A Senigallia una candela accesa per il Tibet

tibet 1' di lettura Senigallia 07/08/2008 -

Giovedì 7 agosto a partire dalle ore 20.30 davanti alla Rotonda a Mare di Senigallia, in Piazzale della Libertà, si terrà veglia pubblica in solidarietà del popolo tibetano.
E\' l\'unica città marchigiana che aderisce a Candle for Tibet, la più grande protesta luminosa.



Senigallia, insieme a Roma, Milano, Trieste e Vicenza, in Italia, sarà uno dei numerosissimi luoghi al mondo in cui persone sensibili al tema dei diritti umani si incontreranno liberamente e pacificamente per accendere le candele che porteranno con sé in segno di protesta contro la violazione dei diritti umani in Tibet. L\'elenco delle località nel mondo dove si terranno veglie pubbliche è visibile all\'indirizzo: http://www.candle4tibet.org/en/vigils.

La vigilia dell\'apertura dei Giochi Olimpici di Pechino sarà l\'occasione per manifestare tutti insieme con una veglia collettiva che si terrà in contemporanea con il resto del mondo: l\'accensione generale delle candele è prevista per le 21 ora locale.

Si prevede che non meno di 100 milioni di persone in tutto il mondo accenderanno una candela e diranno SI alla libertà in Tibet.

I bloggers senigalliesi credono fortemente in questa iniziativa, per questo hanno deciso di portarla a Senigallia confidando nella partecipazione della cittadinanza e degli ospiti della città di Senigallia.

Chi non potrà partecipare alla veglia pubblica è invitato comunque ad accendere una candela il 7 agosto alle 21, ora locale.





Questo è un articolo pubblicato il 07-08-2008 alle 01:01 sul giornale del 07 agosto 2008 - 1815 letture

In questo articolo si parla di rotonda, politica, senigallia, valeria bellagamba, tibet


Lo Staff del MU di Senigallia (con la sezione di Ripe) aderisce all\'iniziativa invitando tutti i simpatizzanti e soci attivi a partecipare al meeting. Crediamo che diffondere la consapevolezza e promuovere il rispetto dei Diritti Umani sia la strada maestra per risolvere niente meno che i problemi del mondo. Nonostante siano un raggiungimento etico prevalentemente occidentale, la loro universalità è mostrata dalle continue lotte della gente contro poteri coercitivi.<br />
<br />
Contro le ingiustizie del mondo, bisogna prima cambiare noi stessi e risolvere quelle locali.

antidemocratico

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Contro le ingiustizie del mondo, bisogna prima cambiare noi stessi e risolvere quelle locali.<br />
E chè vòl dì ?<br />
Risolvere i problemi del mondo ? Mè cojo ! <br />
Andatelo a raccontare ai comunistoni cinesi, epigoni di Mao Tse Tung.<br />
Hanno ritirato il visto ad un americano solo perchè attivo contro la strage continua nel Darfur, ma i cinesi appoggiano il Sudan da cui importano petrolio...<br />
Altro che candele, per mettersi a posto con la coscenza, bisognerebbe accendere !<br />
Viva il Tibet libero dall\'imperialismo cinese.

Certi nostri ministri in cerca di visibilità dovrebbero vergognarsi di aver chiesto agli atleti di boicottare la cerimonia d\'apertura delle Olimpiadi.<br />
<br />
Goverare significa assumersi le proprie responsabilità.<br />
Governare significa oneri prima ancora che onori.<br />
<br />
E quindi, il giorno in cui codesti ministri entreranno a Palazzo Chigi ed avranno il coraggio di proporre al Consiglio il boicottaggio politico ed economico nei confronti della Cina ed avranno il coraggio di proporre un\'analoga determinazione all\'Unione Europea e alle Nazioni Unite, allora e solo allora potranno chiedere un atto analogo agli atleti.<br />
<br />
Non si può pretendere dagli atleti ciò che i ministri ed i governanti in genere non hanno coraggio di fare.<br />
<br />
Ed è anche ipocrita approfittare della luce dei riflettori delle Olimpiadi.<br />
Il Tibet si libera tutti i giorni, con gli atti diplomatici e politici e ricordando tutti i giorni cos\'è il comunismo e cosa sono i regimi, quelli del presente prima ancora di quelli del passato.

