicamente sono avvertiti in misura maggiore da chi del Summer Jamboree se ne sbatte.<br />
Io però ho trovato 3 cose che non mi sono piaciute del Summer e di cui vorrei confrontarmi con gli altri commentatori:<br />
1) Le magliette in vendita erano bruttine e di scarsa qualità pur essendo non del tutto economicissime (12 euri)<br />
<br />
2) I gruppi che suonavano, a detta dei puristi della musica rockabilly, erano scarsi e qualcuno ha notato che alcuni musicisti facevano parte di più gruppi. Grande delusione. Non vorrei che molte band fossero state create ad arte per il Summer Jamboree pescando un po\'qua e un po\'la.......Per molti la parte artistica ha lasciato un po\'a desiderare.....<br />
<br />
3) Da blogger ho notato che il sito del Summer Jamboree è rimasto fermo a tutt\'oggi all\'edizione 2007. La forza di Internet sta nell\'immediatezza delle informazioni. Ci voleva e ci vuole una persona che aggiorna il tutto in tempo reale a uso e consumo di stampa e partecipanti che al loro ritorno a casa vanno a vedere foto e news direttamente dal sito.<br />
<br />
Con queste critiche (costruttive spero) non vorrei sminuire la portata della manifestazione che fa schiattare d\'invidia comuni e regioni limitrofe......Grazie a tutti

Anonimo

Credo che il Summer Jamborree debba rimanere nella città in cui è nato e cresciuto.<br />
Sono ben felice che anche quest\'edizione sia stata positiva: ma questa volta la mia pazienza è stata messa a dura prova.<br />
Parlo dei parcheggi: ho fatto alcune foto perchè in alcuni casi mi sembrava uno scherzo. Un furgone parcheggiato tra le scale di sicurezza del Teatro, auto parcheggiate tra gli alberi, sopra il marciapiede, davanti all\'Opera Pia.<br />
Per non parlare della pesa, dove le auto tra un pò ostruivano il passaggio a chi avesso voluto immettersi in via Pisacane.<br />
Per non parlare di quelle dove è vietato parcheggiare in ambo i lati 24/24 e tra un pò si andava in doppia fila.<br />
O quelli che un pò brilli si fanno tutta l\'area pedonale. Ho anche visto auto contro mano.<br />
Ho avuto anche un brutto quarto d\'ora quando ho dovuto prendere la mia auto: era bloccata su tutti i lati e per uscire dal parcheggio (sono residente centro storico) ho dovuto fare qualche decina di manovre per non toccare le altre auto.<br />
Sono tollerante del fatto che durante manifestazioni di questo tipo i \"disagi\" aumentino (vedi Summer Jamborree o Fiera di S. Agostino), ma la Polizia Municipale o il Comune o chi si occupa di queste cose, visto che è risaputo che durante il Summer Jamboree la popolazione raddoppia, avrebbe dovuto bloccare il centro storico per evitare i cosiddetti \"caroselli\".<br />
Infatti, la maggior parte delle persone spera sempre di trovar parcheggio il più vicino possibile. E così si creano dei mulinelli di auto che in modo perpeuto continuano a girare per le vie del centro, e non, alla ricerca del parcheggio perduto, accontentandosi poi del primo posto utile (che risulta poi essere vietato).<br />
Se non erro a Corinaldo, durante le feste che lì si svolgono, le strade di accesso vengono chiuse e si effettuano viaggi con bus navetta gratuiti.<br />
Credo sia da prendere in considerazione questa opzione anche per Senigallia: se il centro collassa, si vieti di far entrare ancora auto se non quelle con il permesso e far posteggiare le altre in qualche altro parcheggio e poi utilizzare delle navette. Non mi sembra così impossibile.<br />
Si eviterrebbero ingorghi inutili e la sicurezza sarebbe rispettata, perchè fortunatamente l\'auto l\'ho dovuta prendere per andarmi a divertire, ma se fosse stato per qualcosa di più grave, sarei dovuto rimanere lì....

Anonimo

Nel mio post precedente mi sono scordato di fare i complimenti a tutti i ragazzi che organizzano il SJ, e perchè a qualunque ora del giorno o della notte, hanno sempre il sorriso di chi si sta divertendo...a far divertire gli altri.<br />
Confido che per l\'edizione nr. 10 ci siano delle belle sorprese.<br />

120 mila presenze? Che saranno mai! Vuoi mettere le 580 persone di Plage Sauvage???

