Senigallia: il Comitato scende in piazza contro la Complanare

corteo no complanare 2' di lettura Senigallia 14/08/2008 - Fra gli applausi, i cori di incitamento e le urla di approvazione, ieri pomeriggio il Comitato “Versus Complanare” è sceso in piazza per ribadire ancora una volta il No al progetto delle nuove bretelle. Un rifiuto che è stato gridato a squarcia gola proprio sotto le finestre del sindaco Luana Angeloni.

Il corteo è partito da via Po, animato da circa 50 persone, ha sfilato fino all’incrocio con via Cellini, bloccando tutta la viabilità ed è arrivato fino a Piazza Roma con più di cento manifestanti. Un’iniziativa pacifica che ha sottolineato ulteriormente le idee dei protestanti. “La Complanare è un’opera approvata senza informazione, il nostro è un No ragionato –gridano al megafono le tre organizzatrici, Anna Manoni, Francesca Angeletti e Susanna Vignoli-. Non ci sono cittadini di serie A o di serie Z, ci appelliamo all’articolo 32 della Costituzione che sancisce il diritto alla salute. Volgiamo vedere i dati di impatto ambientale. Dove sono? Sono scomparsi come i Verdi, ammutoliti di fronte a questa nuova striscia di cemento.

Ma non finisce qui. Fra le coreografie curate dal Centro Sociale Mezza Canaja, accompagnati dai sindacati del Cobas, con i rappresentanti di Rc ed alcuni esponenti del Coordinamento Civico in prima fila e con la presenza addirittura di una delega del Comitato contro la discarica di Chiaiano, il corteo contro la Complanare ha lanciato accuse pesanti nei confronti dell’amministrazione. “Pensiamo alle generazioni future a cui potremmo dire di aver lottato contro questo nuovo mostro, vogliamo riprenderci dal basso la nostra vivibilità. Non bastano piccoli aggiustamenti, il progetto è inaccettabile. Vogliamo che la Regione Marche si esprima in maniera chiara sull’area “esondabile” del fiume Misa che, a ridosso del Centro Storico, sarà completamente ricoperta da uno svincolo con muri in cemento armato alti più di sette metri.

Anche Nicola Mancini, portavoce del Csoa Mezza Canaja è intervenuto. “Vi invito tutti a guardare questa piazza piena di gente e questo palazzo alle mie spalle. Dove sta la democrazia? Dove sta la partecipazione? Sta qui, in mezzo a noi.” “Vogliamo ringraziare le forze politiche che fino a questo momento ci hanno sostenuto –hanno concluso le organizzatrici-. La nostra è un’organizzazione apartitica ma chiunque voglia darci il sostegno sarà il benvenuto.







Questo è un articolo pubblicato il 14-08-2008 alle 01:01 sul giornale del 14 agosto 2008 - 2573 letture

In questo articolo si parla di cronaca, complanare, riccardo silvi, nicola mancini, Comitato Versus Complanare, no, corteo, francesca angeletti, anna manoni, csoa mezza canaja, susanna vignoli





logoEV
logoEV