Io non mi sento ipocrita.<br />
Da sempre non perdo un occasione per attaccare il regime cinese.<br />
<br />
Te lo dimostro con un link ad un articolo del 2004:<br />
http://www.viveresenigallia.it/index.php?page=articolo&articolo_id=119270

E mica ce l\'ho con te.<br />
<br />
Figurati, me la prendevo con alcuni esponenti del \"mio\" Governo...<br />

la semplicità dell\'affermazione è una stimolo \"da manuale\" ai post, pare brutto vedè tra gli articoli più commentati solo quelli dei furti o dei centri di accoglienza: sa di gente che guarda solo il proprio m^3 ove vive; per carità, una visione necessaria ma insufficiente<br />
<br />
cmq si tratta di un pensiero di ML King<br />
\"L\'ingiustizia in qualsiasi luogo è una minaccia alla giustizia, ovunque\" --> possiamo agire nel locale, agiamo nel locale --> altrove prima o poi prenderanno l\'esempio

mi sento d\'accordo, nel senso che questa azione in genere è promossa da persone che considerano tutti i giorni i problemi dei diritti umani, p.e. associazioni ed attivisti di Amnesty<br />
<br />
ma all\'altra gente che si ricorda della Cina solo quando ci so i loro prodotti che fanno concorrenza coi nostri o si ricorda dell\'Africa solo quando arrivano masse di gente in fuga ecc, beh, insomma a questa gente nostra bisogna parlargli in queste occasioni mediatiche, non c\'è scelta

Sono totalmente solidale con la manifestazione pro-Tibet.<br />
A qualcuno che tuttavia ciurla un pochettino nel manico domando: se per caso il Tibet si bagnasse nel Mediterraneo e -spinti dall\'oppressione odiosa del regime comunista cinese- migliaia di tibetani arrivassero ogni giono a Lampedusa su barconi di fortuna, di chi saremmo amici?<br />
<br />
Qui ho letto commenti edificanti su quanto ci infastidiscono i rifugiati somali piuttosto che sudanesi, gente che scappa da regimi peggiori di quello cinese.<br />

Finalmente la sinista si sveglia su questo tema, che considero veramente al dì sopra della dialettica politica.<br />
<br />
A questi signori qua, quasi tutta la politica Italiana ed Internazionale, ha perdonato gli assassini di Piazza Tienanmen, i continui genocidi e le rappresaglie verso i dissidenti e la chiesa Cattolica.<br />
<br />
Questi giochi andavano boicottati! Quelli russi, lo furono per molto meno..<br />
<br />
Non accenderò la candela a casa, perchè la dovrei comperare, ma darò il mio contributo fisico alla veglia.. cioè.. se passo.. mi fermo..