A pincopalla.....i bus navetta c\'erano dal Ciarnin, dal Citiper e da Villa Torlonia, eran gratuiti e c\'erano ogni 15 minuti...bastava solo usarli anzichè pretendere di parcheggiare alla Stazione!<br />
Poi sul paracetamolo della destra che invita ad andare a San Benedetto...vorrei si esprimessero i senigalliesi!<br />

Commento sconsigliato, leggilo comunque

pompi

Commento sconsigliato, leggilo comunque

L\'ho detto io di andare a San Benedetto, non la destra.<br />
<br />
Era solo per dire che se io avessi un business del genere cercherei di creare un\'asta tra le varie località per cercare di lucrare il più possibile garantendomi magari anche servizi migliori e spazi più grandi.<br />
<br />
Il Summer Jamboree non è la fiera di Sant\'Agostino che la puoi fa solo a Senigallia.<br />
Il Summer Jamboree lo puoi fare ovunque.

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Senza costruire tre palazzi, il comune per il Summer Jamboree, come per la fiera, normalmente prevede un servizio autobus gratuito, ogni 15 minuti, nei seguenti pargheggi:<br />
- Cityper-<br />
- Villa Torlonia<br />
- Ciarnin<br />
- Via Podesti<br />
<br />
peccato che siano sempre vuoti sia i pargheggi che i bus gratuiti.

Anonimo

Credo che i 3 organizzatori abbiano gia\' avuto offerte da altre citta\' (Riccione/Rimini su tutte) ma essendo loro senigalliesi e non guardando solamente al loro portafoglio ma, come ogni imprenditore serio che muove cifre come le loro, desideri arricchire il territorio in cui opera, abbiano deciso, almeno per il momento di rimanere a Senigallia. <br />
Sta poi all\'Amministrazione Comunale far si che vengano loro offerti i servizi di cui hanno bisogno per lo svolgimento del SJ nel migliore dei modi e quindi non ci sia mai bisogno di guardarsi intorno per cercare alternative a Senigallia.<br />
Per quanto riguarda i centauri di cui qualcuno si e\' lamentato, vorrei ricordare James Dean su tutti, poi comunque non mi sembra di aver visto Bikers con i colori delle bande (tipo Hell\'s Angels e compagnia cantante). Perche\' cacciare persone che si possono permettere moto che costano anche 100mila euro (ne ho vista una del famosissimo Indian Larry!!!) e che non si lamentano di pagare una birra media 5euro se non di piu\'? Il popolo del SJ riempe i bar ed i ristoranti e spende nei nostri locali, riempendo le tasche degli imprenditori turistici senigalliesi, sicuramente molto di piu\' dei visitatori e degli ambulanti della Fiera di Sant\'Agostino, ormai manifestazione inutile che porta ricchezza fuori dalla nostra citta\', oltretutto paralizzandola completamente per 3 giorni.<br />
All\'amico che abita in centro storico dico, se succedesse qualcosa di brutto durante la fiera, la macchina magari non sarebbe bloccata, ma se abitassi in un punto in cui hai le bancarelle sotto casa (come ho io!!!) la macchina potrebbe essere a un km da casa, e l\'ambulanza faticherebbe ad arrivare a casa tua....

Guarda Il Selvaggio con Marlon Brando del 1953

Per spezzare qualche lancia...<br />
1- alla fine (proprio alla fine) la gente si è ricordata dei parcheggi gratis, tant\'è che era pieno anche quello sotto il ponte Zavatti, e il servizio navetta dagli altri parcheggi funzionava.<br />
Posso pensare che gran parte del casino in auto lo facessero i senigalliesi o chi abita nelle frazioni vicine?<br />
2- ma quanto aspettiamo a capire che quando c\'è così tanta gente è necessario mettere dei bidoni, magari anche temporanei, belli capienti e in gran numero? Tutt\'un cavolo se alle 3.00 del mattino in giro era un fioccare di bottiglie, bicchieri di plastica e cartacce in qualsiasi superfice orizzontale...e Senigallia ci faceva una bella figura (...proprio...) anche il mattino, in cui tutto era sporco (nonostante i turni massacranti della nettezzza urbana) fino oltre le 10

Sono pienamente daccordo con te. Mi sta molto sulle palle il fatto che a quei coglioni, di cui gran parte mezzi delinquenti, in moto è permesso tutto. scorazzano a tutte le ore del giono e della notte, bevono birra a fiumi a tutte le ore del giorno e della notte e sono intoccabili! sarà un caso ma per il primo week end da mesi e mesi, stranamente sabato non ho incontrato neache una pattuglia di vigili-polizia-carabinieri con l\'etilometro in mano....<br />
non è che siccome questi hanno i soldi possono fare quello che vogliono, rumore sbornie e risse (viste con i miei occhi) comprese!!




logoEV
logoEV