Ceresoni risponde al comitato: \'Sulla Complanare un forum a settembre\'

Simone ceresoni 2' di lettura Senigallia 14/08/2008 - Il corteo di protesta organizzato dal “Comitato Versus Complanare e non solo” non ha affatto spaventato i vertici comunali di Senigallia che, fermi sulle loro posizioni, sono intenzionati ad andare avanti sul progetto aprendo comunque la strada del dialogo con i protestanti.

Dialogo che passerà attraverso un appuntamento che si annuncia già rovente. Per il mese prossimo infatti è in programma un forum con al centro della discussione proprio la bretella stradale senigalliese. “A Settembre –spiega il vicesindaco Simone Ceresoni- insieme ad Agenda 21 organizzeremo un forum sulla mobilità con al centro della discussione la Complanare. Per l’occasione saranno presenti i tecnici della società Autostrade, i tecnici della Regione e i tecnici del Comune. Sarà l’occasione per mostrare a tutta l’opinione pubblica gli studi effettuati sull’impatto ambientale del progetto.

L’amministrazione comunale infatti già ieri ha sottolineato in un comunicato quali sono gli interventi previsti per quanto riguarda l’impatto ambientale della complanare, soluzioni ribadite inoltre dallo stesso Ceresoni. “La protesta del comitato è legittima e democratica –spiega l’esponente dei Verdi-, ma forse ciò che manca a queste persone è la conoscenza degli studi fatti, ecco perché organizziamo il forum. La stessa Società autostrade per conto delle autorità regionali e ministeriali ha effettuato uno studio complessivo sull’incidenza di entrambi i flussi di traffico sulla città, sia la viabilità della terza corsia sia quella della Complanare. Si tratta di due studi completi che stimano anche gli effetti così detti \"incrementali\" dell\'inquinamento acustico e atmosferico. La giunta comunque ha aperto un riflessione in merito alle proteste sollevate e approfondirà l’argomento nei prossimi giorni.

Ma la Complanare non si tocca. “Il progetto è estremamente importante per Senigallia. Innanzitutto perché ridistribuisci il carico di traffico, cioè non aumenterà la viabilità cittadina bensì la ridisegnerà. La carenza dal punto di vista del traffico che da sempre Senigallia ha, si ritrova sotto il punto di vista del Sistema Viario di Attraversamento. La risposta è la Complanare, un progetto che inoltre creerà nuovi spazi in sicurezza in prossimità del centro storico per i pedoni.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-08-2008 alle 01:01 sul giornale del 14 agosto 2008 - 6212 letture

In questo articolo si parla di attualità, simone ceresoni, complanare, riccardo silvi


leotex

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Bravo assessore, fai capire a questi ignoranti (perchè altro non sono) del comitato contro la complanare, l\'utilità del nuovo progetto... addirittura un corteo per bloccare lo sviluppo, e che siete figli di Pecoraro Scanio

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Anonimo

Per la Redazione di Vivere Senigallia<br />
Questa mattina il mio commento lo avete pubblicato, ora viene messo come commento sconsigliato.<br />
Avete avuto pressioni da qualcuno affinchè detto commento lo può leggere solo chi è iscritto?<br />
A me pare di essere stato più che corretto senza offendere nessuno. <br />
Mi spiacerebbe che foste di parte e non una pubblicazione libera.<br />
Gradirei una risposta pubblica.<br />
Grazie.<br />
leotex e se non fosse chiaro mi firmo per esteso<br />
Leonardo Maria Conti<br />

Inoltre assessore le la strada fosse interquartere, per quale motivo gli svincoli sono solamente in direzione nord e non ci sono in direzione sud. Chi prenderà la complanare al cesano è costretto ad arrivare allo svincolo autostradale e poi tornare indietro? Che utilità ce per la statale? Vi state arrampicando sugli specchi, inquanto non sapete più dove andare a parare, specialmente voi verdi che vi siete venduti per delle poltrone, sicuramente comote, a dei giochi di speculazione edilizia. 10 anni fa ho votato per lei assessore, ora mi vergogno di averlo fatto. L.M.

Caro Leonardo,<br />
questi giorni sono in vacanza e la moderazione dei commenti avviene in ritardo, per questo il tuo commento è rimasto leggibil4e a tutti per la maggior parte della giornata.<br />
<br />
Come ho già avuto modo di scrivere già parecchie volte, la firma ai commenti è necessaria. Registrarsi è la maniera più veloce e semplice per fare in modo che nessuno usi il nostro nome abusivamente (come è successo) e per firmarci senza perder tempo.<br />
<br />
Non è una scelta mia, ma per quanto possa sembrare assurdo la legislazione italiana da ogni responsabilità al direttore responsabile del giornale per ogni commento pubblicato.<br />
Il minimo che posso fare per tutelarmi è chiedere il nome ai commentatori.

leotex

Egr. Sig. Pinto<br />
La ringrazio per la risposta ma le faccio notare che il mio nick leotex è già registrato presso di Voi.<br />
Un sereno Ferragosto.<br />
Leonardo Maria Conti<br />

Mi fa piacere che ti sia registrato sul sito, ma se non inserisci username e password è come non esserlo ed il sistema non ti riconosce come utente registrato.

Forum, tavoli di concertazione, convegni...<br />
...in queste cose Ceresoni è imbattibile




logoEV
logoEV