Pizzi, il 90% di coloro che sbarcano a Lampedusa sono sedicenti sudanesi o somali in cerca di asilo politico.<br />
E sottolineo sedicenti.<br />
E non mi pare che l\'Italia tratti con disprezzo e disumanità queste persone. I Cpt non sono prigioni e, dopo tutte le verifiche, se qualcuno viene riconosciuto come vero rifugiato politico, come tale viene trattato.<br />
Gli altri vengono rimandati indietro. Non vengono fatti morire di fame o fucilati.<br />
Il comportamento dell\'Italia (con questo Governo e con i precedenti) è assolutamente impeccabile sul piano umano e su quello del diritto internazionale in una situazione ben più complicata di quella di altri paesi che non hanno le nostre stesse ondate di sbarchi.<br />
<br />
La Spagna di Zapatero per molto meno ha perso subito i nervi ed ha sparato ad altezza d\'uomo.<br />
<br />
Sono orgoglioso di essere italiano.<br />
<br />
Fui un po\' meno orgoglioso quando Prodi rifiutò d\'incontrare il Dalai Lama per \"ragioni d\'opportunità\" e quando l\'ex Ministro per il Comercio Estero, la tua compagna o ex compagna Emma Bonino (una delle persone più false al mondo), guidò entusiasta una folta delegazione d\'imprenditori alla volta di Pechino per fare affari con i cinesi senza mai affrontare il tema dei diritti umani e senza mai farsi scrupoli.<br />
Lei, che sui diritti umani si è costruita l\'immagine.<br />
<br />
A tal proposito ti consiglio: Mauro Suttora, Pannella&Bonino Spa, Kaos Edizioni

Io la mia candela la comprerò...<br />
certo che se protestassimo con candela made in china sarebbe davvero comico.

Non ho capito che vuol dire \"finalmente la sinistra si sveglia su questo tema\".....????????<br />
<br />
Questa <strong>NON</strong> è una protesta politica, nasce da un\'iniziativa individuale e spontanea di alcuni blogger senigalliesi, che hanno deciso di aderire alla protesta mondiale lanciata dal sito www.candle4tibet.org, ed è al di fuori di qualsiasi colore politico.<br />
<br />
È una <strong>manifestazione aperta a chiunque</strong>, a qualunque colore politico appartenga e anche se non ha un blog..... (nelle mail che ho ricevuto qualcuno mi ha risposto che non poteva partecipare per il solo fatto di non avere un blog.... mon dieu!!! Ma io ho scritto a tutti... bloggers e <strong>non solo</strong>!!!!!)<br />
<br />
Comprare una candela non costa niente....<br />
Non c\'è bisogno di portare un cero da 5 metri, tipo quelli che usano nella festa di Gubbio... È sufficinete una piccola candela da un euro, o anche da 50 centesimi....<br />
Come giustamente dice Michele, meglio che non sia made in China. <br />
Io l\'ho trovata made in Italy.<br />
<br />
Se passi alla veglia sei il benvenuto.<br />
<br />
Ricordo a tutti che per la buona riuscita della manifestazione occorre essere davanti alla Rotonda un po\' prima delle 21, in modo tale da accendere le nostre candele alle 21 in punto, come previsto dai promotori di \"Candle for Tibet\" (l\'orario non l\'ho deciso io.... per la cena uno si organizza prima o al limite cena dopo, la veglia non durerà a lungo....): infatti è previsto che in tutto il mondo le candele vengano accese oggi giovedì 7 agosto alle ore 21 ora locale, quindi in altre parti del mondo hanno già fatto.... non saremo in contemporanea con l\'Europa Centrale.<br />
<br />
Abbiamo anche lanciato la proposta di indossare tutti un capo di vestiario rosso o arancione a ricordare i colori del Tibet.<br />
<br />
Per quanto riguarda le critiche sollevate da qualcuno circa l\'inutilità della proposta o riguardo al fatto del \"lavarsi la coscienza\" con un gesto dimostrativo.... beh, faccio presente che tra i promotori dell\'iniziativa c\'è chi fa volontariato da anni, senza andare a sbandierarlo ai quattroventi...<br />
In più aggiungerei anche che mi dispiace sinceramente vedere delle persone sprofondare così miseramente in una palude di cinismo.... I\'m so damn sorry! ma dopotutto, peggio per loro.

Qualcuno ha scritto commenti cinici?

betta

Ciao a tutti,<br />
vedo un scco di fermento su questo argomento...il problema è che bisognerebbe manifestare per ogni persona o popolo i cui diritti umani sono calpestati. Io ci sarò con i miei amici e i valori in cui credo.<br />




logoEV