Senigallia: candele nella notte

2' di lettura Senigallia 09/08/2008 - La sera di giovedì 7 agosto Piazzale della Libertà, davanti alla Rotonda, è stato teatro di una delle poche veglie, che si sono tenute in Italia a favore del Tibet e dei diritti umani, promosse dall\'associazione Candle for Tibet.


Senigallia, insieme a Milano, Roma, Trieste, Vicenza e Montepastore (BO) è stata accesa dalle fiammelle di candele colorate e profumate che i manifestanti hanno portato con sé in segno di solidarietà con il popolo tibetano e per portestare pacificamente e luminosamente (light protest) contro le violazioni di tutti i diritti umani.

Un piccolo ma nutrito gruppo di blogger e cittadini senigalliesi, allo scemare degli ultimi istanti di sole, si è posto al centro della piazza, proprio di fronte alla Rotonda, per poggiare a terra le proprie candele, dalle forme e dai colori più vari.

Man mano che is avvicinava l\'ora dell\'accensione generale, le 21, i partecipanti sono aumentati e si sono stretti in un gruppo attento e raccolto, che senza bisogno di troppe parole né di atteggiamenti fuori dalle righe, ha espresso con piccoli e sentiti gesti la propria manifestazione di solidarietà.

Sono stati momenti di riflessione e di silenziosa, ma non per questo meno sentita, condivisione. Tutti erano lì per esprimere la stessa cosa e non c\'era bisogno di dirlo.

Particolarmente emozionante è stato il momento in cui sono state accese le candele: luci su un fondo nero di asfalto, a commemorare le vittime delle repressioni, delle torture e della vera e prorpia pulizia etnica che da decenni sta colpendo il popolo tibetano; ma luci anche a testimoniare vicinanza e sostegno, per quanto infinitamente piccolo; ad accendere un segnale di speranza. Speranza nel buio è il titolo di un libro del 2005 della scrittrice e attivista californiana Rebecca Solnit, che sta a significare che anche dall\'oscurità, anzi proprio dall\'imprevedibile oscurità può arrivare un futuro più giusto.

Le piccole luci, ondeggianti nella notte, hanno accompagnato la veglia dei senigalliesi, a cui si sono affiancati passanti, turisti e curiosi, alcuni aggiungendo la propria candela.

E\' stata una manifestazione intensa e piena di gioia serena.







Questo è un articolo pubblicato il 09-08-2008 alle 01:01 sul giornale del 08 agosto 2008 - 2563 letture

In questo articolo si parla di rotonda, olimpiadi, politica, valeria bellagamba, tibet, candele





logoEV