x

Arcevia: allarme per dilavamenti ed erosione

arcevia 2' di lettura 02/08/2008 - Il Comune di Arcevia in un avviso rivolto a tutti i proprietari e ai conduttori di terreni agricoli, comunica che a causa delle frequenti ed abbondanti piogge, possono verificarsi fenomeni di dilavamento ed erosione del terreno, con conseguente scorrimento di acqua fango ed altri materiali sulle sedi stradali, cedimenti delle scarpate laterali alle strade, creando grave pregiudizio per l\'incolumità delle persone, per la sicurezza delle strade riguardo la circolazione di tutti i veicoli, con prevedibili danni materiali.

Il fenomeno sopra descritto, oltre che addebitarsi all\'abbondanza delle precipitazioni, ha origine in una inadeguata regimazione delle acque di scolo dei campi che, specie nei periodi di forti piogge, defluiscono in maniera incontrollata e rapida seguendo l\'andamento naturale del terreno. Tra le cause che determinano questi movimenti franosi possono annoverarsi anche i lavori di aratura , che si estendono fino ai margini delle strade e dei corsi d\'acqua, con danni alle scarpate ed alle sponde.


Anche l\'omessa manutenzione dei corsi di acqua privati, i cui alvei risultano invasi da rovi, canne, arbusti ed ogni altro tipo di vegetazione pregiudicano il libero deflusso delle acque determinando i fenomeni di cui sopra. \"L\'Amministrazione comunale\" afferma il Sindaco di Arcevia Silvio Purgatori\" si rivolge a tutti i soggetti interessati affinché usino tutte le cautele ed ogni altro accorgimento finalizzato ad impedire che tali fenomeni si verifichino con normale frequenza; in modo particolare i proprietari dei fondi adiacenti le strade comunali ed i conduttori di fondi agricoli dovranno eseguire una serie di interventi regimatori delle acque di scolo dei campi come da Regolamento Comunale di Polizia Rurale.\"


In primo luogo i proprietari di terreni adiacenti le strade comunali o vicinali devono provvedere all\'esecuzione dei fossi di guardia parallelamente alla strada onde evitare il flusso diretto delle acque sulle strade stesse. I fossi devono essere sufficientemente dimensionati per larghezza e profondità, per raccogliere e canalizzare le acque dei terreni nel tombino stradale più vicino anche quando si verifichino eventi metereologici particolari, e devono essere mantenuti agibili e funzionali tutto l\'anno. I fossi devono essere realizzati di norma secondo le abituali consuetudini e idonee metodologie agricole del luogo, ed in ogni caso mai costruiti a distanza inferiore di ml. 2,00 (due) dal ciglio stradale e dalla sommità della scarpata lato monte della strada. Contro i trasgressori si procederà in termini di legge.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-08-2008 alle 01:01 sul giornale del 02 agosto 2008 - 2061 letture

In questo articolo si parla di arcevia, attualità, comune di arcevia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/etBa